Frasi su mattone

Joe Cassano foto
Joe Cassano 15
rapper italiano 1973 – 1999
„Nel quartiere, coi mattachioni, con gli sboroni, ho fatto nocche dure come mattoni. (da A nocche dure (rischiando il culo), n.° 4)“

 Augusto foto
Augusto 8
primo imperatore romano antico -63 – 14 d.C.
„Ho trovato una città di mattoni, ve la restituisco di marmo. (da Epistole)“


Adam Smith foto
Adam Smith 12
filosofo ed economista scozzese 1723 – 1790
„Un lavoratore fornisce abbondantemente agli altri ciò di cui necessitano ed essi gli procurano ampiamente ciò di cui necessita, e una generale abbondanza si diffonde attraverso tutti gli strati della società. Osserva la sistemazione del più comune artigiano o lavoratore giornaliero in un paese civile e fiorente, e ti accorgerai che del numero di persone della sua industria una parte, sebbene una piccola parte, che è stata impiegata per procurargli questa sistemazione, eccede ogni calcolo. Il cappotto di lana, per esempio, che copre i lavoratori giornalieri, grossolano e grezzo come può apparire, è il lavoro congiunto di una gran moltitudine di lavoratori. Il pastore, lo sceglitore, il pettinatore di lana o il cardatore, il tintore, il filatore, il tessitore, il lavatore, il sarto, con molti altri, devono tutti unire i loro differenti mestieri al fine di completare anche questo prodotto casalingo. Quanti mercanti e trasportatori, inoltre, devono essere impiegati nel trasportare i materiali da alcuni di questi lavoratori ad altri che spesso vivono in parti molto distanti del paese. Quanto commercio e quanta navigazione in particolare, quanti costruttori di navi, marinai, fabbricanti di vele e di funi devono essere stati impiegati al fine di mettere insieme le diverse sostanze usate dal tintore che spesso vengono dagli angoli più remoti del mondo! Che varietà di lavoro è anche necessario per produrre gli utensili del più umile di quei lavoratori! Per non parlare di quelle macchine complicate come la nave del marinaio, la fabbrica del follatore, o perfino il telaio del tessitore, consideriamo solo quale varietà di lavoro è richiesta per costruire quella semplicissima macchina, le cesoie con le quali il pastore tosa la lana. Il minatore, il costruttore delle fornaci per la fusione del minerale, il tagliaboschi, il bruciatore di carbone per far funzionare le fornaci, il produttore di mattoni, il dispositore di mattoni, i lavoratori che supervisionano la fornace, il riparatore di mulini, l'operaio della fucina, il fabbro devono tutti mettere insieme i loro differenti mestieri al fine di produrre questi. Dobbiamo esaminare allo stesso modo tutte le diverse parti del suo abito la mobilia di casa, la ruvida canottiera che indossa sulla pelle, le scarpe che coprono i suoi piedi, il letto in cui dorme, e tutte le diverse parti che lo compongono, la grata di cucina su cui prepara i suoi viveri, il carbone di cui fa uso per questo scopo, scavato dalle viscere della terra e portatogli forse attraverso un lungo trasporto per mare e per terra, tutti gli altri utensili della sua cucina, tutta la apparecchiatura del suo tavolo, i coltelli, le forchette, i piatti di coccio o di peltro sopra i quali egli serve e divide i suoi cibi, le differenti mani impiegate nel preparare il suo pane e la sua birra, le finestre di vetro che lasciano penetrare il caldo e al luce, e isolano dal vento e dalla pioggia con tutte le conoscenze e i requisiti del mestiere per preparare quella bellissima e felice invenzione senza cui queste parti nordiche del mondo avrebbero potuto scarsamente procurare un habitat confortevole, insieme con gli utensili di tutti i diversi lavoratori impiegati nel produrre queste diverse comodità; se noi esaminiamo, io dico, tutte queste cose, e consideriamo quale varietà di lavoro è utilizzato per ciascuna di esse, saremo coscienti che senza l'assistenza e la cooperazione di molte migliaia la persona più misera in un paese civilizzato non potrebbe provvedere perfino in accordo a quello che noi potremmo falsamente immaginare, la facile e semplice maniera in cui egli è comunemente sistemato. (cap. 1)“

