Frasi su leadership

Massimiliano Allegri foto
Massimiliano Allegri 34
allenatore di calcio ed ex calciatore italiano 1967
„Se l'autorevolezza di un allenatore deriva dall'urlare, io non ne ho. A me chi urla non trasmette niente, mentre ci sono persone che parlano piano e infondono sicurezza, anche timore. Ma il mondo della leadership è ancora tutto da scoprire, per noi allenatori. Una parola detta in un certo modo può cambiare le cose. Forse è in questo campo che si può sorprendere.“

Stephen Covey foto
Stephen Covey 31
scrittore, oratore 1932 – 2012
„Il management lavora nel sistema; la leadership lavora sul sistema.“


James Buchanan foto
James Buchanan 3
15º presidente degli Stati Uniti d'America 1791 – 1868
„Una leadership non si misura sul conferire una grandezza all'umanità, ma sul farla emergere, perchè la grandezza è già là.“

Anthony Rupert Jay 3
drammaturgo 1930
„Il solo vero training per la leadership è la leadership.“

Max DePree 3
scrittore 1924
„La leadership è molto più di un'arte, un credo, una condizione del cuore, che una serie di cose da fare. I segni visibili di una leadership ad arte sono espressi, in ultima analisi, nella sua pratica.“

Donald H. McGannon 3
imprenditore, manager (direttore dell'industria tv) 1920 – 1984
„La leadership è azione, non posizione.“

Tom Landry foto
Tom Landry 6
giocatore di football americano e allenatore di football... 1924 – 2000
„La leadership è far fare a qualcuno ciò che non vuole fare per ottenere ciò che vuole ottenere.“

Stephen Covey foto
Stephen Covey 31
scrittore, oratore 1932 – 2012
„La leadership non consiste in una posizione. È un'autorità di tipo morale e l'autorità morale deriva dal rispettare principi universali e senza tempo. (libro I sette pilastri del successo)“


Ralph Nader foto
Ralph Nader 3
avvocato, saggista e attivista statunitense 1934
„La funzione della leadership è di produrre più leader, non più seguaci.“

