Frasi su hotel


Herman Melville foto
Herman Melville 80
scrittore statunitense 1819 – 1891
„Mercoledì 18 febbraio
Prima dell'alba siamo passati tra Capri e il Continente e siamo entrati nel Golfo di Napoli. Ero sul ponte. L'indistinta massa del Vesuvio fu presto in vista. L'ho riconosciuta da un quadro (della mamma?). Ben presto ho «sentito» la città. Luci brillanti. Siamo stati trattenuti a bordo fino alle nove dalla polizia che se la prende con comodo. Con alcuni altri sono sceso all'Hotel de Geneve. Colpito dalla prima apparizione di Napoli. Grandi folle, strade belle, edifici alti. A colazione Rhinelander e Friedman han detto che sarebbero andati a Pompei. Mi sono unito a loro, le ferrovie sono dovunque le stesse. Siamo passati attraverso Portici, Resina, Torre del Greco. Pompei è uguale ad ogni altra città. La stessa antica umanità. Che si sia vivi o morti non fa differenza. Pompei è un sermone incoraggiante. Amo più Pompei che Parigi. C'erano delle guardie silenziose come il Mar Morto. Al Vesuvio a dorso di cavallo. Vigneti sulle pendici. Arrampicata sulle ceneri. Aggrappato alla guida. Discussione. Il vecchio cratere di Pompei. Il cratere attuale è come una vecchia miniera abbandonata. L'uomo che brucia. Rosso e giallo. Tuoneggiante. Boati. Una lingua di fuoco. Sono sceso nel cratere. Liquirizia congelata. Son sceso giù in fretta. Crepuscolo. Cavalcata nel buio. All'Annunziata trovato un vetturino per Napoli. Una corsa nel freddo senza soprabito. Di ritorno all'Hotel a mezzanotte. La strada e la campagna erano silenziose. Un sobborgo. Cena a letto. (da Diario italiano 1856)“

Noyz Narcos foto
Noyz Narcos 129
rapper, beatmaker e writer italiano 1979
„Affanculo domani, io morirò come Pantani, in un hotel con una bustina stretta tra le mani. (da Patriot)“


Vasco Rossi foto
Vasco Rossi 241
cantautore italiano 1952
„Credi che sia facile, | credi che sia semplice, | vai a farti fottere, | credi che sia | una storia semplice, | cielo senza nuvole, | un amore utile, | sempre alla ricerca... Dov'è?! (da Stupido hotel, n. 4)“

Fabrizio De André foto
Fabrizio De André 336
cantautore italiano 1940 – 1999
„Passerà anche questa stazione senza far male | passerà questa pioggia sottile come passa il dolore. (da Hotel Supramonte, n.° 5)“

 Caparezza foto
Caparezza 313
cantautore e rapper italiano 1973
„L'idea di fare carriera non la sfiora. | Lei non aspira la coca all'hotel Flora. | Nei festini dei democristiani | se hai un malore tu vai in malora. | Non va coi deputati, | non fa la lolita, | non ha il tenore di vita di tenori in vita. | Mi invita a legami da sfida | come Tenco e Dalida, Radamés ed Aida! (da Ulisse (You listen), n.° 2)“

Henry Furst 14
giornalista, scrittore e regista teatrale statunitense 1893 – 1967
„Forse gli uomini di oggi non vibrano più per un Tito che rinuncia all'impero per la donna amata, ma soltanto per il gaudente che rinuncia all'impero per una consorte di terza mano.
Io sto con Racine; la nostra epoca si conservi le sue rivistine a fumetti, che vendono tanti milioni di esemplari da regalare villini a tutti i redattori. Tra i romanzieri unanimisti e Grand Hotel, preferisco semmai Grand hotel. Ma resto con Racine. Se siamo di fronte, veramente, a un nuovo Medioevo, non c'è da sgomentarsi troppo. Ogni Medioevo termina. E Racine resterà. (da Racine, p. 201)“

