Frasi su ineguaglianza

Bertrand Russell foto
Bertrand Russell 179
filosofo, logico e matematico gallese 1872 – 1970
„Le idee eugenetiche sono basate sulla ineguaglianza degli uomini, mentre la democrazia è basata sulla loro uguaglianza. (p. 201)“

Paul Claudel foto
Paul Claudel 38
poeta, drammaturgo e diplomatico francese 1868 – 1955
„Non so che cosa voi chiamiate una società perfetta. Ma non v'è società vivente fuori di quella che è animata dall'ineguaglianza e dall'ingiustizia.“


Thomas Carlyle foto
Thomas Carlyle 60
storico, saggista e filosofo scozzese 1795 – 1881
„Un uomo che vuol lavorare e non trova lavoro è forse lo spettacolo più triste che l'ineguaglianza della fortuna possa offrire sulla terra. (da Cartismo)“

 Voltaire foto
Voltaire 150
filosofo, drammaturgo, storico, scrittore, poeta, aforis... 1694 – 1778
„Tutti gli uomini sarebbero dunque necessariamente uguali, se fossero senza bisogni. La miseria connessa alla nostra specie subordina un uomo a un altro uomo; non l'ineguaglianza è la vera disgrazia, ma la dipendenza. (Eguaglianza; 1950, p. 182)“

Michail Bakunin foto
Michail Bakunin 43
rivoluzionario, filosofo e anarchico russo 1814 – 1876
„Chi dice stato o diritto politico, dice forza, autorità, predominio: ciò presuppone l'ineguaglianza di fatto. (citato in Diego Fusaro, Michail Bakunin: vita e pensiero, cronologia della vita)“

Adolf Hitler foto
Adolf Hitler 120
dittatore della Germania nazista dal 1933 al 1945 1889 – 1945
„Non fondo molto sull'avvenire degli Americani. Ai miei occhi, è un Paese marcio. A ciò si aggiunge il problema delle razze e delle ineguaglianze sociali. È quel che ha causato la rovina di Roma, eppure si trattava di una costruzione solida e che rappresentava qualcosa. Inoltre, i Romani erano animati da grandi idee. Niente di simile nell'Inghilterra di oggi. Quanto agli Americani, inutile parlarne. (7 gennaio 1942)“

 Lenin foto
Lenin 61
rivoluzionario e politico russo 1870 – 1924
„L'ineguaglianza dello sviluppo economico e politico è una legge assoluta del capitalismo. Ne risulta che è possibile il trionfo del socialismo dapprima in alcuni paesi o anche in un solo paese capitalistico preso separatamente. (da Sulla parola d'ordine degli Stati uniti d'Europa, Sotsial-Demokrat, n. 14, 23 agosto 1915)“

Friedrich Schleiermacher foto
Friedrich Schleiermacher 20
filosofo e teologo tedesco 1768 – 1834
„Shelling ha detto: «Lo Stato, per realizzare i suoi obiettivi, ha bisogno di divisioni, non soltanto di quelle che risiedono nell'ineguaglianza dei ceti, ma anche di divisioni che vanno ben più lontano, delle divisioni interne che risultano dall'isolamento e dall'opposizione dei talenti particolari, dall'oppressione di tante individualità» (Introduzione, p. 14).“


William Boyd foto
William Boyd 17
scrittore e sceneggiatore britannico 1952
„[Claude Adrien Helvétius] Nel suo famoso libro De l'Esprit, egli prova a dimostrare che tutte le facoltà mentali traggono origine dai sensi, e giunge alla conclusione che nulla esiste nella natura dell'intelletto che giustifichi le ineguaglianze così profonde esistenti tra gli uomini civili. (p. 324)“

Ashley Montagu foto
Ashley Montagu 44
antropologo e saggista inglese 1905 – 1999
„Questo libro è stato scritto nella speranza di avvicinare anche più strettamente l'uno all'altro i due sessi, non allo scopo di dividerli ponendo l'uno in uno situazione di superiorità rispetto all'altro. Se in queste pagine viene posto l'accento sulla superiorità naturale della donna, è solamente perché pochi sinora l'avevano notata, ed è ormai tempo che uomini e donne si rendano conto di tale superiorità e del suo significato. Superiorità naturale non vuol dire ineguaglianza sociale... (p. 5)“