Claudio Baglioni foto
Claudio Baglioni 181
cantautore italiano 1951
„Un mattone vuole esser casa | un mattino divenire chiesa | ed il matto che c'è in me | che si chiede che cos'è | vuole diventare qualche cosa. (da Le vie dei colori)“

Zygmunt Bauman foto
Zygmunt Bauman 45
sociologo e filosofo polacco 1925 – 2017
„Le frontiere, materiali o mentali, di calce e mattoni o simboliche, sono a volte dei campi di battaglia, ma sono anche dei workshop creativi dell'arte del vivere insieme, dei terreni in cui vengono gettati e germogliano (consapevolmente o meno) i semi di forme future di umanità.“

Lady Gaga foto
Lady Gaga 119
cantautrice e attivista statunitense 1986
„Ho imparato che l'amore è come un mattone: puoi | costruirci una casa o affondarci un corpo morto. (da Judas n.º 4)“

Randy Pausch foto
Randy Pausch 17
informatico statunitense 1960 – 2008
„Ogni ostacolo, ogni muro di mattoni, è lì per un motivo preciso. Non è lì per escluderci da qualcosa, ma per offrirci la possibilità di dimostrare in che misura ci teniamo. I muri di mattoni sono lì per fermare le persone che non hanno abbastanza voglia di superarlo. Sono lì per fermare gli altri. (da Randy Pausch Last Lecture: Achieving Your Childhood Dreams)“

„E se pongasi mente alla voce Forma, che pur di frequente оссогге leggere nei patrl scrittori, non sarei alieno dal ripeterne la derivazione dai grandi acquidotti o costruiti a mattoni o di altra materia, o col tufo, come in questo Caleno noi vediamo. Forma in fatti significava acquidotto, intendendosi grandi acquidotti atti alla ricchezza delle acque ed alla loro capacita; donde lo spurgo (purgatio) delle forme nel Codice Teodosiano. (p. 16)“


Anthony Kiedis foto
Anthony Kiedis 120
cantante statunitense 1962
„Los Angeles mi ha incantato quando ero bambino con la sua energia, e penso che lo faccia anche alla gente. C'è qualcosa del deserto, l'elettricità, le palme, che promette che tutto è possibile. Mi colpì come fosse una tonnellata di mattoni e nel 1973 mi trasferii a L. A., che era un animale completamente diverso rispetto al 2015. Ma c'è quel filo che non ha perso, ovvero, qui è dove vieni ad esplorare il tuo sogno: che tu lo voglia o no, il sogno diventa realtà, fallisci miseramente o qualcosa del genere, oppure trovi un altro sogno che non pensavi nemmeno ti stesse aspettando, questo filo è rimasto. Do merito all'incantevole atmosfera di questo posto, la natura intrinseca di Los Angeles e della sua valle, le sue montagne, il suo deserto e i suoi coyoti. È una specie di magico inganno.“

Michel Montignac 12
1944 – 2010
„Le proteine formano la trama cellulare dell'organismo, la struttura che lo sostiene e che si rinnova parzialmente ogni giorno. I loro componenti di base, gli aminoacidi, sono paragonabili ai mattoni di una casa. (p. 97)“

Piero Angela foto
Piero Angela 100
divulgatore scientifico e giornalista italiano 1928
„Il titolo Quark è un po' curioso e lo abbiamo preso a prestito dalla fisica, dove molti studi sono in corso su certe ipotetiche particelle subnucleari chiamate appunto quarks, che sarebbero i più piccoli mattoni della materia finora conosciuti. È quindi un po' un andare dentro le cose.“

