Frasi su laccio

Umberto Eco foto
Umberto Eco 211
semiologo, filosofo e scrittore italiano 1932 – 2016
„Scoprii che più amara della morte è la donna, che è come il laccio dei cacciatori, il suo cuore è come una rete, le sue mani funi. (Terzo giorno, Notte)“

William Wallace foto
William Wallace 2
condottiero scozzese 1270 – 1305
„Ci sono due tipi di bellezza: una che si impone sull’istante, lasciando senza fiato; e una che si manifesta con il tempo, con grande sorpresa del fruitore. (libro Il laccio rosso)“


Licio Gelli foto
Licio Gelli 23
faccendiere e giornalista italiano 1919 – 2015
„È circondato, però, da mezze tacche: gli ex lacchè di Berlusconi. Fini, che ho conosciuto bene, quando faceva l'attendente ossequioso di Giorgio Almirante cui prestavo denari per il Msi. Soldi sempre resi… quello sì che era uomo di parola. E poi Schifani, Alfano: personaggi non certo di livello. Berlusconi ha sbagliato con le giovani donne, ma soprattutto circondandosi di personaggi di bassa levatura… Penso a Verdini, un mediocre uomo di finanza; è un massone… credo, ma non della nostra squadra.“

Edgar Wallace foto
Edgar Wallace 17
scrittore, giornalista, sceneggiatore e commediografo br... 1875 – 1932
„Se avete ragione, potete permettervi di scusarvi; e se avete torto, non potete permettervi di non farlo. (libro Il laccio rosso)“

Francesco Petrarca foto
Francesco Petrarca 106
poeta italiano autore del Canzoniere 1304 – 1374
„Pace non trovo e non ò da far guerra,
e temo e spero; ed ardo e son un ghiaccio;
e volo sopra ‘l cielo e giaccio in terra:
e nulla stringo, e tutto ‘l mondo abbraccio.

Tal m’à in pregion, che non m’apre né serra,
né per suo mi riten né scioglie il laccio;
e non m’ancide Amor e non mi sferra,
né mi vuol vivo né ni trae d’impaccio.

Veggio senza occhi e non ò lingua e grido;
e bramo di perir e cheggio aita;
ed ò in odio me stesso ed amo altrui.

Pascomi di dolor, piangendo rido;
egualmente mi spiace morte e vita:
in questo stato son, Donna, per voi. (libro Canzoniere)“

Khaled Hosseini foto
Khaled Hosseini 62
scrittore e medico statunitense 1965
„Da quando ho visto il tuo viso, il mondo intero è inganno e illusione. Il giardino non sa qual è la foglia e quale il fiore. Gli uccelli confusi non sanno distinguere il miglio dal laccio. (libro E l'eco rispose)“

Vasilij Semënovič Grossman foto
Vasilij Semënovič Grossman 35
giornalista e scrittore sovietico 1905 – 1964
„Ma qui ho visto che quelli che proclamano la liberazione della Russia dagli ebrei, si umiliano davanti ai tedeschi, si comportano come dei miserabili lacchè, pronti a vendere la patria per trenta denari d'argento. E questa gente miserabile che viene dai sobborghi, si impossessa degli appartamenti, di coperte, vestiti; simile gente, di certo, uccideva i medici all'epoca dei tumulti per il colera. E poi c'è la gente apatica, che dice di sì a ogni malvagità, perché non si supponga che sono in disaccordo col potere.“

Pier Gianni Prosperini 6
politico italiano 1946
„Garrottiamoli i gay... Ma non la garrota di Francisco Franco. Alla maniera degli Apache: cinghia bagnata legata stretta intorno al cranio. Il sole asciuga il laccio umido, il cuoio si ritira, il cervello scoppia. (30 novembre 1999, [http://www. unita. it/news/57176/scuola_di_giornalismo_rdquogarrottiamoli_i_gayrdquo_un_castighetto_da_niente_ldquoma_non_la_garrota_di_francisco_franco_alla_maniera_degli_apache_cinghia_bagnata_legata_stretta_intorno_al_cranio_il_sole_asciuga_il_laccio_umido_il_cuoio l'Unità])“


