Frasi su frocio


Gaio Valerio Catullo foto
Gaio Valerio Catullo 80
poeta romano -84 – -54 a.C.
„Io a voi lo metto in culo e in bocca | Aurelio frocio e Furio pederasta | voi che avete dedotto dai miei versi | niente austeri che sono niente casto. | Il sacro vate deve essere onesto, | senza obbligo che i versi anche lo siano. (16, vv. 1-6; 2007)“

Billy Corgan foto
Billy Corgan 45
cantante e chitarrista statunitense 1967
„Mia madre venne ad un concerto degli Smashing Pumpkins una volta, ed io indossavo un abito da donna. Lei era fuori di sé. Mi disse: «Tutti penseranno che sei un frocio». Ed io: «Be', già pensano che sono un coglione». (da Rolling Stone del 23 gennaio 1997)“


Francesco Guccini foto
Francesco Guccini 241
cantautore italiano 1940
„Io tutti, io niente, io stronzo, io ubriacone, io poeta, io buffone, io anarchico, io fascista, io ricco, io senza soldi, io radicale, io diverso ed io uguale, negro, ebreo, comunista. Io frocio, io perché canto so imbarcare, io falso, io vero, io genio, io cretino, io solo qui alle quattro del mattino, l'angoscia un po' di vino, voglia di bestemmiare. (da L'avvelenata)“

Pino Scotto foto
Pino Scotto 15
1949
„L'altra sera ho visto un pezzo del Festivalbar, ragazzi è una vergogna, è una vergogna ragazzi, è veramente una vergogna guarda... è una vergogna. C'è un gruppo mi sembrano tedeschi si chiamano Tokio... Tokio Hotel! C'era questo che canta, questo frocio del cazzo non so... brutto come la fame con dei capelli per aria. C'era un altro con il parrucchino con le treccine e gli ha dato il premio... con una canzoncina scritta a tavolino, non so chi cazzo gliel'ha scritta no, che per scrivere le canzoni che vendono oggi basta mettersi a tavolino. (da Database)“

Jerry Lewis foto
Jerry Lewis 34
attore, comico e regista statunitense 1926
„Ragazzi, come ci divertivamo. Una volta Dean faceva una serata da solo, e mi telefona. "Ti disturbo? Sei impegnato?" Io gli rispondo: "No no, niente. Ti ascolto". "Sai", mi fa Dean, "a metà della canzone mi è venuto da pensare: mi manca." "Per questo mi chiami? Perché ti manco?" E lui: "Sì. Ti rendi conto? Adesso siamo insieme! È fantastico!". Allora io gli dico: "Ehi, ma che cavolo dici? C'è della gente qui! Cosa sei, un frocio?". Ecco, cosette come queste le sviluppavamo nei nostri numeri. Dean mi telefonava ogni due secondi: "Perché mi hai chiamato?". "Mi mancavi.“

Jerry Lewis foto
Jerry Lewis 34
attore, comico e regista statunitense 1926
„Dean non ha mai potuto mettere tutto se stesso nelle sue canzoni perché non era certo del suo valore. Non aveva autostima. Autostima di nessun tipo, voglio dire. Metteva in ridicolo le sue canzoni e se stesso come cantante, perché se avesse fatto sul serio, il pubblico avrebbe potuto paragonarlo agli altri cantanti. Quando parlavamo di sua madre, venivano fuori i suoi demoni, le sue paure. Sua madre era un'italiana, una donna brutale che gli ha dato un solo articolo di fede per cavarsela nella vita. Cioè: tu i soldi te li metti in tasca e non li tiri fuori mai. Prendi sempre, non dare mai. Se piangi, non vali niente. Se hai emozioni, sei un frocio. E tutta questa roba gliel'ha piantata bene a fondo nella testa. Io, in un anno, gliel'ho espiantata per bene. Parlava con me come un ragazzino che ha bisogno di sfogarsi.“

Dean Martin foto
Dean Martin 33
cantante e attore statunitense 1917 – 1995
„Dean non ha mai potuto mettere tutto se stesso nelle sue canzoni perché non era certo del suo valore. Non aveva autostima. Autostima di nessun tipo, voglio dire. Metteva in ridicolo le sue canzoni e se stesso come cantante, perché se avesse fatto sul serio, il pubblico avrebbe potuto paragonarlo agli altri cantanti. Quando parlavamo di sua madre, venivano fuori i suoi demoni, le sue paure. Sua madre era un'italiana, una donna brutale che gli ha dato un solo articolo di fede per cavarsela nella vita. Cioè: tu i soldi te li metti in tasca e non li tiri fuori mai. Prendi sempre, non dare mai. Se piangi, non vali niente. Se hai emozioni, sei un frocio. E tutta questa roba gliel'ha piantata bene a fondo nella testa. Io, in un anno, gliel'ho espiantata per bene. Parlava con me come un ragazzino che ha bisogno di sfogarsi. (Jerry Lewis, pp. 331-332)“

