Frasi su intercettazione

Sentirmi desiderata a 40 anni da ragazzetti circondati da ventenni strafighe è una gran goduria, inutile nasconderlo. [... ] Basta leggere le intercettazioni tra le babysquillo (che certo, sono un caso estremo) per capire quanta distanza emotiva ci sia tra le ragazzine di oggi e il sesso. Solo che loro hanno fame di crescere, non di sesso vero e proprio. Le donne adulte invece cercano il piacere, se lo prendono, lo danno. Sono rassicuranti per l'età ma conturbanti per l'esperienza. I ragazzi giovani impazziscono. La donna che li sa ascoltare e far godere allo stesso tempo è l'unica cosa che non possono trovare su youporn.

Selvaggia Lucarelli foto
Selvaggia Lucarelli 3
opinionista, blogger e scrittrice italiana 1974

[Dopo la pubblicazione delle nuove intercettazioni di Calciopoli] Se fossi nei panni di Moratti, avrei evitato di andare in giro a dire a tutti che ero pulito e onesto per tutti questi anni. Ora quelle frasi sono ancora più scioccanti dopo le recenti rivelazioni.

Luciano Moggi foto
Luciano Moggi 45
dirigente sportivo italiano 1937

I motivi per cui me ne sono andato non sono per la pressione di quel cretino di Falcone, perché i morti li rispetto... certi morti no. (dall'intercettazione telefonica del 8 marzo 1994)

Corrado Carnevale foto
Corrado Carnevale 14
magistrato italiano 1930

[Riferendosi al Ministro dell'Interno Antonio Brancaccio] 'St'animale... è un delinquente. (dall'intercettazione telefonica del 9 marzo 1994)

Corrado Carnevale foto
Corrado Carnevale 14
magistrato italiano 1930

Le intercettazioni che loro vogliono limitare ci fanno vedere un capo del governo che fa un lavoro più da magnaccia, impegnato a piazzare le veline che parlavano troppo. (Di Pietro: "Abbiamo un capo del governo che fa il magnaccia", la Repubblica. it, 28 giugno 2008)

Antonio Di Pietro foto
Antonio Di Pietro 79
politico e avvocato italiano 1950

Non esiste pubblicazione di intercettazioni buone o cattive, sono tutte cattive. (citato in Bertinotti e le telefonate sul caso Rai «Violati i diritti, ma indicano un degrado», Corriere della sera, 21 dicembre 2007)

Fausto Bertinotti foto
Fausto Bertinotti 30
politico italiano 1940

[Riferendosi a Giovanni Falcone e Paolo Borsellino] Il CSM perché non va a vedere le istruttorie fatte dai due Dioscuri, per vederne il livello di professionalità? (dall'intercettazione telefonica del 20 dicembre 1993)

Corrado Carnevale foto
Corrado Carnevale 14
magistrato italiano 1930

Io sono uno... che non fa niente che possa essere assunto come notizia di reato... quindi... io sono assolutamente tranquillo... a me possono dire che scopo... è l'unica cosa che possono dire di me... è chiaro?... Quindi io... mi mettono le spie dove vogliono... mi controllano le telefonate... non me ne fotte niente... io... tra qualche mese me ne vado per i cazzi miei... da un'altra parte e quindi... vado via da questo paese di merda... di cui... sono nauseato... punto e basta. (Intercettazione del 13 luglio 2010, «Me ne vado da questo paese di m...» Lo sfogo di Berlusconi con Lavitola, Corriere della sera, 1 settembre 2011)

Silvio Berlusconi foto
Silvio Berlusconi 727
politico e imprenditore italiano 1936

Le intercettazioni hanno ormai il posto che avevano prima i pentiti. Ma i primi mafiosi stanno al CSM. [Sta scherzando? ] Come no? Sono loro che hanno ammazzato Giovanni Falcone negandogli la DNA e prima sottoponendolo a un interrogatorio. Quel giorno lui uscì dal CSM e venne da me piangendo. Voleva andar via. Ero stato io a imporre a Claudio Martelli di prenderlo al Ministero della Giustizia.

