Frasi su grigiore

Paolo Crepet foto
Paolo Crepet 70
medico, psichiatra e scrittore italiano 1951
„Il grigiore è prevedibile, i colori molto meno.“

Dario Bernazza 8
saggista italiano 1920 – 1995
„La proprietà privata è una delle molle più potenti per le vibrazioni e gli slanci dell'anima, ed è una delle componenti essenziali del gusto di vivere. Senza di essa la vita non può essere grigia: quel grigiore, appunto, che è una delle caratteristiche più evidenti di tutte le società di tipo comunista, da Sparta ai giorni nostri.“


Eugenio Da Venezia foto
Eugenio Da Venezia 9
pittore italiano 1900 – 1992
„Luce iridescente, grigiore madre-perlato, visione fra sogno e realtà.“

Italo Calvino foto
Italo Calvino 210
scrittore italiano 1923 – 1985
„Ci sono quelli che si condannano al grigiore della vita più mediocre perché hanno avuto un dolore, una sfortuna; ma ci sono anche quelli che lo fanno perché hanno avuto più fortuna di quella che si sentivano di reggere. (da La nuvola di smog: p. 541)“

 L'Aura foto
L'Aura 30
cantautrice italiana 1984
„Ora non posso | permettermi di perderti | nel grigiore di Milano. (da Lettere d'amore, n.° 13)“

Adolf Hitler foto
Adolf Hitler 106
dittatore della Germania nazista dal 1933 al 1945 1889 – 1945
„Se il bolscevismo trionfasse, l'umanità perderebbe il dono di ridere e di gioire. Non sarebbe più che una massa informe, condannata al grigiore e alla disperazione. (notte tra il 20 e il 21 febbraio 1942)“

Michele Marzulli 34
poeta, pittore e scrittore italiano
„Amo la pioggia, | il cielo imbronciato, | gli smorti colori. || Amo la sera, | i suoi grigiori | l'ombre. (da Versi, vv. 1-6, p. 11)“

Michel Foucault foto
Michel Foucault 21
sociologo, filosofo e psicologo francese 1926 – 1984
„Saranno i giornali a riprendere nella loro cronaca il grigiore di delitti e punizioni. La spartizione è fatta, che il popolo si spogli dell'antico orgoglio dei suoi crimini. (da Sorvegliare e punire; citato in la Repubblica, 8 febbraio 2008)“


„La nostalgia fa di noi tutti dei buoni stalinisti, infatti ciò che è scomodo o impopolare ricordare diventa progressivamente meno reale sbiadendo in un grigiore reso ancor pià sfocato dai toni accesi e dai ritratti vivaci della versione autorizzata. (Introduzione, p. 8)“

Henri Crouzat 3
1911 – 1966
„Mi sentivo un padreterno. La vita era veramente una gran cosa e valeva sul serio la pena viverla... Ancora pochi mesi prima non ero che un povero diavolo, un X qualsiasi sperduto nel grigiore uniforme dell'umanità; oggi ero divenuto re e imperatore di un territorio sterminato con potere assoluto su una moltitudine di sudditi, tre dei quali erano esseri umani.“

Bernard Moitessier foto
Bernard Moitessier 10
navigatore e scrittore francese 1925 – 1994
„Credevo d'essere un solitario perché non concepivo che si potesse navigare altrimenti che da soli, e mi accorgo adesso di come la solitudine in mare possieda colori intensi, violenti talora, ma sempre caldi, che non hanno niente in comune con questa specie di grigiore, di vuoto totale che tocca a un tizio senza compagni, immerso tra una folla indifferente che va sempre di premura. (p. 27)“

Tommaso Giartosio foto
Tommaso Giartosio 24
scrittore italiano
„Ricordare è – deve esserlo – un gesto attivo: scovare lo scandalo di un evento unico, oppure forzare il grigiore dei fatti quotidiani; cercare di capire, sulle tracce di qualche minimo indizio, ciò che non mi è stato possibile nascondere a me stesso. Ricordare è interpretare. O meglio, esiste un punto intimo, un istante di passione segreta, in cui ricordare e interpretare si sovrappongono, coincidono. (cap. I, p. 17)“


Umberto Eco foto
Umberto Eco 193
semiologo, filosofo e scrittore italiano 1932 – 2016
„Come dice Boezio, nulla è più fugace della forma esteriore, che appassisce e muta come i fiori di campo all'apparire dell'autunno; e che senso avrebbe dire dell'abate Abbone che ebbe l'occhio severo e le guance pallide quando ormai lui e coloro che lo attorniavano sono polvere e della polvere il loro corpo ha ormai il grigiore mortifero (solo l'animo, lo voglia Iddio, risplendendo di una luce che non si spegnerà mai più)? (Prologo)“

Joseph Conrad foto
Joseph Conrad 44
scrittore polacco 1857 – 1924
„Ho lottato con la morte. È la contesa meno eccitante che si possa immaginare. Avviene in un grigiore impalpabile, con nulla sotto i piedi, con nulla intorno, senza spettatori, senza clamore, senza gloria, senza il grande desiderio della vittoria, senza la grande paura della sconfitta, in un clima malsano di tiepido scetticismo, senza molta fede nella propria causa, e ancor meno in quella dell'avversario. (BUR, 2006, p. 107)“

Antonio Scurati 16
scrittore italiano 1969
„Mi ero invaghito subito, fin da quando ero una matricola, di quel docente di estetica che, nel grigiore universale, teneva corsi impavidi e sognanti sui massimi sistemi. [... ] Il professore era stato una promessa della filosofia occidentale, il più giovane cattedratico della sua generazione. [... ] Il professore finalmente arrivò. [... ] Il suo assistente, indietro di un passo, seguiva la scena di sottecchi. Era ancora giovane ma già curvo, pavido, viscido, intrigante, ligio al dovere e a un'orgogliosa, perentoria mediocrità. Nel giro di pochi anni sarebbe diventato preside della facoltà. [... ] Finalmente capii, fui costretto a capire. Il mio idolo non aveva letto una sola riga delle diciannovemiladuecento che avevo scritto. No, nessuna bellezza ci avrebbe salvato. (pp. 13-14)“

Joseph Conrad foto
Joseph Conrad 44
scrittore polacco 1857 – 1924
„Che bizzara cosa la vita – questo misterioso congegnarsi di implacabile logica in vista di uno scopo tanto futile. Il piú che se ne possa sperare è una certa qual conoscenza di se stessi – che giunge troppo tardi – e una messe di inestinguibili rimpianti. Ho lottato con la morte. È la contesa meno eccitante che immaginar si possa. Ha luogo in un grigiore impalpabile dove non s'ha più nulla sotto i piedi, nulla tutt'attorno; senza spettatori, senza clamori, senza glorie; senza un gran desiderio di vincere e senza gran paura della sconfitta, in un'atmosfera malaticcia di scetticismo tepido, senza una gran fede nel proprio diritto, e ancor meno in quello dell'avversario. Se questa è la forma suprema della conoscenza, allora la vita è un enigma ancor piú oscuro di quanto non vogliano credere certuni. (Marlow: cap. III, 1974, p. 112)“

Mostrando 1-16 frasi un totale di 138 frasi