Frasi su molla

Luigi Einaudi foto
Luigi Einaudi 23
2º Presidente della Repubblica Italiana 1874 – 1961
„Migliaia, milioni di individui lavorano, producono e risparmiano nonostante tutto quello che noi possiamo inventare per molestarli, incepparli, scoraggiarli. È la vocazione naturale che li spinge; non soltanto la sete di guadagno. Il gusto, l'orgoglio di vedere la propria azienda prosperare, acquistare credito, ispirare fiducia a clientele sempre più vaste, ampliare gli impianti, costituiscono una molla di progresso altrettanto potente che il guadagno. Se così non fosse, non si spiegherebbe come ci siano imprenditori che nella propria azienda prodigano tutte le loro energie ed investono tutti i loro capitali per ritirare spesso utili di gran lunga più modesti di quelli che potrebbero sicuramente e comodamente ottenere con altri impieghi. (da Dogliani, Dedica all'impresa dei Fratelli Guerrino, 15 settembre 1960)“

Javier Zanetti foto
Javier Zanetti 34
calciatore argentino 1973
„Il tifoso interista è abituato a soffrire ma non molla mai, non abbandona mai la barca nel momento del bisogno. Il tifoso interista è un'innamorato cronico, un passionale, un sanguigno. Ha un carattere argentino.. È fedele, appassionato, nel bene e nel male. Ma è anche esigente, così come brillante, intelligente e ironico.“


Luciano Ligabue foto
Luciano Ligabue 336
cantautore italiano 1960
„Ha un tatuaggio sulla spalla: dice 'il rock non mi molla' mentre l'altro sopra il cuore dice 'Elvis'. (da Un figlio di nome Elvis, n. 12)“

Donatien Alphonse François de Sade foto
Donatien Alphonse François de Sade 44
scrittore, filosofo e poeta francese 1740 – 1814
„Lo spirito dell'uomo, ancora troppo bambino per trovare nel seno della natura le leggi del movimento, unica molla di tutto quel meccanismo che lo stupiva, credette più semplice supporre un motore separato dalla natura piuttosto che crederla motrice di se stessa. (p. 65, 2007)“

Javier Zanetti foto
Javier Zanetti 34
calciatore argentino 1973
„Si sapeva che il Cholo [Simeone], per come stava in campo, sarebbe stato un grande allenatore. Ha tanto da dare a questo calcio. È un vincente, uno che non molla mai. Siamo amici, con lui e la sua famiglia, i suoi complimenti mi fanno grande piacere.“

Carlo Emilio Gadda foto
Carlo Emilio Gadda 53
scrittore italiano 1893 – 1973
„Di colassù di balcone i versi, i grugniti, i rutti, i sussulti priapeschi, le manate in poggiolo, e’l farnetico e lo strabuzzar d’occhi e le levate d’una tracotanza villana: lo sporgimento di quel suo prolassato e incinturato ventre, il dondolamento ad avanti-indietro, da punta a tacchi, irrigiditi i ginocchi, di quel culone sozzo, goffo e inappetibile a qualunque. Indi la reiterata esultazione di tutto l’corpo, come lo scagliasse ad alto una molla, e di tutta la sua persona asinina.“

Giovanni Floris foto
Giovanni Floris 15
giornalista e scrittore italiano 1967
„Chi mette le mani su una cattedra non la molla più e può permettersi di costruire il suo sistema di potere: i privilegi e il prestigio legati all'insegnamento permettono di coltivare interessi e così essere professore universitario può diventare un modo per ottenere commesse, consulenze, contratti, contatti e lavori utili agli studi privati. Senza passaggi di denaro, ma solo attraverso lo scambio di favori e gentilezze, si consolida un sistema di potere che taglia fuori chi potere non ha. (p. 199)“

