Frasi su logos

Vincenzo Consolo 25
scrittore e saggista italiano 1933 – 2012
„Tutti dovettero avere una grande superbia, un grande orgoglio, un alto senso si sé, di sé come individui e di sé come comunità, se subito dopo il terremoto vollero e seppero ricostruire miracolosamente quelle città, con quelle topografie, con quelle architetture barocche: scenografiche, ardite, abbaglianti concretizzazioni di sogni, realizzazioni di fantastiche utopie. Sembrano nei loro incredibili movimenti, nelle loro aeree, apparenti fragilità, una suprema provocazione, una sfida ad ogni futuro sommovimento della terra, ad ogni ulteriore terremoto; e sembrano insieme, le facciate di quelle chiese, di quei conventi, di quei palazzi pubblici e privati, nei loro movimenti, nel loro ondeggiare e traballare "a guisa di mare", nel loro gonfiarsi e vibrare come vele al vento, la rappresentazione, la pietrificazione, l'immagine, apotropaica o scaramantica, del terremoto stesso: la distruzione volta in costruzione, la paura in coraggio, l'oscuro in luce, l'orrore in bellezza, l'irrazionale in fantasia creatrice, l'anarchia incontrollabile della natura nella leibniziana, illuministica anarchia creatrice; il caos in logos, infine. Che è sempre il cammino della civiltà e della storia.“

Hans Urs Von Balthasar foto
Hans Urs Von Balthasar 371
presbitero e teologo svizzero 1905 – 1988
„Giovanni, il quale attraverso una lunga e profonda meditazione riconosce nel suo Vangelo Gesù come il Logos di Dio, nelle sue lettere addita, via del tutto da se stesso, Cristo e alla fine nella visione dell'Apocalisse, che unisce l'Antico e il Nuovo Testamento, a partire dal divino Agnello immolato, svolge l'intero dramma della salvezza [... ]. (p. 80)“


Giuseppe Cassieri 3
scrittore e commediografo italiano 1926 – 2008
„«Se deduco bene, d'ora in avanti potremmo fare senza più timore di aver figli.»«Ma è naturale. Sciolti i patti, è quello che desidero con tutte le mie forze. Fare, oltre che per un fare egoista, fare per una ragion d'essere. Proiettati nell'avvenire, Nereo. Non ti rallegri?»«E no! non mi rallegro affatto, Edy. No!» insorse col plebiscitario concorso del Logos, dell'in e del sub.“

Caterina Davinio foto
Caterina Davinio 15
poetessa, scrittrice e artista italiana 1957
„La poesia e l’arte sono il mondo come appare attraverso una serie di filtri culturali e tecnologici, che sono cambiati nel tempo, divenendo, solo per citarne alcuni di antichi e nuovi: i sensi, la cultura e la memoria collettiva, il logos, la coscienza, i mass media e molti altri. Oggi il rapporto con il mondo è sempre più indiretto e disegnato da interfacce digitali. Per questo è nato l’interesse di esplorare come la poesia e l’arte avrebbero potuto cambiare, modellandosi sui mutamenti in corso e sulla disponibilità di nuovi media, materiali e modalità di interazione. (p. 127)“

Papa Benedetto XVI foto
Papa Benedetto XVI 304
265° vescovo di Roma e papa della Chiesa cattolica 1927
„Se il mondo antico aveva sognato che, in fondo, vero cibo dell'uomo – ciò di cui egli come uomo vive – fosse il Logos, la sapienza eterna, adesso questo Logos è diventato veramente per noi nutrimento – come amore. L'Eucaristia ci attira nell'atto oblativo di Gesù. Noi non riceviamo soltanto in modo statico il Logos incarnato, ma veniamo coinvolti nella dinamica della sua donazione. L'immagine del matrimonio tra Dio e Israele diventa realtà in un modo prima inconcepibile: ciò che era lo stare di fronte a Dio diventa ora, attraverso la partecipazione alla donazione di Gesù, partecipazione al suo corpo e al suo sangue, diventa unione. La "mistica" del Sacramento che si fonda nell'abbassamento di Dio verso di noi è di ben altra portata e conduce ben più in alto di quando qualsiasi mistico innalzamento dell'uomo potrebbe realizzare.“