Michela Marzano foto
Michela Marzano 71
filosofa e docente italiana 1970
„Il problema degli insulti, dei cosiddetti «discorsi dell'odio» (hate speech), è complesso. Il fenomeno è stato analizzato da alcune femministe americane che, decostruendo i meccanismi di dominazione maschile, hanno puntato il dito sul circolo vizioso dell'hate speech che assegna alle donne un ruolo ben determinato da cui non possono più uscire. Tutte coloro che osano rivendicare ad alta voce l'uguaglianza dei diritti civili non sono prese sul serio: le loro rivendicazioni sono immediatamente discreditate e si utilizza contro di loro non l'argomentazione, ma l'arma subdola dell'insulto che le fa tacere. [... ] Quando si urla a una donna a una donna che è una «troia», a un omosessuale che è un «frocio» o a una persona di colore che è uno «sporco negro», lo si fa perché l'altro poi non possa rispondere. Quello che conta non è l'argomento che si utilizza. Nell'offesa non c'è nessun argomento, nessuna idea, nessuna razionalità. Il fine è sempre lo stesso: ferire l'altro perché taccia.“


Alessandra Mussolini foto
Alessandra Mussolini 13
politico italiano 1962
„Si veste da donna e pensa di poter dire quello che vuole. Meglio fascista che frocio! (da Porta a Porta, 9 marzo 2006; citata in [http://www. repubblica. it/2006/c/sezioni/politica/versoelezioni35/muslux/muslux. html Mussolini a Vladimir Luxuria "Meglio fascista che frocio"], la Repubblica, 9 marzo 2006)“

Steve Buscemi foto
Steve Buscemi 12
attore, regista e sceneggiatore statunitense 1957
„Mister Pink: Perché io sarei Mister Pink?
- Joe: Perché sei un frocio del cazzo, ecco perché. (Film Le iene)“

Pier Vittorio Tondelli foto
Pier Vittorio Tondelli 48
scrittore italiano 1955 – 1991
„Ho sedici anni e sto male. Sto male l’ho detto molte volte, ci sono cresciuto con quella frase, ho sempre saputo le ragioni del mio star male, era tutto perfettamente chiaro nella mia testolina di quindicenne. Il mio amore frocio, la coscienza di essere artista e di voler fare, scrivere, poetare ecc. Volevo fare il cinematografico.“

Vittorio Feltri foto
Vittorio Feltri 73
giornalista italiano 1943
„Tutti teniamo a passare per evoluti, ma quando si tratta di parlare di omosessuali, bene che vada ricorriamo a logori luoghi comuni, banalità sconce da caserma, frasario da bar. Nel linguaggio corrente mancano perfino le definizioni appropriate: frocio, culattone, busone, orecchione, finocchio eccetera. Un vocabolario meschino, oltre che triviale, totalmente inadeguato a un discorso non dico serio, ma almeno sereno, per discutere di una questione vecchia come il mondo.“


Roberto Mancini foto
Roberto Mancini 20
allenatore di calcio ed ex calciatore italiano 1964
„È un razzista, uomini come lui non devono stare nel calcio. Ha usato parole razziste, ha inveito contro di me poi mi ha urlato frocio e finocchio, sono orgoglioso di esserlo se lui è un uomo. Da uno come lui che ha 60 anni non lo accetto, si deve vergognare. Il quarto uomo ha sentito e non ha detto niente. Non voglio parlare della partita, non mi interessa niente. Uno di 60 anni che si comporta così è una vergogna, si può anche litigare, ma non così, sono andato a cercarlo e mi ha chiesto scusa negli spogliatoi, ma io gli ho detto di vergognarsi. In Inghilterra non metterebbe più piede in campo.“

Robert De Niro foto
Robert De Niro 32
attore, regista e produttore cinematografico statunitense 1943
„Dottò, tu puoi dirmi quello che vuoi, ma se mi dici che sono frocio, io t'ammazzo! (Film Terapia e pallottole)“

Leopoldo Mastelloni foto
Leopoldo Mastelloni 10
attore, regista e cantante italiano 1945
„Meglio dire frocio. Il gay dovrebbe essere felice per definizione. Non sempre ha buoni motivi per essere allegro.“

Corrado Guzzanti foto
Corrado Guzzanti 223
comico, attore e sceneggiatore italiano 1965
„Una ricerca scientifica ha dimostrato che non tutti i gay sono omosessuali e di questi è finocchio uno su due e l'altro è gay, cioè gli piacciono sia i gay che gli omosessuali. Chi dice "frocio" con grevità pensando di offendere in realtà offende solo la sua intelligenza perché alcuni froci non sono gay, altri lo sono, ma non per questo sono omosessuali. E dunque il termine "frocio", "finocchio", "ricchione" non denota nulla se non l'ignoranza di chi lo usa, il quale, per offendere veramente, deve sperare che tra i molti gay qualche omosessuale sia un invertito, la qual cosa è molto più rara di quel che si crede. [... ] Insultare gli omosessuali, oltre a denotare inciviltà e ignoranza è una cosa fuori dal tempo perché oggi gli omosessuali per fortuna non si vergognano più, escono allo scoperto, dilagano in televisione, sono uniti, sono orgogliosi, hanno il pride. Quindi teoricamente se uno volesse proprio offenderli oggi dovrebbe fare esattamente il contrario. (da Aniene 2 - Molto rigore per nulla, Sky Uno, 14 giugno 2012)“

Mostrando 1-16 frasi un totale di 17 frasi