Frasi su giornalismo

La caccia alla totalità, nella letteratura cui apparteniamo, porta necessariamente all' incompiutezza. A differenza dello scrittore italiano, quello di frontiera è adatto a travalicare i confini e rompere le chiusure, favorendo il travaso di un secolo, il Novecento, solo apparentemente concluso. Le cinquecento pagine del mio Fantasma di Trieste, le duemilasette dei Fantasmi di Mosca sono la testimonianza di questa mia ricerca della totalità. Non per titanismo o superomismo, sia ben chiaro. Ma perché altrimenti, secondo me, non si possono più scrivere romanzi seri e credibili. Devono confluirvi vari elementi e generi contrastanti, come la narrazione, la filosofia politica, anche certe forme di giornalismo: nel tentativo di ricreare, dopo l'antiromanzo, il post-romanzo.

Enzo Bettiza foto
Enzo Bettiza 31
scrittore italiano 1927

Io ho un concetto etico del giornalismo. Ritengo infatti che in una società democratica e libera quale dovrebbe essere quella italiana, il giornalismo rappresenti la forza essenziale della società. Un giornalismo fatto di verità impedisce molte corruzioni, frena la violenza la criminalità, accelera le opere pubbliche indispensabili. pretende il funzionamento dei servizi sociali. Tiene continuamente allerta le forze dell'ordine, sollecita la costante attenzione della giustizia, impone ai politici il buon governo.

Giuseppe Fava foto
Giuseppe Fava 8
scrittore, giornalista e drammaturgo italiano 1925 – 1984

Nel giornalismo io sono non uno scrittore, ma uno scrivano. La mia fissazione è questa, che Napoli è una città disgraziata, in mano di gente senza ingegno e senza cuore e senza iniziativa. (da L'Occhialetto, XIX, 29, Napoli, 18 settembre 1886; citato in Nota bio-bibliografica di Salvatore Di Giacomo, bibliocamorra. altervista. org)

Salvatore Di Giacomo foto
Salvatore Di Giacomo 27
poeta, drammaturgo e saggista italiano 1860 – 1934

Peste della patria è il giornalismo che accetta le notizie senza vagliarle, quando pur non le inventa.

Cesare Cantù foto
Cesare Cantù 69
storico, letterato e politico italiano 1804 – 1895

Non solo non considero la confessione di un errore giornalistico una vergogna, bensì la vedo come la prova più sicura che si sta facendo un giornalismo corretto e onesto.


Giornalismo – Un tempo toglieva uomini alle lettere; oggi – il che è più grave – ne dà. (da Opere: romanzi e racconti, 1924-1933)

Achille Campanile foto
Achille Campanile 52
scrittore italiano 1899 – 1977

Appartiene all'essenza del giornalismo che il giornalista possa sbagliare e sbagli in un determinato numero di casi.


Enzo Biagi, uno che piace solo alle vecchie e ai deficienti. (da Il giornalismo che questo Paese merita, macchianera. net, 12 dicembre 2006)

Filippo Facci foto
Filippo Facci 59
giornalista italiano 1967

Ah, il giornalismo obiettivo! Quante fregature abbiamo dato al lettore sventolando questa bandiera fantasma. (pag. 49)

Giampaolo Pansa foto
Giampaolo Pansa 38
giornalista, saggista e scrittore italiano 1935

Il modello che abbiamo davanti agli occhi, quello di Francesco di Sales, dunque è quello di un giornalismo che comunica passione e ha un intento di coinvolgimento, partecipazione, formazione. La stessa attenzione alla «verità» non è una semplice e fredda attenzione alla «oggettività» o alla «neutralità», ma alla comprensione del valore delle cose. (da Il giornalismo? Non solo un mestiere ma una dimensione della vita di tutti, dal blog CyberTeologia)

Antonio Spadaro foto
Antonio Spadaro 48
gesuita, scrittore e teologo italiano 1966

Giornalismo è diffondere ciò che qualcuno non vuole si sappia; il resto è propaganda. Il suo compito è additare ciò che è nascosto, dare testimonianza e, pertanto, essere molesto.

Horacio Verbitsky foto
Horacio Verbitsky 7
giornalista e scrittore argentino 1942

Si è detto — e non senza fondamento — che il rinnovatore del giornalismo italiano nel senso moderno della parola fu Petruccelli della Gattina. Era un curioso personaggio, che per molti aspetti anticipava il tipo del reporter americano d'oggi, che in ogni caso sentì la febbre religiosa di questa professione, e alla professione sacrificò tutto [... ] Petruccelli introdusse nel giornalismo italiano il «colore». Si trattava di un colore a chiaro-scuro, tutte luci ed ombre [... ] Egli non fu mai parco di aggettivi, e tuttavia certe sue scene conservano una freschezza che invano si cercherebbe altrove. (da Venti secoli di giornalismo, Canesi, 1962, p. 290-291)

Italo de Feo 8
scrittore, critico letterario e saggista italiano 1912 – 1985

Il pubblico possiede un'insaziabile curiosità, vuole sapere tutto tranne ciò che veramente vale la pena di sapere. Il giornalismo, conscio di questo, affina le sue attitudini mercantili e ne soddisfa le richieste.

Oscar Wilde foto
Oscar Wilde 285
poeta, aforista e scrittore irlandese 1854 – 1900

Buona parte del giornalismo rock è gente che non sa scrivere, che intervista gente che non sa parlare, per gente che non sa leggere. (da un' intervista di Ben Watson, Mojo Magazine, ottobre 1993)

Frank Zappa foto
Frank Zappa 64
chitarrista, compositore e arrangiatore statunitense 1940 – 1993

Il giornalismo televisivo italiano è sempre così. Non ce n'è uno che in una intervista dica: "Guardi che lei ha detto una stronzata.

Vincino 11
disegnatore e giornalista italiano 1946

Il giornalismo di qualità non è merce a buon mercato e un'industria che cede gratis i suoi contenuti non fa altro che cannibalizzare la propria capacità di produrre buon giornalismo. (da Corriere della sera, 7 agosto 2009)

Rupert Murdoch foto
Rupert Murdoch 4
editore, imprenditore e produttore televisivo australian... 1931

Mostrando 1-16 frasi un totale di 108 frasi