Enrico Pea foto
Enrico Pea 16
poeta e scrittore italiano 1881 – 1958
„Adesso è notte: la bambina sfrigna e Cleofe la tentenna sulla scranna. Basculla e batte a coppiola i gambi la sedia impagliata, sul solaio di mattoni che rimbomba bolzo. Cleofe pare l'Addolorata col bambino Gesù. Rassegnata. Sbiancata nel viso. Non piange: sballotta la bimba che sfrigna. (p. 34)“


„Interpretando un poliziotto ubriacone stanco morto, che è sorpreso di trovare una scintilla nella sua coscienza, Bruce Willis dà la sua migliore performance da anni — la sua recitazione ha un vissuto di autenticità che abbina splendidamente con la sua ancora forte energia. [... ] E Willis e Def — divertente anche se esagera nelle grida lamentose — sono una squadra formidabile. Fino a quando la sceneggiatura di Richard Wenk spinge i personaggi in un muro di mattoni dalla sensazione di vomito, è una cavalcata selvaggia.“

Marvin Hagler foto
Marvin Hagler 11
pugile statunitense 1954
„Eravamo sei figli cresciuti da una madre sola. Ci siamo trasferiti a Brockton, in Massachusetts, la città di Rocky Marciano, perché casa nostra a Newark era bruciata nella rivolta del '67. Sparavano, ci nascondevamo sotto il letto, io correvo molto e rubavo un po', ho lasciato scuola presto per lavorare in cantiere. Mattoni e calce per tre dollari al giorno. A 15 anni sono entrato nella palestra di Pat e Goody Petronelli, emigranti italiani, hanno falsificato la mia data di nascita per farmi esordire, altrimenti ero troppo giovane. Il primo avversario è stato un tipo [... ] che mi aveva fatto un occhio nero in una lite in discoteca [... ]. A questo serviva la boxe: a riparare i conti della vita.“

Hans Ruesch foto
Hans Ruesch 24
pilota automobilistico, scrittore e sceneggiatore svizzero 1913 – 2007
„Recentemente il prof. William Dement (nome profetico?) dell'Università di Stanford, California, ha escogitato un sistema particolarmente ingegnoso per fare impazzire i gatti per mancanza di sonno. Il gatto, nel cui cervello è stato conficcato un elettrodo, viene messo su di un mattone che affiora in una vasca colma d'acqua. Il gatto sta tutto rattrappito, non può saltare. Allorché, vinto dal sonno, esso abbassa il capo, il naso entra nell'acqua e il gatto si risveglia di soprassalto. [... ] Grazie al dott. Dement è apparsa sui settimanali americani la fotografia di un suo gattino con gli occhi tutti stralunati, dopo 70 giorni (giorni, non ore) d'immobilità sul mattone. L'elettrodo nel cervello ha informato il Dement che il gatto «ha ormai subito un profondo mutamento della personalità»: eufemismo per "pazzia", termine che non esiste nel linguaggio degli scienziati; solo in quello dei comuni mortali. La più parte dei quali è probabilmente dell'avviso che scienziati come il Dement soffrono di un profondo mutamento della personalità. “

Pietro Nigro foto
Pietro Nigro 82
poeta italiano 1939
„Solitari lampioni | di notte | in attesa |... | Io e te la notte | ai chiaroscuri di macchie lunari | su mattoni bagnati | labili riflessi di foglie vibranti; | mentre tu t' abbandoni | mi perdo tra i tuoi capelli |... | Scende una foglia | e nell'aria un brivido si sente | d'una vita che muore. | Cadranno a Cluny altre foglie ancora | e lentamente le raccoglieremo ad una ad una | a ricomporre il nostro passato. (da Quartiere latino, vv. 1-3, 6-11 e 13-18)“

Mostrando 1-16 frasi un totale di 183 frasi