Frasi su misto

Quando si conoscono i gatti, quando si è passata una vita insieme ai gatti, quel che rimane è un fondo di sofferenza, un sentimento del tutto diverso da quello che si deve agli umani, un misto di dolore per la loro incapacità di difendersi, di senso di colpa a nome di tutti noi.

Doris Lessing foto
Doris Lessing 40
scrittrice inglese 1919 – 2013

Nessun colore che rifletta nella superficie d'un altro corpo, tinge essa superficie del suo proprio colore, ma sarà misto con i concorsi degli altri colori riflessi, che risaltano nel medesimo luogo...

Leonardo Da Vinci foto
Leonardo Da Vinci 160
pittore, ingegnere e scienziato italiano 1452 – 1519

... a un certo punto ho sentito una sensazione a cui non sono mai riuscito a dare un nome. È un misto di malinconia, tristezza, insoddisfazione, ansia, felicità. Quando la sento mi commuovo. Mi succedeva spesso in passato. Era qualcosa che mi sfuggiva e che provavo soprattutto quando restavo solo o mi fermavo un po' a pensare. Sentivo che saliva come il dolore dopo che hai preso una botta.

Fabio Volo foto
Fabio Volo 229
attore, scrittore e conduttore radiofonico italiano 1972

[Riguardo La ragazza con l'orecchino di perla] Volevo scoprire che cosa il pittore aveva detto, o fatto, alla ragazza del dipinto per provocare quello sguardo: un misto di paura, desiderio, innocenza e seduzione. Nessuno sa chi era la modella, quindi ho dovuto inventarmi una storia. (ibidem)

Tracy Chevalier foto
Tracy Chevalier 4
scrittrice statunitense 1962

Tutto è molto più complicato e problematico, però, quando, invece di capire che l'essere umano è un misto di bontà e di cattiveria, si cresce con la convinzione che gli «oggetti» del mondo si classificano in «oggetti buoni» e «oggetti cattivi». Perché, in fondo, è questo tipo di meccanismo che domina quando, diventati adulti, gli uomini si sentono obbligati a credere che esistano due categorie di donne: le madonne e le puttane.

Michela Marzano foto
Michela Marzano 71
filosofa e docente italiana 1970

[Descrivendo la peste] Una tal causa di contagio un tale | mortifero bollor già le campagne | ne' cecropi confin rese funeste, | fe' diserte le vie, di cittadini | spopolò la città. Poiché, venendo | da' confin dell'Egitto ond'ebbe il primo | origin suo, molto di cielo e molto | valicato di mar, le genti al fine | di Pandïone assalse. Indi appestati | tutti a schiere morían. Primieramente | essi avean d'un fervore acre infiammata | la testa e gli occhi rosseggianti e sparsi | di sanguinosa luce. Entro le fauci | colavan marcia; e da maligne e tetre | ulcere intorno assediato e chiuso | era il varco alla voce; e degli umani | sensi e segreti interprete la lingua | d'atro sangue piovea, debilitata | dal male, al moto grave, aspra a toccarsi. | Indi, poi che 'l mortifero veleno | sceso era al petto per le fauci e giunto | all'affannato cuor, tutti i vitali | claustri allor vacillavano. Un orrendo | puzzo volgea fuor per la bocca il fiato, | similissimo a quel che spira intorno | da' corrotti cadaveri. Già tutte | languian dell'alma e della mente affatto | l'abbattute potenze, e su la stessa | soglia omai della morte il corpo infermo | languiva anch'egli. Un'ansïosa angoscia | del male intollerabile compagna | era: e misto col fremito un lamento | continuo e spesso un singhiozzar dirotto, | notte e dì, senza requie, a ritirarsi | sforzando i nervi e le convulse membra, | sciogliea dal corpo i travagliati spirti, | noia a noia aggiugnendo | e duolo a duolo. (1909, pp. 143-145)

Tito Lucrezio Caro foto
Tito Lucrezio Caro 37
-99 – -55 a.C.

Debole quell'amore di cui più forte è la paura, | e non è tutto spirito limpido e valoroso | se è misto di timore, di pudore, di onore. | Forse, come le torce che debbono esser pronte | sono accese e rispente, così tu tratti me. | Venisti per accendermi, vai per venire. Ed io | sognerò nuovamente | quella speranza, ma per non morire.

John Donne foto
John Donne 23
poeta e religioso inglese 1572 – 1631

Avevano tutti sul viso la stessa espressione, un misto tra l'arroganza di chi si sente libero di essere se stesso fino a distruggersi e la rassegnazione amara di chi gira lo sguardo intorno e dappertutto vede il nulla. (pag. 49)

Giorgio Faletti foto
Giorgio Faletti 247
scrittore italiano 1950 – 2014

[Riferita a Martina Navrátilová] È la più grande giocatrice di singolo, doppio e doppio misto che sia mai vissuta.

Billie Jean King foto
Billie Jean King 29
tennista statunitense 1943

L'umorismo di John, divertentissimo anche se nero: sembra un po' un misto fra la coppia di Dean Martin – Jerry Lewis e Molière. John in effetti amava la comicità senza pretese intellettuali. (p. 494)

Peter Bogdanovich foto
Peter Bogdanovich 64
regista, attore e sceneggiatore statunitense 1939

Gli Indiani del Perù modellavano delle immagini di grasso misto di grano che imitavano la persona odiata e bruciavano quindi l'effigie sulla strada dove la vittima doveva passare. E chiamavano ciò bruciare l'anima sua. (p. 50)

James Frazer foto
James Frazer 22
antropologo e storico delle religioni scozzese 1854 – 1941

Una bara dell'ottavo o nono piano, alle spalle di Giovanni, era scoppiata e dalle spaccature del legno veniva fuori uno strano materiale, un misto di stracci umidi e di melma densa.

Vincenzo Cerami 9
sceneggiatore, scrittore e drammaturgo italiano 1940 – 2013

C'è un motivo che ci muove, un suono che ci commuove, un ritmo sotto le suole, un sapore di cose nuove; un misto di coraggio e convinzione: l'hip-hop ha la voce di un milione in una sola canzone! (da To the Top)

Bassi Maestro foto
Bassi Maestro 174
rapper, disc jockey e beatmaker italiano 1973

È curioso che si dica di Bene: è un grande attore, complimento misto a rimprovero, accusa di narcisismo. L'orgoglio di Bene sta più nel far scattare un processo di cui egli è il controllore, il meccanico o l'operatore (egli stesso dice: il protagonista) piuttosto che l'attore. Partorire un mostro o un gigante... (da Sovrapposizioni, 1978)

Gilles Deleuze 19
filosofo francese 1925 – 1995

C'è un brano bellissimo di Zamfir, che suona il flauto di Pan, inserito in una scena cruciale del film e nei titoli di coda. Quando me la fecero ascoltare pensai: "È fantastico". "Un misto tra stile samurai giapponese, Sergio Leone e Ennio Morricone". "Questa fusione si addice all'essenza stessa del film.

Quentin Tarantino foto
Quentin Tarantino 29
regista, sceneggiatore, attore e produttore cinematograf... 1963

Il missionario dev'essere disposto a tutto. La nostra vita è un misto di dolore e godimenti, di affanni e di speranze, di patimenti e conforti. Si lavora con le mani e con la testa, si viaggia a piedi o in piroga, si studia, si suda, si soffre, si gode: ecco quello che vuole da noi la Provvidenza.

Daniele Comboni foto
Daniele Comboni 6
missionario e vescovo cattolico italiano 1831 – 1881

Mostrando 1-16 frasi un totale di 72 frasi