Oliviero Beha foto
Oliviero Beha 5
giornalista, scrittore e saggista italiano 1949
„Dove è finito [lo stile Juventus]? C’è stile in tutto quello che è successo ai vertici, con il Presidente Andrea Agnelli che molla la moglie (può succedere, per carità…) per la consorte di un suo dipendente e amico, valente responsabile del marketing, per di più costretto ad evacuare dal club nell’imbarazzo generale? Con la moglie cui tocca metà del patrimonio che fa vedere ad Andrea ovviamente i sorci verdi? Con John Elkann che ne approfitta per l’ennesima battaglia interna ma immediatamente pubblica contro il cugino per togliergli la presidenza? Lo “stile Juventus”? Ma una volta, non tanto tempo fa, avrebbero saputo mascherare di buona creanza lenzuola e denari, come racconta una storia di famiglia non del tutto ignota anche se sempre postuma. (citato in [http://www. olivierobeha. it/articoli/2015/09/arsenico-merletti-e-vecchia-signora Arsenico, merletti e Vecchia Signora], olivierobeha. it, 28 settembre 2015)“


Margaret Mazzantini foto
Margaret Mazzantini 71
scrittrice italiana 1961
„È uno sbaglio andare a istinto. Ti porta fino a un certo punto, poi ti molla. Quando cominci a indurirti non hai più nulla, l'istinto muore giovane. Si trasforma in sospetto. E tu resti un semplice ignorante in balia delle tue menomazioni.“

Gerard Manley Hopkins foto
Gerard Manley Hopkins 3
gesuita e poeta britannico 1844 – 1889
„Un orologio al quale si dia la carica ma non il movimento, per quanto non cammini, ha tuttavia sempre la molla tesa. In noi questa molla fortissima di male è la concupiscenza, che entra in noi col peccato originale e dura anche dopo che il peccato originale è stato cancellato dal battesimo. (p. 230)“

 Raf foto
Raf 66
cantautore italiano 1959
„Mi trovi diverso lo sei anche tu, questo mondo ti prende e non ti molla più. (da Milioni di cose che non ti ho detto mai)“

Fulton J. Sheen foto
Fulton J. Sheen 82
arcivescovo cattolico statunitense 1895 – 1979
„L'amore segue l'orologio e il suo scopo; il sesso si concentra sulla molla e trascura la vera missione dell'orologio. (p. 19)“


René Voillaume foto
René Voillaume 9
1905 – 2003
„Dobbiamo pregare, innanzi tutto, perché Dio ci ha fatti per lui ed è a lui che dobbiamo tornare; e la preghiera è la molla che accelera e provoca questo moto di ritorno verso il Padre.“

Leo Spaventa Filippi 3
pittore italiano 1912 – 1999
„Quello mi era sembrato uno dei suoi più bei quadri, anche lui ne era convinto. «Sì», aggiunse, «poichè sono riuscito a fare un bel viso di donna». A quella frase si aprì in me uno sporaglio, quel bello detto da Carrà che aveva fatto l'Antigrazioso, il pupazzo che simboleggiava la distruzione dell'epoca del falso bello, del bello della donnina da salotto, aveva fatto riscattare (in me) la molla della giusta comprensione; avevo capito che Carrà, dopotutto, non era il rivoluzionario che dice sempre «non è vero», o meglio il suo «non è vero» aveva un limite, al di là del quale c'era qualcosa di più; quello che molti falsi rivoluzionai non hanno mai capito. C'era la comprensione che non si è capito il bello se non si è toccato il brutto, l'informale di ieri e di oggi non ha senso, se non si sa costruire la vera, sana forma di un esaltante viso di bella donna. (p. 24)“

Paolo Rumiz foto
Paolo Rumiz 24
giornalista e scrittore italiano 1947
„L'avvicinamento alla città è spettacolare, l'Appia molla il traffico e scende a sinistra per una strada chiusa oltre la linea ferroviaria. Vento che disegna onde lunghe sui campi di grano, un cavallo nero al galoppo, galli che chiamano e, lontano, l'ombra del Taburno che pare una dormiente. Villette con rose rampicanti, i resti di un mausoleo coronato da fiori secchi e un Cristo in abbandono. Ed è il magnifico ponte Leproso sul fiume Sabato, arcate borboniche sopra possenti conci romani. Siamo a Benevento, il grande bivio.“

John Lukacs 13
1924
„Una delle differenze fondamentali tra le posizioni estreme della destra e della sinistra è la seguente: nella maggior parte dei casi, la molla delle prime è l'odio, quella delle seconde è la paura. (p. 183)“

Mostrando 1-16 frasi un totale di 170 frasi