Frasi su guaglione


Massimo Troisi foto
Massimo Troisi 40
attore e regista italiano 1953 – 1994
„Comm'aggio accuminciato? Ecco... io ero 'nu guaglione... ero andato a vedere un grande film. Si trattava di Roma città aperta, chillu grande lavoro di Rossellini. Me n'ero uscito r'o cinema con tutte quelle immagini rint'a capa e tutte quante le emozioni dentro. Mi sono fermato 'nu mumento e m'aggio ritto... 'Massimo, da grande tu devi fà 'o geometra'.“

 Neffa foto
Neffa 33
cantautore e rapper italiano 1967
„L'approccio di un guaglione non è detto che ti piaccia tipo Micheal Jordan quando schiaccia. (da La ballotta)“


 Neffa foto
Neffa 33
cantautore e rapper italiano 1967
„È il ritorno del guaglione sulla traccia, il tipico stile del mistico chico sul ritmico boomcha. (da In linea)“

Massimo Troisi foto
Massimo Troisi 40
attore e regista italiano 1953 – 1994
„Comme aggio accumminciato a fare l'attore? Ecco... io ero 'nu guaglione... ero andato a vedere un grande film. Si trattava di "Roma città aperta", chillo grande lavoro di Rossellini. Me n'ero uscito da 'o cinema con tutte quelle immagini dint' 'a capa e tutte quante le emozioni dentro.
Mi sono fermato 'nu mumento e m'aggio ditto... «Massimo, da grande tu devi fa' 'o geometra».“

Dj Gruff foto
Dj Gruff 23
disc jockey, beatmaker e rapper italiano 1965
„Un gioco di rime dove mi sintonizzo sopra al pezzo | mi organizzo per il check | vedo il rec | pigia quel bottone | senti sto guaglione senza vetro in studio di registrazione | caccio storie nuove | con la dopa universale che mi avvolge | un bel trombardo che sconvolge | lo stile niente è il dolce | devasto. (da Zero Stress Pt. 2)“

Francesco Mastriani 45
scrittore italiano 1819 – 1891
„Ma è proprio per il guaglione che Napoli è stata creata. Il guaglione è il Re di Napoli è il padrone assoluto del suolo sebezio ed esercita talvolta il suo impero con una tirannia che è tanto più inesorabilmente quanto è più graziosa. (Prima Piaga, Parte seconda, II, p. 144)“

Francesco Mastriani 45
scrittore italiano 1819 – 1891
„L'invenzione dei bassi, cioè delle case a terreno, delle case-botteghe, è proprio un'invenzione tutta napolitana a pro del guaglione, il quale si procura quel divertimento di scegliere quel domicilio che vuole su la soglia di qualcuni di questi bassolini. (Prima Piaga, Parte seconda, II, p. 144)“