Frasi su incrocio

 Jovanotti foto
Jovanotti 186
cantautore, rapper e disc jockey italiano 1966
„La bella vita quella che auguro ai miei amici | A chi si perde tra mille incroci. (da La bella vita (La belle vie), n. 8)“

Alessandro Del Piero foto
Alessandro Del Piero 62
calciatore italiano 1974
„Il talento cresce, migliora, va protetto e non invecchia. Maradona lo avrà per sempre: se tirasse una punizione, anche a ottant'anni metterà la palla all'incrocio. Siamo noi a invecchiare, il nostro corpo, non la classe. Il talento è pulizia del movimento, è il concetto zen per cui il miglior tiro con l'arco sorprende per primo il tiratore. Il talento è animale, non razionale. Il colpo giusto, quello che manderà la palla in gol, lo senti dentro di te appena l'hai scoccato: se si potesse fare un fermo immagine di una mia punizione, saprei dire con esattezza dove andrà a finire la palla. È come per il surfista, quando entra nel punto migliore dell'onda: ce ne sono altri, ma soltanto uno è quello giusto, il punto perfetto. (da Giochiamo ancora, p. 20)“


Claudio Baglioni foto
Claudio Baglioni 184
cantautore italiano 1951
„Se tu lo domandi domani ci troviamo all'incrocio delle tue braccia grandi per correre a gridarci t'amo. (da Stai su)“

Giovanni Lindo Ferretti foto
Giovanni Lindo Ferretti 59
cantautore e scrittore italiano 1953
„Dato il luogo e il tempo sono stato un giovane estremista sciocco, stupido e di buon cuore. Non mi rinnego né mi consolo, per quello che oggi sono non posso che accettare quello che sono stato. Infinitesimale, irripetibile individualità, incrocio significante di altri tempi in questo spazio essenziale, solo un valore aggiunto. (da Reduce)“

Roberto Vecchioni foto
Roberto Vecchioni 116
cantautore, paroliere e scrittore italiano 1943
„L'amore è una lunga strada, piena d'incroci, vie laterali, non un rettilineo, né mai un punto, ma un insieme di punti da unire. Non c'è solo il piacere di vivere e di stare insieme, ma le cadute, gli intralci, lo zoppicare, le paure, i dubbi, l'età che passa, la resurrezione, la passione, la dolcezza, la parte creativa della nostra esistenza.“

Francesco Gungui 19
scrittore italiano 1980
„Le persone che incroci sul tuo cammino nascondono sempre un pezzo della tua anima e della tua storia. (libro Purgatorio: Canti delle Terre Divise)“

Ryszard Kapuściński foto
Ryszard Kapuściński 34
giornalista e scrittore polacco 1932 – 2007
„Eccoci al momento più importante. È quello che decide le sorti future del paese, dello scià e della rivoluzione: arriva quando il poliziotto di servizio si avvicina alla folla e, alzando la voce, intima a un uomo in prima fila di tornarsene a casa. Il poliziotto e l’uomo tra la folla sono due persone qualunque, eppure il loro incontro assume un’importanza storica. Entrambi adulti, hanno ciascuno la propria esperienza. L’esperienza del poliziotto gli dice: se grido e sollevo il manganello, l’uomo che mi sta davanti dapprima resta paralizzato dalla paura, poi se la dà a gambe. L’esperienza dell’uomo della folla gli dice: alla vista di un poliziotto che mi viene incontro, mi metto a tremare dalla paura e scappo a gambe levate. Date le due esperienze, gli accadimenti recitano sempre lo stesso copione: il poliziotto grida, l’uomo fugge, gli altri lo imitano e in men che non si dica la piazza diviene deserta. Questa volta, però, le cose vanno diversamente. Il poliziotto grida, ma l’uomo non scappa, anzi rimane immobile fissando il poliziotto. Il suo è uno sguardo diffidente, ancora leggermente venato di paura, ma già duro e implacabile. Sì, l’uomo della folla fissa sfrontatamente l’autorità in uniforme, e non si muove. Poi si guarda attorno e incrocia gli sguardi degli altri. Sono come il suo: vigili, ancora un po’ timorosi, ma già duri e implacabili. Nessuno scappa. Per un po’ il poliziotto continua a gridare, poi smette. Cala un silenzio di tomba. Chissà se il poliziotto e l’uomo della folla si rendono conto di quel che è successo, cioè che l’uomo della folla ha smesso di aver paura e che la rivoluzione è cominciata. Eppure proprio così cominciano le rivoluzioni. (libro Shah in Shah)“

