Frasi su giornata

Io posso amare solo la persona che in una giornata di primavera a me preferirà una betulla.

Marina Ivanovna Cvetaeva foto
Marina Ivanovna Cvetaeva 5
poetessa e scrittrice russa 1892 – 1941

I treni sono come l'estate, avvicinano le persone per la durata di un tempo fuggitivo e insolito. Le tengono vicine, le spingono a parlarsi, le invitano a intravedere nel fondo degli occhi dell'altro qualcosa che si pensava non si potesse mai vedere. Le fanno sentire quasi migliori e capaci di afferrare il filo dell'aquilone della felicità. Poi, quando il tempo precipita, rapidissimo, sul ciglio dell'arrivo, quando le giornate smettono di essere senza fine, le separa e lascia l'aquilone volare via. Alle volte per sempre, come se quel primo incontro non potesse che essere anche l'ultimo possibile. (da La libertà viaggia in treno, p. 118)

Federico Pace foto
Federico Pace 5
giornalista e scrittore italiano 1967

Io sogno di esser qui | oppresso da questa prigione | e ho sognato che in un altro stato | più lusinghiero mi sono visto. | Che è la vita? Un delirio. | Che è la vita? Un'illusione, | un'ombra, una finzione, | ed il bene più grande è piccolo; | che tutta la vita è sogno | ed i sogni, sogni sono. (giornata II, scena XIX; citato in José Rizal, Noli me tangere, traduzione di Vasco Caini, Debatte, Livorno, 2003, p. 161. ISBN 88-86705-26-3)

Pedro Calderón De La Barca foto
Pedro Calderón De La Barca 25
drammaturgo e religioso spagnolo 1600 – 1681

Le giornate tremende o meravigliose, quelle che ti cambieranno la vita e lasceranno un segno indelebile, cominciano come tutte le altre.

Enrico Ruggeri foto
Enrico Ruggeri 120
cantautore, scrittore e conduttore televisivo italiano 1957

Le paure son vietate | meglio viver le giornate. (da Più di un sogno, n.° 3)

Adriano Celentano foto
Adriano Celentano 123
cantautore, ballerino e showman italiano 1938

Una delle cose che Ford Prefect aveva sempre trovato difficile comprendere a proposito degli esseri umani era che avevano il vizio di affermare e ripetere cose assolutamente ovvie, come risultava evidente da frasi quali "Che bella giornata!" o "Come sei alto!" oppure "Oddio, mi sembra che tu sia caduto in un pozzo profondo nove metri: ti sei fatto male?". In un primo tempo Ford si era fatto una sua teoria per spiegare questo strano comportamento. Aveva pensato che le bocche degli esseri umani dovessero continuamente esercitarsi a parlare per evitare di rimanere inceppate. Dopo avere osservato e riflettuto per alcuni mesi, Ford aveva abbandonato questa sua teoria per un'altra. Aveva pensato che se gli esseri umani non si esercitavano in continuazione ad aprire e chiudere la bocca, correvano il rischio di cominciare a far lavorare il cervello. Dopo un po' aveva abbandonato anche questa teoria, considerandola eccessivamente cinica, e aveva deciso che in fondo gli esseri umani gli piacevano molto, anche se non poteva mai fare a meno di preoccuparsi e disperarsi davanti alla terribile quantità di lacune che le loro conoscenze presentavano.

Douglas Adams foto
Douglas Adams 99
scrittore inglese 1952 – 2001

Non è amore desiderare una giornata in più con una persona appena conosciuta, desiderare ardentemente di restare solo con lei, di sentirsi scelto? Non è amore aspettare giorni la telefonata di un figlio, e sentirsi felice solo perché si sente la sua voce, e ricordare tutti i momenti passati insieme? (libro Di tutte le ricchezze)

Stefano Benni foto
Stefano Benni 143
scrittore, giornalista e sceneggiatore italiano 1947

Le mie giornate sono | frantumi di vari universi | che non riescono a combaciare. La mia fatica è mortale. (da Stanchezza nelle Poesie)

Vincenzo Cardarelli foto
Vincenzo Cardarelli 39
poeta e scrittore italiano 1887 – 1959

Mi piacerebbe essere una di quelle prime giornate estive pieni di colori, quando tutti son contenti del tuo arrivo, tutti ti sorridono nel momento in cui i tuoi occhi incrociano i loro occhi.

