Frasi su olocausto


Pino Puglisi foto
Pino Puglisi 19
presbitero italiano 1937 – 1993
„Olocausto vuol dire bruciare tutta la propria esistenza sull'altare della croce.“

Elie Wiesel foto
Elie Wiesel 25
scrittore rumeno 1928 – 2016
„Chi ascolta un superstite dell'Olocausto diventa a sua volta un testimone.“


Elie Wiesel foto
Elie Wiesel 25
scrittore rumeno 1928 – 2016
„Se con l'Olocausto Dio ha scelto di interrogare l'uomo, spetta a questi rispondere con una ricerca che ha Dio per oggetto.“

Kofi Annan foto
Kofi Annan 10
7º segretario generale delle Nazioni Unite 1938
„Dai tempi dell'Olocausto, con grande ignominia, il mondo ha fallito più di una volta nel prevenire o porre fine a dei genocidi, per esempio in Cambogia, in Ruanda e nell'ex Jugoslavia. (24 gennaio 2005; citato in Christian Rocca, Contro l'ONU, Linadu)“

Elio Toaff foto
Elio Toaff 8
rabbino italiano 1915 – 2015
„Io credo che la verità sull'Olocausto ancora non sia completa e non tutto è venuto alla luce. (prefazione a Willy Lindwer, Gli ultimi 7 mesi di Anna Frank, p. 7)“

Jeffrey Alexander 18
sociologo statunitense 1947
„Nella misura in cui l'Olocausto è giunto a definire la disumanità nel nostro tempo, esso ha dunque svolto una funzione fondamentalmente morale. La «moralità post-Olocausto» ha potuto svolgere questo ruolo, tuttavia, solo attraverso una forma sociologica: è diventata una metafora di collegamento che gruppi sociali di diverso potere e legittimità hanno utilizzato per definire logicamente come bene o come male gli eventi storici in corso. Ciò che l'Olocausto ha identificato come il male più profondo è l'impiego sistematico ed organizzato della violenza contro i membri di un gruppo collettivo stigmatizzato, sia esso definito secondo criteri primordiali o ideologici. Questa rappresentazione non solo ha identificato come male radicale i colpevoli e le loro azioni, ma ha interpretato come male anche i non-attori. Secondo i criteri della moralità post-Olocausto ad ogni individuo è ora richiesto, normativamente, lo sforzo di intervenire contro qualsiasi Olocausto, al di là di ogni considerazione di costi e conseguenze personali. (cap. I, p. 91)“

Jeffrey Alexander 18
sociologo statunitense 1947
„[... ] i paesi o le civiltà che non riconoscono l'Olocausto possono sviluppare moralità politiche universalistiche? Ovviamente, le nazioni non-occidentali non possono «ricordare» l'Olocausto, ma nel contesto della globalizzazione culturale sono certamente diventate gradualmente consapevoli del suo significato simbolico e della sua importanza sociale. Potrebbe anche verificarsi che le nazioni non-occidentali sviluppino drammi del trauma che siano funzionalmente equivalenti all'Olocausto. (cap. I, p. 118)“

Anatole France foto
Anatole France 71
scrittore francese 1844 – 1924
„La ragazza disprezzata e perduta, è l'argilla docile al dito del vasaio divino: è la vittima espiatoria e l'altare dell'olocausto. (1971)“


Paolo Burini 188
scrittore, comico 1986
„Conoscere la Storia è fondamentale. Bisogna ricordare le tragedie che sono avvenute per evitare che avvengano di nuovo. Penso all'Olocausto: pazzesco, 6 milioni di canadesi sterminati.“

Spike Lee foto
Spike Lee 10
regista statunitense 1957
„[Su Django Unchained] La schiavitù in America non fu uno spaghetti western di Sergio Leone. Fu un olocausto. I Miei antenati erano schiavi. Portati via aall'Africa. Onorerò la loro memoria.“

Giorgio Pressburger foto
Giorgio Pressburger 3
regista, scrittore e drammaturgo ungherese naturalizzato... 1937
„Il famoso film di Gillo Pontecorvo Kapò (1959) è forse il contributo più noto della cinematografia italiana volto a far conoscere quella realtà infernale [L'Olocausto]. (citato in Corriere della sera, 7 dicembre 2003)“

John Maxwell Coetzee foto
John Maxwell Coetzee 21
scrittore e saggista sudafricano 1940
„Vorrei tornare per l'ultima volta ai luoghi di morte che ci circondano, i macelli ai quali noi, in un massiccio sforzo comune, chiudiamo i nostri cuori. Ogni giorno ha luogo un nuovo olocausto, e tuttavia, a quanto vedo, il nostro essere morale non ne viene neppure scalfito.“


Jim Morrison foto
Jim Morrison 404
cantautore e poeta statunitense 1943 – 1971
„La poesia mi attira perché è eterna. Finché ci saranno delle persone, ci sarà qualcuno in grado di ricordare parole e combinazioni di parole. Poesie e canzoni potrebbero essere le uniche cose in grado di sopravvivere a un olocausto. (pag. 30)“

Tiziano Sclavi foto
Tiziano Sclavi 31
scrittore e fumettista italiano 1953
„È stato il più orribile, perché abbiamo avuto tutto il peggio: due guerre mondiali, Hitler, Stalin, gli orrori dell'Olocausto, Pinochet, l'AIDS, la televisione. È stato un secolo disastroso.“

Mahmud Ahmadinejad foto
Mahmud Ahmadinejad 9
politico iraniano 1956
„[Sull'Olocausto] Hanno creato un mito che chiamano massacro di ebrei e che considerano un principio superiore a dio, alle religioni e ai profeti.“

Melanie Griffith foto
Melanie Griffith 5
attrice statunitense 1957
„Non ho mai sentito parlare di questo Olocausto: sono nata nel 1957. (citata in Corriere della Sera, 30 marzo 1993)“

Mostrando 1-16 frasi un totale di 61 frasi