Frasi, citazioni e aforismi su onnipotenza

Domenico Petrini 2
critico letterario italiano 1902 – 1931
„Tutta questa produzione lirica, uscita dal ritorno umanistico ai classici e dal rinsaldamento della personalità del Rinascimento, andrà guardata non con a fronte l'ideale d'una poesia in cui un sentimento si crei intorno la commossa e pur conclusa risonanza della parola che si fa canto ma come un'espressione a volta a volta agitata ed eloquente di un'umanità che esprime per essa il suo ideale di vita: come oratoria e non come poesia. Un'oratoria il cui continuo pericolo, ma anche spesso evitato, è di finire letteratura: ma che talora, spesso, ha una voce sua.Guardiamo Chiabrera: in lui tutto il gusto dell'età sua: nelle canzoni, mitologia avant toute chose: ma anche Bibbia, come voleva Tasso e come aveva fatto Herrera per Lepanto e come farà Filicaia per Vienna; la vita contemporanea, levata al livello dell'antico ha un'esaltazione eroica in cui l'umano perde ogni original forma di vita e si difà nel mito. (in Binni e Scrivano, p. 601)“

Michela Marzano foto
Michela Marzano 41
filosofa e docente italiana 1970
„Il problema delle donne che soffrono di anoressia non è la fame. Perché in realtà le anoressiche [... ] hanno sempre fame. Una fame enorme. Una fame che le perseguita costantemente, proprio perché non «possono» e non «devono» mangiare. Il vero problema dell'anoressia è il sentimento di onnipotenza che nasce quando si ha la sensazione di poter controllare tutto, anche la fame. Nel loro corpo emaciato, le anoressiche sfidano la morte, proprio mentre la portano in giro come una medaglia da mostrare; sfidano i desideri, negando i bisogni primari del corpo, proprio mentre il desiderio non riesce più a emergere; sfidano le norme sociali per sentirsi libere, proprio mentre costruiscono da sole un sistema di leggi intransigenti che non possono mai trasgredire.“


Karl Jaspers foto
Karl Jaspers 10
filosofo e psichiatra tedesco 1883 – 1969
„Guai al popolo che per la speranza di una grandezza impossibile o per semplice disperazione giunge a considerare il suo «Capo» come un essere provvidenziale e sacro, dotato di un potere magico e di un'onnipotenza miracolosa. Di sacro non c'è altro che il diritto naturale della persona umana. (da Realtà della Germania)“

Franco Mistrali foto
Franco Mistrali 10
giornalista, romanziere e storico italiano 1833 – 1880
„Maso Aniello il pescatore di Amalfi, il forte popolano di mercato, sorge a personificare l'onnipotenza della rivoluzione.
Sorge, combatte, trionfa.
L'albagia dello straniero si piega dinanzi al capitano vincitore della libertà.
La fierezza castigliana si umiglia dinnanzi al pescatore fatto padrone di un regno. (p. 6-7)“

Vittorino Andreoli foto
Vittorino Andreoli 47
psichiatra e scrittore italiano 1940
„La presenza del divino nel mondo dovrebbe servire a calmare l'orgoglio sviscerato e il senso di onnipotenza umana che esaltano il potere e il dominio.“

Alexis De Tocqueville foto
Alexis De Tocqueville 44
filosofo, politico e storico francese 1805 – 1859
„L'onnipotenza della maggioranza rappresenta un tale pericolo per le repubbliche americane che il mezzo pericoloso di cui ci si serve per limitarla mi pare ancora un bene.“

Francesco di Sales foto
Francesco di Sales 55
vescovo cattolico francese 1567 – 1622
„Dio vuole che la vostra miseria sia il trono della sua misericordia, e le vostre incapacità la sede della sua onnipotenza. Le vostre incapacità non vi impediscono di rientrare in voi stessa: vi impediscono solo di piacere a voi stessa!“

Luigi Santucci foto
Luigi Santucci 38
scrittore, romanziere e poeta italiano 1918 – 1999
„Io non so escludere che la forza di Cristo e il trionfo del suo passaggio tra gli uomini non siano da ultimo nella sua onnipotenza di poeta.“


Bruno Vespa foto
Bruno Vespa 25
giornalista, conduttore televisivo e scrittore italiano 1944
„[Riferendosi a Santoro e alla risoluzione del suo rapporto con la RAI nel 2011] Si è fottuto per il suo delirio di onnipotenza. (in un'intervista al TgLa7 di Enrico Mentana, 10 giugno 2011, YouTube)“

Federico Buffa foto
Federico Buffa 67
giornalista italiano 1959
„[ Finale di gara-2 tra Cavs-Magic, dopo il tiro da tre di LeBron James che decide la partita] L'onnipotenza logora chi non ce l'ha...“

Giorgio Manganelli foto
Giorgio Manganelli 70
scrittore, traduttore e giornalista italiano 1922 – 1990
„Vi sono passioni che, congiunte, come nel mio caso, con labilità nervosa, generano stremanti fantasie di onnipotenza. Il Mondo non era né etrno né creato: era stato stampato da Sonzogno, via Pasquirolo, Milano.“

Teresa di Lisieux foto
Teresa di Lisieux 229
religiosa e mistica francese 1873 – 1897
„Amo, Maria, l'eloquente tuo silenzio! |Esso per me è dolce concerto armonioso! |Mi dice la grandezza e l'onnipotenza | di chi l'aiuto dal Cielo solo aspetta“


Carmelo Bene foto
Carmelo Bene 200
attore, drammaturgo e regista italiano 1937 – 2002
„Col teatro non si scherza, in quanto lo scherzo è adulto e il gioco è infantile. Quindi un teatro del soggetto, dell'onnipotenza bambina del soggetto... gioca... I bambini non scherzano, giocano...“

Ludwig Feuerbach foto
Ludwig Feuerbach 53
filosofo tedesco 1804 – 1872
„L'uomo nella preghiera si rivolge all'onnipotenza della bontà, ossia: egli adora il proprio cuore, contempla il proprio sentimento come l'essere sommo, divino.“

Karl Marx foto
Karl Marx 115
filosofo, economista, storico, sociologo e giornalista t... 1818 – 1883
„Il denaro, in quanto possiede la proprietà di comprar tutto, di appropriarsi di tutti gli oggetti, è dunque l'oggetto in senso eminente. L'universalità della sua proprietà costituisce l'onnipotenza del suo essere, esso è considerato, quindi, come ente onnipotente...“

Sigmund Freud foto
Sigmund Freud 167
neurologo e psicoanalista austriaco, fondatore della psi... 1856 – 1939
„Nella fase animistica l'uomo si attribuisce l'onnipotenza; la cede agli dei in quella religiosa, senza tuttavia rinunciarvi seriamente, giacché si lascia la facoltà di guidare, in base ai suoi desideri, gli dei, con varie influenze. L'onnipotenza dell'uomo non trova più posto nella visione scientifica del mondo, giacché egli ammette la propria piccolezza, è rassegnato alla morte ed è sottomesso a tutte le necessità della natura. Tuttavia una parte dell'originaria credenza nella propria onnipotenza sopravvive con la fiducia nella potenza dell'intelletto umano, che impugna le leggi della realtà. (p. 99)“

Mostrando 1-16 frasi un totale di 158 frasi