Glyn Daniel 6
1914 – 1986
„La classica definizione del razzismo è quella del conte de Gobineau che tra il 1835 e il 1857 scrisse un saggio sulla ineguaglianza delle razze umane (Essay on the Inequality of Human Races). Gobineau era francese. Egli in sostanza sviluppò le idee del conte de Boulainvilliers, il quale sosteneva che i nobili di Francia, i superstiti dell'aristocrazia feudale, erano gli ultimi discendenti dei Germani – i barbari teutonici che avevano invaso l'Impero Romano – mentre la plebe francese era plasmata in una creta razziale del tutto differente. (p. 121-122)“

Joseph Arthur de Gobineau foto
Joseph Arthur de Gobineau 1
diplomatico, scrittore e filosofo francese 1816 – 1882
„A poco a poco mi son convinto che la razza oscura tutti gli altri problemi della storia, dei quali essa detiene la chiave. L'ineguaglianza delle genti dalla cui fusione si è formato un popolo sufficiente a spiegare l'intero corso del suo destino. Da ultimo mi sono convinto che tutto quanto esiste di grande, di nobile, di produttivo nelle opere dell'uomo su questa terra nel campo della scienza, dell'arte e della civiltà, deriva da un unico punto di partenza. Esso appartiene ad un'unica famiglia, i differenti rami della quale hanno regnato in tutti i paesi civili dell'universo. (citato in Glyn Daniel, L'idea della preistoria)“


René Quinton foto
René Quinton 3
fisiologo e biologo francese 1866 – 1925
„Il piacere della guerra: la vita primitiva giorno per giorno; né ieri né domani. I pesi sociali sono scomparsi: la tortura degli scopi, le preoccupazioni di farsi notare, le sofferenze dell'ineguaglianza, le ingiustizie delle situazioni, l'isolamento nello sforzo, la lotta senza sostegno, la fatica delle decisioni, i dubbi della sua missione, il desiderio che nessuno sforzo, nessun coraggio riesce a soddisfare, la fiera delle tentazioni, la lentezza e la mediocrità delle situazioni. (da Maximes sur la guerre, p. 150-151)“

 Stalin foto
Stalin 35
uomo politico sovietico 1878 – 1953
„Gli scioperi, il boicottaggio, il parlamentarismo, la manifestazione, la dimostrazione: tutte queste forme di lotta sono buone come mezzi che preparano e organizzano il proletariato. Ma nessuno di questi mezzi è atto a distruggere l'ineguaglianza esistente. È necessario concentrare tutti questi mezzi in un mezzo principale e decisivo, è necessario che il proletariato insorga e conduca un attacco decisivo contro la borghesia, per distruggere dalle fondamenta il capitalismo. Questo mezzo principale e decisivo è precisamente la rivoluzione socialista. (da Anarchia o socialismo Opere complete, vol. 1, pp. 387-388)“

Bettino Craxi foto
Bettino Craxi 38
politico italiano 1934 – 2000
„Il socialismo mantiene la sua fondamentale ed essenziale natura di movimento anticapitalistico. Esso nasce come reazione umana e razionale nei confronti delle ingiustizie delle ineguaglianze che il nascente capitalismo industriale portava con sé. Le contraddizioni e le crisi della società capitalistica costituirono oggetto delle analisi, della critica penetrante, delle previsioni dei teorici socialisti. I mutamenti intervenuti dopo le due guerre mondiali, la modificazione della natura e delle manifestazioni del capitalismo non hanno mutato la ragione fondamentale della lotta socialista e cioè quella di provocare un superamento del capitalismo con il passaggio ad un ordine economico, sociale e politico più evoluto, che arricchisca le libertà dell'uomo, le sue condizioni di vita materiale e spirituale (Dal rapporto ai quadri, 1966, p. 50).“

Antonio Polito foto
Antonio Polito 8
giornalista e politico italiano 1956
„L'unico vero antidoto all'ineguaglianza è la lotta del merito e del talento per emergere negli anni dell'educazione, affrancandosi così dalla condizione sociale, familiare o geografica. (da Corriere della sera, 31 gennaio 2012)“

Mostrando 1-16 frasi un totale di 23 frasi