Frasi su mozzicone

Renato Zero foto
Renato Zero 94
cantautore e showman italiano 1950
„Quel mozzicone di stoffa che è la cravatta semplifica la vita e rende rispettabili. Io, invece, fin da ragazzo le mie idee me le sono messe addosso. Non ho mai dovuto aprire una ventiquattr'ore per mostrare il campionario, ero un teatro ambulante, un libro aperto.“

Cesare Pavese foto
Cesare Pavese 226
scrittore, poeta, saggista e traduttore italiano 1908 – 1950
„Non gli dissi ch'ero uscito con Linda. Adesso, prima cosa si sentiva quel profumo. La finestra era aperta, ma nel freddo sentivo il profumo. Guardavo in terra i mozziconi se eran sporchi di rossetto. (1961, p. 337)“


Daniel Gillès 4
critico letterario e scrittore belga 1917 – 1981
„Il più commovente dei memorialisti familiari fu il medico ceco Makovickij che, consacratosi alla persona di Tolstoj, visse a Jasnaja Poljana [... ]. Poiché non si fidava della propria memoria, annotava alla cieca, con la mano in tasca, adoperando un mozzicone di matita e un pezzo di cartone, ciò che l'illustre paziente diceva davanti a lui, e la sera, in camera sua, ricopiava devotamente. (p. 7)“

Alessandro Baricco foto
Alessandro Baricco 350
scrittore e saggista italiano 1958
„Il sesso cancella fette di vita che uno nemmeno si immagina. Sarà anche stupido, ma la gente si stringe con quello strano furore un po' panico e la vita ne esce stropicciata come un biglietto stretto in un pugno, nascosto con una mossa nervosa di paura. Un po' per caso, un po' per fortuna, spariscono nelle pieghe di quella vita appallottolata mozziconi di tempo dolorosi, o vigliacchi, o mai capiti. Così.“

John McCrea foto
John McCrea 3
fumettista britannico 1966
„Quando lo abbiamo immaginato [Tommy Monaghan], Garth Ennis pronunciò queste parole: "Occhiali da sole, mozzicone di sigaretta, spolverino e stivali". E io ho eseguito. Originariamente avevo preso come punto di riferimento l'attore Gabriel Byrne così come è apparso nel film Miller's Crossing (di Joel Coen, 1990), ma poi, piano piano, è finito con l'assomigliare a me! (da un'intervista di Francesco Argento apparsa su Lobo nuova serie n. 1, Play Press Publishing, agosto 1997)“

Richard Adams foto
Richard Adams 27
scrittore e glottoteta britannico 1920
„I due conigli si fecero più da presso, a saltelli, e andarono ad agguattarsi in un cespuglio di ortica, lì vicino. Arricciavano il naso all'odore di alcuni mozziconi di sigaretta, fra l'erba. D'un tratto, Quintilio cominciò a rabbrividire e rannicchiarsi su se stesso.
«Oh, Moscardo! È da qui che proviene! Ora lo so... Una cosa molto brutta! Qualcosa di terribile... E vicina, vicina.»
Piagnucolava, dalla gran paura.
«Che genere di cosa?... che vuoi dire? Poco fa mi dicevi che pericoli non ce ne sono.»
«Non lo so, che cos'è» rispose Quintilio, desolato. «Qui non c'è nessun pericolo, per ora. Ma si sta avvicinando... è in arrivo. Oh, Moscardo, guarda! il prato! È coperto di sangue!» (cap. 1, Il cartello)“