 Elisa foto
Elisa 53
cantautrice, polistrumentista e produttrice discografica... 1977

E dici che i tuoi sogni sono poca cosa, li trovi la mattina trasformati in carta, tra la noia e la magia di una giornata uggiosa, e una camminata solo nella notte passando fra le difficoltà di chi sorride e piange sono quelli come te che sfiorano il divino. (da Centoundici, n.° 1)

Tiziano Ferro foto
Tiziano Ferro 96
cantautore italiano 1980

Ma che importa se è finita | che cosa importa se era la mia vita o no? | Ciò che conta è che sia stata | una fantastica giornata, morbida! (da Splendida giornata, n.° 8)

Vasco Rossi foto
Vasco Rossi 241
cantautore italiano 1952

Un brivido mi percorre dalla testa ai piedi: è... è lei che m'attendeva. Lei era lì, ergendo il suo busto immobile sopra la cassa, e sorrideva. Dal fondo di questo caffè qualcosa torna indietro sui momenti sparsi di questa domenica e li salda gli uni agli altri, dà loro un senso: ho traversato tutta questa giornata per venire a finir qui, con la fronte contro questo vetro, per contemplare questo volto fine che si schiude su una tenda granata. Tutto s'è fermato; la mia vita s'è arrestata: questo vetro, quest'aria greve, azzurra come l'acqua, ed io stesso formiamo un tutto immobile e compatto: sono felice. (2003, p. 73)

Jean Paul Sartre foto
Jean Paul Sartre 89
filosofo, scrittore, drammaturgo e critico letterario fr... 1905 – 1980

So di essere emotiva, inutile negarlo. Ho imparato a patire di meno le giornate no e le cadute, ma non vivo più con l'idea di dover sempre dimostrare qualcosa.

Carolina Kostner foto
Carolina Kostner 24
pattinatrice artistica su ghiaccio italiana 1987

In una calda giornata d'estate, uscendo in carrozza per quelle vaste pianure, si provava un'immensa, sconfinata libertà dell'anima, come se nulla più la trattenesse e fosse pronta a balzare nell'infinito. I russi chiamano questo prostòr. In tali giorni d'estate, attraversando i campi, l'aria calda, con una sorta di remota foschia, creava un'illusione di profili di boschi, d'alberi e d'altro, sul remoto orizzonte, che in realtà non esisteva. Erano morgane, miraggi, come nel deserto.
Molti erano in Russia coloro che l'ignoto, il remoto attraeva; la lontananza, il prostòr li chiamava. (pp. 52-53)


Sogno il mio paese infine dignitoso; un fiume con i pesci vivi a un'ora dalla casa; di non sognare la Nuovissima Zelanda per fuggire via da te, Brianza velenosa! (da Una giornata uggiosa)

Lucio Battisti foto
Lucio Battisti 180
compositore, cantautore e produttore discografico italiano 1943 – 1998

Mi dispiace per le persone che non bevono. Esse si alzano al mattino e per tutta la giornata non potranno sentirsi meglio.

Dean Martin foto
Dean Martin 33
cantante e attore statunitense 1917 – 1995

Mostrando 1-16 frasi un totale di 648 frasi

Articoli

Robert Fulghum: Tutto quello che mi serve l'ho imparato all'asilo

La saggezza non si trova al vertice della montagna di studi superiori, bensì nei castelli di sabbia del giardino dell'infanzia. Queste sono le cose che ho appreso