Valentina Nappi foto
Valentina Nappi 22
attrice pornografica italiana 1990
„Mi piace il Cazzo. Mi piace il Cazzo. Mi piace il Cazzo. Mi piace il Cazzo. Il Cazzo, a differenza della Vulva, è un'idea di emancipazione, di liberazione dai legami comunitari, nell'eterno progetto di un'umanità liberata, nel segno del Logos universale. Un'idea che si coniuga con la deterritorializzazione, col superamento dei confini, con l'universalismo. Il Cazzo punta all'emancipazione dell'individuo dai lacci sociali, territoriali, linguistici, tradizionali. La sua azione pratico-politica è alimentata da una pulsione all'esplorazione del possibile. Il Cazzo è transumanesimo, è la cultura che sovverte la natura, la domina, la prende per il culo, glielo mette in culo, la porta al paradosso, al contro-natura. Del contro-natura costituiscono altissime manifestazioni il controintuitivo, la paradossalità dell'arte contemporanea, l'impeto della scienza e della tecnica che contraddicono il senso comune e umiliano la logica dell'"è sempre stato così". Viva il Cazzo!“

Scipio Slataper foto
Scipio Slataper 16
scrittore e militare italiano 1888 – 1915
„Il primo regno è stato della conoscenza. Adamo s'è ribellato a Dio. Ha fatto del suo intelleto la sua legge. È la civiltà sapiente, ellenica; la civiltà cesarea, la città terrestre: della bellezza e del gaudio. Apollo e Dionisio. È venuto Cristo: e la terra, ogni gioia, ogni sapienza, ogni potere sono stati annullati. Non basta dare a Cesare quel ch'è di Cesare, ma bisogna dare tutto a Cesare o tutto a Dio. Non c'è posto per due. O la vita o il cielo. E finalmente nascerà uno che incarnerà i due mondi, che sarà uomo-Dio, Cesare-Galileo; il Pan – che vuole ciecamente e bellamente, – e il logos – che è coscienza e verità. E costui più che Dio e più che uomo, farà santa tutta la vita. Ecco affermato con decisione ciò che già Brand aveva sentito necessario, aveva, per un momento, insegnato senza saper mettere in effetto né per sé né per gli altri. È la vita che si ribella a Brand. (pp. 140-141)“

Papa Benedetto XVI foto
Papa Benedetto XVI 304
265° vescovo di Roma e papa della Chiesa cattolica 1927
„Il "Logos" non è solo una ragione matematica: il "Logos" ha un cuore, il "Logos" è anche amore.“


Hans Urs Von Balthasar foto
Hans Urs Von Balthasar 371
presbitero e teologo svizzero 1905 – 1988
„L'atto è ad un tempo presa di possesso (conquista) e rinuncia: entrambe le cose però con uno sguardo al senso globale (logos reale) della nostra esistenza.“

Edmund Husserl foto
Edmund Husserl 12
filosofo e matematico austriaco 1859 – 1938
„[La nozione di Dio] subisce per così dire una logicizzazione, diventa cioè un rappresentante del logos assoluto. (p. 75)“

„La ragione è l'eterno Logos, il quale, come è il principio di ogni realità, così è il principio che informa la mente, la quale è realità che possiede se stessa.“

Antonio Aliotta 8
filosofo e accademico italiano 1881 – 1964
„La perfezione umana non è al di là del mondo sensibile, ma nello sviluppo armonico di tutte le facoltà dell'uomo nella sua integrale certezza. da Logos, II fascicolo p. 113)“


Filone di Alessandria foto
Filone di Alessandria 10
filosofo ellenistico di cultura ebraica -20 – 45 d.C.
„Il sigillo archetipo, che noi diciamo essere il mondo intellegibile non può che identificarsi con il logos divino. (da De opificio mundi; citato in Giulio Busi, Qabbalah visiva)“

Costanzo Preve foto
Costanzo Preve 55
filosofo e saggista italiano 1943 – 2013
„Insistendo sul fatto che il logos insieme ontologico e dialogico è il solo vero fondamento autosufficiente del pensiero filosofico, e non ve ne sono altri sovraimposti o integrativi, la saggezza greca rifiuta l'ipotesi che vi sia anche una apokalypsis, cioè una rivelazione segreta dei progetti della divinità monoteistica.“

Patrick Leigh Fermor foto
Patrick Leigh Fermor 6
scrittore e viaggiatore britannico 1915 – 2011
„Sono, in effetti, ideogrammi. Il loro legame con carne e sangue è talmente esiguo, che è quasi un caso che la notazione sia, nel suo modo molto rarefatto, antropomorfica. Sono, si potrebbe dire, dorate e illuminate radici cubiche del Logos. (da Icone, p. 271)“

Roberto Cotroneo foto
Roberto Cotroneo 55
giornalista, scrittore e critico letterario italiano 1961
„La rete è il regno delle psicologie, dei sogni, dell'anima e del divino. Come sappiamo prescinde dal corpo, e lascia al logos, o al verbo, e in ogni caso alla parola, la responsabilità di creare, di generare il mondo, di rendere tutto possibile. (ibidem)“

Mostrando 1-16 frasi un totale di 164 frasi