Ugo Ricci 3
giornalista e scrittore italiano 1875 – 1940
„Oggi 21 Giugno, ove sarei | se quella vecchia matta di mia zia | avesse invece scelto a erede me? | Qui: dove sono. Con i vizi miei, | con le mie tasche vuote, con la mia | stomachevole testa da lacchè.“

Konstantinos Kavafis foto
Konstantinos Kavafis 6
poeta e giornalista greco 1863 – 1933
„Dici: In un altro paese | a un altro mare me ne andrò | una città tanto più bella, di quanto | questa sarà mai o sia stata, troverò... | Ora a ogni passo il laccio stringe il morso: | il cuore è sepolto in corpo e non ha corso: | fino a quando, quanto devo restare qui | recluso in questa tetra periferia sfiorita | della mente qualunque? Dovunque guardi vedo | solo macerie nere della mia vita. | Sono tanti anni, tanti, che sono qui, | spendere e spandere, senza un costrutto. | No, non ci sono paesi nuovi, amico, né | nuovi mari: la città ti segue dappertutto. | Nello stesso groviglio di vie girerai all'infinito, | gli stessi borghi mentali scivolano | all'età vecchia dall'età bella, | nella stessa casa di sempre incanutisci. | La città è una cella. || Nessun altro posto, sempre questo | tuo ancoraggio terrestre, e nessuna nave esiste | che ti porti lontano da te stesso. Ma non capisci? | La vita che hai rovinato fino in fondo su questo | unico lembo della terra, adesso | è rovinata per ogni parte del mondo. (La città)“

Bruce Marshall foto
Bruce Marshall 14
scrittore scozzese 1899 – 1987
„Il nostro Führer è superiore al vostro Churchill che è soltanto un lacchè del giudaismo internazionale. (p. 156)“

Miguel Ángel Asturias foto
Miguel Ángel Asturias 1
scrittore, poeta e drammaturgo guatemalteco 1899 – 1974
„Dacci le tue fiamme, la poesia di fuoco che marcò tiranni, traditori e lacchè. (da Pablo Neruda vivo)“


Patrick O'Brian foto
Patrick O'Brian 36
scrittore, saggista e traduttore britannico 1914 – 2000
„«Se avesse pensato agli affari invece di fare il galletto, il toro da competizione, avrebbe…» disse il signor Williams. «È stata lei a prenderlo al laccio!» strillò la signora Williams, che non aveva mai fatto terminare una frase al marito dopo il 1782, anno in cui lui aveva pronunciato, senza essere interrotto, il fatidico "sì" nella chiesa della Trinità a Plymouth Dock.“

Alessandro D'Avenia 186
scrittore, insegnante e sceneggiatore italiano 1977
„Il mio sogno è come quegli aquiloni che costruivo con papà quando ero piccolo. Mesi di preparazione e poi non volavano mai. Solo una volta un aquilone rosso e bianco aveva preso il volo, ma il vento tirava così forte che il filo mi tagliava la mano e lo avevo lasciato fuggire via per il dolore. Beatrice sta volando via così, trascinata dal vento. Provo a trattenerla, ma il dolore del laccio che la lega al mio cuore è sempre più forte... (Leo)“

Satyaraja Dasa 2
autore (leader degli Hari Khrisna) 1955
„Invece di mostrare compassione, l'umanità usa il suo dominio sugli animali per rinchiuderli in infami prigioni, per prenderli al laccio, a colpi di mazza, arpionarli, avvelenarli, mutilarli e sottoporli a traumi in nome della scienza, per ucciderli a milioni o accecarli lentamente tra atroci sofferenze per testare cosmetici.“

Daniel Goleman foto
Daniel Goleman 31
scrittore, psicologo 1946
„Non sono le grandi cose che ci spediscono al manicomio, non è la perdita di un amore, ma il laccio della scarpa che si rompe quando abbiamo fretta. (libro Lavorare con intelligenza emotiva: Come inventare un nuovo rapporto con il lavoro)“

Mostrando 1-16 frasi un totale di 34 frasi