Frasi su musicologo

Paolo Isotta foto
Paolo Isotta 22
critico musicale e scrittore italiano 1950
„Buscaroli non è un "musicologo" professionista. È un vero storico, possiede quindi profondità e ampiezza di visione che all'altro manca quasi sempre; e ha una cultura generale, una conoscenza del mondo classico, una preparazione specialistica sull'arte figurativa e l'iconologia che pochi possono vantare. Eppure non lavora costruendo il "grande affresco", metodo che ti rende inevitabile il grande, talora il fatale, errore. Con pazienza rabbiosa rilegge le sterminate fonti.“

Thomas Beecham foto
Thomas Beecham 5
direttore d'orchestra e compositore britannico 1879 – 1961
„Il musicologo è uno che può leggere la musica ma non può sentirla.“


Karl Raimund Popper foto
Karl Raimund Popper 79
filosofo austriaco 1902 – 1994
„Bühler ha detto qualcosa che è di decisiva importanza per la linguistica, per la musicologia, per l'estetica. Ha richiamato l'attenzione sul fatto che tutti gli animali, io pure, si esprimono. (p. 127)“

Leonard Cohen foto
Leonard Cohen 11
cantautore, poeta e compositore canadese 1934
„Ora non voglio darvi l'impressione di essere un grande musicologo, ma sono molto più esperto di come mi hanno descritto per molto tempo: sapete, dicevano che conoscessi solo tre accordi mentre ne conosco cinque. (da un'intervista alla BBC Radio 1FM, 1994)“

Hans Werner Henze foto
Hans Werner Henze 12
compositore tedesco 1926 – 2012
„Io ero considerato sia tradizionalista che innovatore, non ero ubbidiente alle leggi del giorno. Franco Evangelisti (compositore) diceva: "A chi piace la musica di Henze tolgo il saluto". Potrei dire, giocando, che molti mi avversavano abbaiando come cani. Stockhausen, Boulez. E il filosofo e musicologo Thomas Adorno. Diceva che la mia musica era bella ma troppo ordinata. La musica per lui doveva essere caotica. Io dico che è caotica quando è scritta male“

„Tocca a critici e musicologi definire i confini tra i diversi generi musicali. Chi la musica la fa fortunatamente non ha questi problemi: i musicisti anzi tracciano nuove vie, a volte molto personali, su cui percorrere le lande ancora inesplorate della fantasia e dell'inventiva. Altrimenti, tango e jazz sarebbero ancora pensati come due mondi distanti. (citato in Corriere della sera, 3 gennaio 2010)“

Stefano Verdino 6
scrittore e critico letterario italiano 1953
„Il sonetto romanesco di Pascarella, che fu buon amico degli ultimi anni del Maestro, nell'esibire il primato verdiano, ci fa sentire, di riscontro, l'eco dei cenni di polemica Verdi-Wagner, tipica degli anni 70-80 dell'Ottocento. Ma nel 1895 il giovane musicologo Arnaldo Bonaventura (Livorno 1852-Firenze 1952) non esita a stampare in Pisa una lunga ode in un centinaio di versi martelliani, che ripercorre la carriera del Maestro dal Nabucco al Falstaff.“

Giorgio Pressburger foto
Giorgio Pressburger 3
regista, scrittore e drammaturgo ungherese naturalizzato... 1937
„[L'Olocausto] I musicologi riconoscono come contributo più alto a questo terribile tema la composizione di Arnold Schönberg Un sopravvissuto di Varsavia. È impossibile ascoltare quest'opera, della durata di soli dodici minuti, senza rimanere scossi. La narrazione, l'orchestra e il coro maschile rendono conto con una forza tale della tragedia della Shoah, da costituire un vero e proprio monumento ai morti di quell'eccidio pensato e portato a termine con determinazione e ferocia senza pari nella storia dell'umanità. (citato in Corriere della sera, 7 dicembre 2003)“

Mostrando 1-16 frasi un totale di 130 frasi