Francesco Cossiga foto
Francesco Cossiga 64
8º Presidente della Repubblica Italiana 1928 – 2010

Soltanto per questa telefonata [riferendosi ad un'intercettazione del 26 novembre 2004 tra Carraro, ex presidente della FIGC, e Bergamo, ex designatore arbitrale] il processo di Calciopoli andava annullato, andava subito annullato. (dalla trasmissione Diretta Stadio sull'emittente televisiva 7 Gold, 24 marzo 2010)

Elio Corno foto
Elio Corno 3
giornalista italiano 1946

[Riferito a Manuela Arcuri in seguito ad una sua intervista a Le Iene] Meno male che non è stata qui, perché sennò.... mi sarei sentito imbarazzato di essere andato con una troia così.... vabbè cancellata. (Intercettazione del 18 febbraio 2009, La Arcuri, la Lana e il «ménage a trois», Corriere della sera, 16 settembre 2011)

Silvio Berlusconi foto
Silvio Berlusconi 727
politico e imprenditore italiano 1936

[Dichiarazione parlamentare in riferimento alla richiesta di autorizzazione all'utilizzazione di intercettazioni di conversazioni nei confronti del deputato Cosentino. ] Del collega Cosentino non possiamo che presupporre la buona fede e l'innocenza e contiamo che questa possa emergere, al di là di ogni dubbio, anche in sede processuale. Ma abbiamo il dovere di riconoscere la medesima buona fede anche a quei magistrati, i cui risultati nell'azione di contrasto alla criminalità organizzata tutti quotidianamente celebriamo, anche ascrivendola giustamente al merito dell'azione del governo, soprattutto in quelle aree in cui lo Stato contende alla criminalità organizzata il controllo del territorio e quindi, di fatto, la sovranità politica. Abbiamo ascoltato le parole del collega Cosentino con attenzione e abbiamo apprezzato il suo atteggiamento di fiducia e di sicurezza sulla mancanza, anche in queste intercettazioni, di elementi a suo carico tali da confermare le accuse gravi che gli vengono mosse. L'inconsistenza delle accuse che l'on. Cosentino denuncia, non potrà che emergere ancor più chiaramente, se l'autorità giudiziaria potrà procedere utilizzando tutti i mezzi istruttori che essa ritiene rilevanti. (Seduta della Camera dei Deputati n. 372 del 22 settembre 2010 Discussione di una domanda di autorizzazione all'utilizzazione di intercettazioni di conversazioni nei confronti del deputato Cosentino (Doc. IV, n. 6-A))

Benedetto Della Vedova foto
Benedetto Della Vedova 5
politico italiano 1962

Non c'è più niente da fare. Ormai Berlusconi ha vinto. Dopo 15 anni di slogan falsi bombardati con gli ordigni radioattivi delle sue televisioni e della sua Rai, è riuscito a contaminare tutto il paese, tutto l'ambiente che lo circonda, compresi i politici del centrosinistra che dovrebbero opporglisi, compresi tanti intellettuali e giornalisti. Per cui, ormai, parlano e pensano (si fa per dire) quasi tutti come lui. Lo dimostrano, se ve ne fosse ancora bisogno, gli alti lai del Club degli Intoccabili – da Bertinotti a Mastella, da Franceschini a Berlusconi, per non parlare delle mosche cocchiere dalemian-veltroniane Latorre, Caldarola e Polito e dei cerchiobottisti alla Sergio Romano – contro le intercettazioni, chi le effettua e chi le pubblica.

Silvio Berlusconi foto
Silvio Berlusconi 727
politico e imprenditore italiano 1936

[Sull'intercettazione telefonica di Fabrizio Miccoli spregiativa nei confronti di Giovanni Falcone] Palermo non è la città di Lauricella, Riina e i Graviano: è la città di Falcone, Borsellino, Giaccone, Agostino, Iannì, Domè e moltissime altre vittime innocenti che la mafia l'hanno combattuta a viso aperto! Le dediche di Miccoli ai giudici uccisi dalla mafia oggi suonano come delle vere e proprie prese in giro. Andrebbe radiato dal mondo del calcio.

Sonia Alfano foto
Sonia Alfano 4
politica italiana 1971

Le intercettazioni sono una schifezza in questo Paese. Se ne fa un uso assolutamente illegittimo a mio giudizio. L'Italia è il Paese al mondo e non credo che sia l'unica democrazia al mondo nel quale le intercettazioni vengono utilizzate di diritto e di rovescio, spesso in maniera impropria. (dal programma televisivo Tetris, 23 novembre 2007)

Bruno Vespa foto
Bruno Vespa 33
giornalista, conduttore televisivo e scrittore italiano 1944

L'opposizione va sempre peggio, non si fa più nemmeno sentire nelle intercettazioni!. (Il Fatto Quotidiano, 18 marzo 2010)


Mostrando 1-16 frasi un totale di 55 frasi