Frasi su invocazione

Gustave Flaubert foto
Gustave Flaubert 89
scrittore francese 1821 – 1880
„Lascia che ti ami a modo mio, secondo il mio essere, coi segni originali che conosci. Non forzarmi mai, farò tutto. (Invocazione di Flaubert nella seconda delle quasi cento lettere, a Louise Colet)“

Cesare Segre 8
filologo, semiologo e critico letterario italiano 1928 – 2014
„Il pessimo costume di abbandonarsi al turpiloquio (a partire dal «me ne frego» fascista) si sta diffondendo ovunque, molto meno disapprovato della diffusione degli anglismi, che se non altro non feriscono il buon gusto. Forse si teme che questa disapprovazione sia considerata bacchettoneria; si dovrebbe invece formulare una condanna esclusivamente estetica. Anche qui, molti giovani si mettono alla testa del peggioramento. Pensiamo all'uso di punteggiare qualunque discorso con invocazioni al fallo maschile, naturalmente nel registro più basso, che inizia con la c. Un marziano giunto tra noi penserebbe che il fallo sia la nostra divinità, tanto ripetutamente viene nominato dai parlanti. Insomma, una vera fallolatria.“


Enrico De Nicola foto
Enrico De Nicola 12
1º Presidente della Repubblica Italiana 1877 – 1959
„Ai colleghi delle provincie non conquistate ma ricongiunte all'Italia io sono fiero di rivolgere, in vostro nome, un deferente saluto di solidarietà e un fervido augurio di bene. Essi, che attraverso l'invocazione delle gloriose tradizioni di Roma ottennero ier l'altro l'augusto affidamento della cura più gelosa e del più profondo rispetto per quanto attiene alla coscienza nazionale di popolazioni di diverse razze e di lingue diverse fatalmente confuse sulle nostre naturali frontiere, troveranno nel Parlamento il presidio di ogni libertà, la tutela di ogni sacro diritto, la espressione più alta della sovranità popolare, la difesa e lo scudo di ogni causa nobile e degna.“

Hans Carossa 8
scrittore e poeta tedesco 1878 – 1956
„Prima di coricarmi ritorno a Glavina:
«Su cortecce e su rupi, come i viandanti di altri tempi, voi lasciate dei segni, perfino sulla sabbia e sulla neve, e se la morte v'abbatte per via, trapassando allettate ancora con cibi e dolci invocazioni gli uccelli selvaggi del cielo, e scrivete sulle candide ali d'amore.» (da Nota di diario del 5 dicembre 1916, p. 149)“

Gianfranco Ravasi foto
Gianfranco Ravasi 17
cardinale, arcivescovo cattolico e biblista italiano 1942
„L'anima che riduce al minimo la preghiera rimane asfittica; se esclude ogni invocazione, lentamente si strangola. (p. 16)“

Pierangelo Sequeri foto
Pierangelo Sequeri 18
teologo, scrittore e musicista italiano 1944
„Noi crediamo senza imbarazzo nella preghiera di protezione, e nell'invocazione a Dio per l'illuminazione delle menti e la vergogna dei cuori.“

Anselmo d'Aosta foto
Anselmo d'Aosta 12
teologo, filosofo, monaco e arcivescovo 1033 – 1109
„Incredibile! Con preghiere e invocazioni Anselmo, come egli stesso racconta (nel Proslogion), è arrivato a tale prova. Del resto, si tratta di un modo tutto suo – di dimostrare. Anselmo dice: «Io voglio dimostrare l'esistenza di Dio. A questo fine prego Dio di rendermi forte e di aiutarmi». Ma il fatto che egli sia così sicuro che si abbia bisogno dell'aiuto di Dio per dimostrarlo è una prova dell'esistenza di Dio molto migliore, se senza l'aiuto di Dio si potesse dimostrare la Sua esistenza, si sarebbe un po' meno sicuri che Egli esiste. (Søren Kierkegaard)“

Søren Kierkegaard foto
Søren Kierkegaard 119
filosofo, teologo e scrittore danese 1813 – 1855
„Incredibile! Con preghiere e invocazioni Anselmo, come egli stesso racconta (nel Proslogion), è arrivato a tale prova. Del resto, si tratta di un modo tutto suo – di dimostrare. Anselmo dice: «Io voglio dimostrare l'esistenza di Dio. A questo fine prego Dio di rendermi forte e di aiutarmi». Ma il fatto che egli sia così sicuro che si abbia bisogno dell'aiuto di Dio per dimostrarlo è una prova dell'esistenza di Dio molto migliore, se senza l'aiuto di Dio si potesse dimostrare la Sua esistenza, si sarebbe un po' meno sicuri che Egli esiste. (pp. 74-75)“


Joseph Hergesheimer foto
Joseph Hergesheimer 2
scrittore statunitense 1880 – 1954
„Le preghiere, le invocazioni latine divenivano più forti al simbolizzato miracolo della transustanzazione, il ritorno del pane e del vino all'umiltà ed alla pazienza di Cristo. (p. 137)“

Mario Gozzini 3
scrittore, politico e giornalista italiano 1920 – 1999
„Della cultura diffusa di cui si è accennato fa parte integrante la convinzione che i delinquenti nascano tali, con uno stigma nel Dna, e deliquenti moriranno. [... ] Conseguenza ineccepibile: una volta cacciati in galera, gettate la chiave, altro che tentare di «rieducarli». [... ] danno fastidio le garanzie legali per l'imputato prima, lungo il processo, per il condannato alla reclusione poi, in esecuzione della pena inflitta dai giudici. Conclusione coerente, le invocazioni ricorrenti alla pena di morte. (cap. 2, 5: p. 33)“

Karl Rahner foto
Karl Rahner 27
gesuita e teologo tedesco 1904 – 1984
„Dolore e nostalgia e fedele aspettativa s'addensano ancora nella invocazione: vieni [Signore]!“

Franco Giulio Brambilla foto
Franco Giulio Brambilla 6
vescovo cattolico e teologo italiano 1949
„La ricerca dell'uomo attraverso di sé appare dunque sospesa, sembra una ricerca disillusa, che oscilla tra invocazione e disperazione.“


Jean Daniélou foto
Jean Daniélou 30
teologo e cardinale francese 1905 – 1974
„Non c'è che l'umiltà che apra a Cristo. Fin che manca il riconoscimento della propria insufficienza e l'invocazione conseguente, Cristo non può entrare in un'anima e in un mondo.“

Jim Morrison foto
Jim Morrison 374
cantautore e poeta statunitense 1943 – 1971
„Le mie poesie sono una sorta di invocazione alle forze occulte, però, come tutto ciò che ho scritto, le mie grandiose immagini fantastiche non vanno prese troppo sul serio. È come quando interpreti la parte del cattivo in un western: non significa che sei davvero quel personaggio. C'è sempre un po' d'ironia attorno.“

Clemente Rebora foto
Clemente Rebora 15
presbitero e poeta italiano 1885 – 1957
„La mia invocazione perenne è: Signore, concedi ch'io meriti tanto da poter capire con chiarezza cosa voglia questo impeto che m'urge dentro, così da trovare giusto posto e forza al mio dovere, comunque. (Da Lettere Vol. I, n. 744)“

Thomas Hardy foto
Thomas Hardy 18
poeta e scrittore britannico 1840 – 1928
„Nella mal calcolata esecuzione dell'ordine ben calcolato delle cose, capita di rado che l'invocazione provochi l'apparizione della persona invocata, ed è raro che l'uomo da amare coincida con l'ora dell'amore. (cap. V; 1996, p. 66)“

Mostrando 1-16 frasi un totale di 150 frasi