Frasi su notiziario

Ormai è consenso comune che il popolo italiano non legge i giornali, li ripassa; ch'egli non sa che farne degli articoli di fondo, poiché gli basta il notiziario. (p. 270)

Giuseppe Guerzoni 22
patriota italiano 1835 – 1886

OVERDOSE STORICA: Trovarsi a vivere in un periodo storico nel quale sembra accadere troppo. I sintomi principali comprendono l'assuefazione ai quotidiani, alle riviste e ai notiziari televisivi.

Douglas Coupland foto
Douglas Coupland 67
scrittore canadese 1961

IPODOSE STORICA: Trovarsi a vivere in un periodo storico nel quale niente sembra accadere. I sintomi principali comprendono l'assuefazione ai quotidiani, alle riviste e ai notiziari televisivi.

Douglas Coupland foto
Douglas Coupland 67
scrittore canadese 1961

[Sulla linea operativa dei telegiornali] L'imparzialità è la "conditio sine qua non" per una corretta informazione; l'obiettività è indispensabile perché, se manca, la gente se ne accorge subito. La linea sarà quella di raccontare i fatti ed eventualmente, se ci sono, le versioni contrastanti su quei fatti. Saranno notiziari meno attenti a quel che si dice e molto più attenti a quel che accade. Una informazione a 360 gradi. Noi non possiamo permetterci il lusso di scontentare nessuno dei nostri telespettatori. (ibidem)

Silvio Berlusconi foto
Silvio Berlusconi 727
politico e imprenditore italiano 1936

[G]iunto davanti al Colosseo – simbolo omicida dell'imperialismo dell'antica Roma – Giovanni Paolo II si fermò, e parlò col consueto vigore profetico potenziato dal suo esotico italiano, e disse additando l'orribile edificio: «Anche l'impero romano alla fine cadde!». Da poche ore le bombe "intelligenti" di Bush avevano incominciato a devastare Bagdad. L'allusione era inequivocabile. E l'imbarazzo fu tale che soltanto un notiziario radio alquanto antelucano diede conto di queste parole, laddove i giornali – grandi, meno grandi, piccoli – cancellarono la frase. (p. 92)

Luciano Canfora foto
Luciano Canfora 34
filologo classico, storico e saggista italiano 1942

Nota Hobsbawm – e questo gli sembra l'argomento principale –, «l'unica cosa assolutamente certa» è che anche l'impero americano «sarà transitorio come tutti gli altri imperi». A sostegno di questa profezia, lo storico inglese adduce l'argomento già adoperato da Giovanni Paolo II nel giorno stesso in cui scattava l'attacco all'Iraq (aprile 2003), ma censurato da tutta la stampa e dai notiziari di maggiore ascolto, in Italia e all'estero: che cioè «tutti gli imperi precedenti sono caduti». La censura [è] inflitta a un pontefice un tempo prediletto in Occidente, e a giudicare dal libro di Carl Bernstein (Sua Santità), interlocutore diretto della Cia al tempo di Solidarność. (p. 91 sg.)

Luciano Canfora foto
Luciano Canfora 34
filologo classico, storico e saggista italiano 1942

Il notiziario televisivo è come un fulmine. Fa un gran rumore, illumina tutto attorno a sé, lascia tutto il resto nel buio e poi svanisce all’improvviso.

William Hodding Carter II 3
scrittore, giornalista 1907 – 1972

E dai un'occhiata di sfuggita al notiziario | e scopri che in Giappone un barboncino sposa il suo veterinario, | cazzo! Questo Turi è veramente leggendario, | meglio lui di Capare... mmmhh ma è proprio necessario? (da Io me ne fotto, n. 5)

Turi 14
rapper italiano 1976

Se non ascolto il notiziario sento che manca qualcosa alla mia giornata.

Patricia Clarkson foto
Patricia Clarkson 7
attrice statunitense 1959

Amore, scusa, ti vorrei notiziare sul mio tipo di sonno, che nella sua prima fase, essendo molto rapido, è anche, ahimè, molto leggero. Quindi ti pregherei proprio la massima cautela nei movimenti con i piedi e soprattutto con le lenzuola, va bene? (Film Viaggi di nozze)

Carlo Verdone foto
Carlo Verdone 54
attore e regista italiano 1950

Sapete come nel notiziario serale dicano sempre che il mercato azionario sia in una fase elevata di scambio attivo, o in una fase lenta di scambio moderato, o sia in una fase di scambio altalenante, o quello che sia. Bene, non ce ne frega un cazzo.

Dave Barry foto
Dave Barry 31
scrittore statunitense 1947

I notiziari televisivi sono ciò che vuoi che siano, e se vuoi che siano diversi, dai un'occhiata a ciò che guardi.

Aaron Brown 1
giornalista tv 1948

C'è più violenza in un notiziario che in un film.

Joe Spinell 3
attore statunitense 1936 – 1989

Ordini tassativi, vietano ai lettori dei notiziari di tradirsi anche per un solo attimo, di svelarci la loro partecipazione o meno, di parlarci direttamente. Essi hanno avuto affidato il compito di informarci il più monotonamente possibile delle vicende del giorno, lasciando tutta a noi la reazione ai fatti [... ] ci raccontano la storia sempre vecchia e sempre nuova del nostro mondo senza aver l'aria di rivolgersi a noi. Per questo stentiamo a comprendere a chi mai esse parlino, e per questo noi preferiamo in definitiva le radiocronache delle partite di calcio. (da La radio, La Fiera Letteraria, 5 marzo 1948)

Turi Vasile foto
Turi Vasile 5
produttore cinematografico, regista e sceneggiatore italiano 1922 – 2009

Articoli

30 frasi latine famose con traduzione

La lingua latina ha lasciato in eredità al mondo moderno tutta una serie di parole, frasi celebri, sentenze, massime e proverbi che spesso capita di sentire anche nel parlato comune.