Wilson Mizner foto
Wilson Mizner 19
sceneggiatore statunitense 1876 – 1933
„Quando rubi da un autore, è plagio; quando rubi da tanti, è ricerca. (cartello dell'Hotel Rand di New York, gestito da Mizner)   Fonte secondaria?“

Charles Tomlinson 2
poeta, traduttore e accademico inglese 1927 – 2015
„All'hotel Ansonia | di là dalla piazza | si prova continuamente | dai tempi di Caruso e della Destinn | anche ora lo fanno;
At the Ansonia Hotel | Across the square | They have been practising | Ever since Destinn and Caruso | And do so now;“


Paolo Cananzi foto
Paolo Cananzi 9
autore televisivo e sceneggiatore italiano 1963
„A Rimini ci sono talmente tanti alberghi che ormai l'unica vista che si possa godere dall'Hotel Bellavista è l'Hotel Belvedere e viceversa.“

Fabrizio De André foto
Fabrizio De André 336
cantautore italiano 1940 – 1999
„Ma se ti svegli e hai ancora paura ridammi la mano | cosa importa se sono caduto se sono lontano | perché domani sarà un giorno lungo e senza parole | perché domani sarà un giorno incerto di nuvole e sole. (da Hotel Supramonte, n.° 5)“

Pino Scotto foto
Pino Scotto 15
1949
„Messaggio: Sono disgustato dalla musica di oggi, senza anima, che pensa solo al business. [... ] Ieri il top erano i Pink Floyd, oggi i Tokio Hotel.
Pino Scotto: Ti rendi conto, dalla cioccolata alla merda, dalle stelle alle stalle! (da Database)“

Gianna Nannini foto
Gianna Nannini 131
cantautrice e musicista italiana 1954
„Questo amore è una camera a gas | è un palazzo che brucia in città | questo amore è una lama sottile | è una scena al rallentatore | questo amore è una bomba all'hotel | questo amore è una finta sul ring | è una fiamma che esplode nel cielo | questo amore è un gelato al veleno. (da Fotoromanza)“


Mario Borghezio foto
Mario Borghezio 38
politico italiano 1947
„Ci sono tante persone e tanti professionisti dell'aiuto al Terzo mondo, a cominciare dai signori o da certe signore che vediamo dottoreggiare nelle trasmissioni in prima serata, che in realtà sono più che altro clienti degli hotel a 5 stelle. Alla faccia dei veri poveri.“

Paolo Burini 188
scrittore, comico 1986
„A Hollywood è stato inaugurato il 'D Pet Hotel', il primo hotel di lusso per gli animali delle star. La prima sera il chihuahua di Amy Winehouse si è fatto di crack e ha distrutto la sua stanza.“

Francis Scott Fitzgerald foto
Francis Scott Fitzgerald 106
scrittore e sceneggiatore statunitense 1896 – 1940
„La giovinezza di tutti è un sogno, una forma di follia chimica. (da Il diamante grosso come l'Hotel Ritz, in Racconti dell'età del jazz, traduzione di Bruno Armando, Newton Compton Editori, 2011)“

Tahar Ben Jelloun foto
Tahar Ben Jelloun 35
scrittore marocchino 1944
„[Sulla Libia] Arrivando in Libia, già all'aeroporto ci si ritrova come catapultati nei tempi passati dei paesi totalitari dell'Est europeo. I poliziotti in uniforme o in borghese sono sospettosi e onnipresenti. Si ha la sensazione di essere arrivati in un paese immaginato da Georges Orwell e Franz Kafka insieme. Tutto è fermo, assurdo, strano. Si è spiati, sorvegliati, ci si sente a disagio. La prima notte trascorsa all'hotel l'ho passata in bianco. Impossibile conciliare il sonno. Se l'ambasciata di Francia non mi avesse soccorso, non sarei potuto restare in quel paese che mi faceva venire il mal di testa e i conati di vomito. Sono sensazioni non facili da spiegare.“

Mostrando 1-16 frasi un totale di 76 frasi