Ambrogio Borsani 3
scrittore (direttore creativo della comunicazione) 1943
„Sono un mirabile incrocio tra Tarzan e Giacomo Leopardi. In me convivono tutte le doti intellettuali di Tarzan e tutta la prestanza fisica di Giacomo Leopardi.“


Georges Minois 9
storico francese 1946
„Ecco più o meno a che punto siamo. Una sorta di bivio, di incrocio dei cammini fra l'idiozia e la depressione, fra un avvenire di imbecilli felici o di intellettuali depressi. (libro Storia del mal di vivere. Dalla malinconia alla depressione)“

Bob Peterson foto
Bob Peterson 4
animatore, sceneggiatore e regista statunitense 1961
„Le mie strisce di fumetti del college erano un incrocio tra il surrealismo di Charles Schulz e l'angoscia di Charlie Brown.“

Gabriele Romagnoli 22
giornalista e scrittore italiano 1960
„Prendete la famiglia con le più ampie possibilità di questo Paese, incrociatela con una buona famiglia francese, metteteci una femmina sensibile, un padre che fa l'intellettuale, date all'incrocio le migliori scuole del mondo, la possibilità di viaggiarlo tutto prima dei vent'anni, incontrare re, presidenti, attori, scrittori, studiare dove vuole, scopare chi vuole e che cosa otterrete? Lapo Elkann.“

John Simon 12
docente, storico 1933 – 2008
„Un incrocio tra un formichierc e un topo albino.“


Clint Eastwood foto
Clint Eastwood 47
attore, regista, compositore e produttore cinematografic... 1930
„Avete mai fatto caso che ogni tanto si incrocia qualcuno che non va fatto incazzare? Quello sono io! (Film Gran Torino)“

Judy Tenuta foto
Judy Tenuta 3
attrice, comica e musicista statunitense 1956
„Questo ragazzo mi dice: Io sono perfetto per te, dato che sono un incrocio tra un macho ed un ragazzo sensibile.
- Io gli dico: Oh, un camionista gay?“

Stefano Bartezzaghi foto
Stefano Bartezzaghi 31
giornalista e scrittore italiano 1962
„Uno studio lessicale sul termine “creatività”, o meglio sull’inglese creativity, mostrerebbe che il suo più largo uso non è avvenuto nell’ambito e nell’epoca dell’estetica romantica, quando pure più si parlava di “creazione” a proposito dell’invenzione artistica e quando più l’artista pareva essere dotato di virtù sovrannaturali e demiurgiche. La creatività compare invece a metà del Novecento e il suo luogo è l’incrocio fra la cultura e i mass-media. La vera mitologia della creatività si innesta su usi della parola (e dell’area concettuale) di tipo non direttamente artistico, o non pienamente artistico. Gli ambiti a cui la creatività è stata associata più di frequente, e quasi per antonomasia (sino a qualificare i rispettivi addetti come “creativi” o le sue produzioni come “creazioni (libro Il falò delle novità: Il mito della creatività fa scintille)“

Kelly Macdonald foto
Kelly Macdonald 6
attrice scozzese 1976
„Alcuni dicono che il nostro destino è legato alla terra, che essa fa parte di noi quanto noi di essa... Altri dicono che il destino è intrecciato come un tessuto, cosicché il nostro destino ne incrocia molti altri... E' la cosa che tutti cerchiamo di cambiare o lottiamo per cambiare, alcuni non lo trovano mai ma ci sono quelli che vi sono guidati! (Film Ribelle - The Brave)“

Mostrando 1-16 frasi un totale di 59 frasi