Al Pacino foto
Al Pacino 37
attore statunitense 1940
„Rettore: Pertanto raccomanderò alla commissione di disciplina la sua espulsione. Signor Sims lei è un artista della dissimulazione, un perfetto bugiardo...
- Slade: Ma non è una spia!
- Rettore: Voglia scusarmi...
- Slade: No, non la scuso affatto.
- Rettore: Sig. Slade!
- Slade: Questa è una grandissima stronzata...
- Rettore: Controlli il suo linguaggio, siamo alla Baird School non in caserma. Sig. Sims le offro un'ultima chance per dire la verità...
- Slade: Il sig. Sims non la vuole, non gli interessa l'etichetta di studente ancora degno della Baird School. Ma che significa, qual è il vostro motto qui? Basta denunciare i propri compagni per salvarsi il culo? E chi non fa la spia viene mandato al rogo? Beh, signori miei, quando piove la merda c'è molta gente che scappa e pochi altri che tengono duro e qui Charlie affronta il fuoco mentre George si nasconde nelle mutande di papà. E voi che cosa fate? Decidete di salvare George e di distruggere Charlie...
- Rettore: Ha finito signor Slade?
- Slade: No, no, no, amico mio, ho cominciato appena, io non so chi ha frequentato questa scuola, Guglielmo Howard Taft, Guglielmo Jennings Bryan, Guglielmo Tell, chiunque sia, il loro spirito è morto e se ce l'hanno mai avuto è scomparso. Alla Baird state forgiando dei serpenti, una razza di viscidi conigli spioni, e se credete di portare questi cuccioli alla virilità, levatevelo dalla testa signori miei; perché io vi dico che state uccidendo proprio quello spirito che questa istituzione pretende di infondere. Che truffa e cos'è questa pagliacciata che avete messo su oggi? L'unico attore di classe di questa farsa è accanto a me e io affermo che l'anima di questo ragazzo è intatta, non è negoziabile e sapete come lo so? Qualcuno qui, e non starò a dirvi chi, lo voleva comprare. Ma il nostro Charlie non vendeva...
- Rettore: Lei sta esagerando...
- Slade: Glielo faccio vedere io cosa vuol dire esagerare. Lei non sa che cosa divento quando esagero, signor Trask, glielo farei vedere ma sono troppo vecchio, troppo stanco, e anche troppo cieco, e se fossi l'uomo che ero cinque anni fa, oh... io verrei col lanciafiamme in quest'aula...
- Rettore: La smetta!
- Slade: Ma la smetta lei, piuttosto, con chi crede di parlare? Ho girato il mondo, cosa crede? C'è stato un tempo in cui ci vedevo e allora ho visto ragazzi come questi, più giovani di questi, con le braccia strappate e le gambe brutalmente lacerate ma non c'è niente di peggio che assistere alla stupida amputazione di un'anima perché, perché per quello non c'è protesi. Voi pensate di rispedire questo splendido soldato alla sua casa dell'Oregon con la coda tra le gambe, ma io vi dico, signori, che voi state condannando a morte la sua anima. E perché? Perché non è uno della vostra Baird, un privilegiato! Ferite questo ragazzo e infangherete la Baird, tutti quanti. E voi, Harry, Jimmy, Trent, dovunque siate laggiù andate a fare in culo!
- Rettore: Faccia silenzio signor Slade!
- Slade: Io non ho ancora finito, entrando qua dentro ho sentito queste parole: la culla della leadership; beh quando il supporto si rompe cade a pezzi la culla, e qua è già caduta, è già caduta, fabbricanti di uomini, creatori di leader, state attenti al genere di leader che producete qua. Io non so se il silenzio di Charlie in questa sede sia giusto o sbagliato, non sono giudice né giurato, ma vi dico una cosa: quest'uomo non venderà mai nessuno per comprarsi un futuro, e questo amici miei si chiama onestà, si chiama coraggio, e cioè una di quelle cose di cui un leader dovrebbe essere fatto. Io mi sono trovato spesso ad un bivio nella mia vita io ho sempre saputo qual era la direzione giusta, senza incertezze sapevo qual era ma non l'ho mai presa, mai, e sapete perché? Era troppo duro imboccarla. Questo succede a Charlie, è giunto ad un bivio ed ha scelto una strada ed è quella giusta. È una strada fatta di principi che formano il carattere, lasciatelo continuare nel suo viaggio! Voi adesso avete il futuro di questo ragazzo nelle vostre mani, è un futuro prezioso, potete credermi, non lo distruggete, proteggetelo, abbracciatelo, è una cosa di cui un giorno andrete fieri, molto fieri.“

Harvey Samuel Firestone foto
Harvey Samuel Firestone 5
imprenditore statunitense 1868 – 1938
„La crescita e lo sviluppo delle persone è la più alta vocazione della leadership.“

Warren G. Bennis foto
Warren G. Bennis 11
docente (pioniere degli studi sulla leadership) 1925 – 2014
„Il primo ingrediente di base della leadership è una visione guida. Il leader ha una chiara idea di ciò che vuole fare - professionalmente e personalmente - e la forza di insistere nonostante i contrattempi, e gli insuccessi.“


Patricia Fripp 21
consulente motivazionale, oratore
„La leadership è la capacità di decidere cosa deve essere fatto e poi fare in modo che le persone vogliano farlo.“

Dwight David Eisenhower foto
Dwight David Eisenhower 43
34º presidente degli Stati Uniti d'America 1890 – 1969
„Leadership: l'arte di riuscire a far fare a qualcuno quello che tu vuoi perché lui lo desidera.“

Rush Limbaugh foto
Rush Limbaugh 4
conduttore radiofonico e giornalista statunitense 1951
„Il carattere conta; la leadership deriva dal carattere.“

Nigel Nicholson 1
scrittore, editore, politico 1917 – 2004
„L'attributo più importante della leadership è il desiderio di guidare gli altri.“

Mostrando 1-16 frasi un totale di 72 frasi