Frasi, citazioni e aforismi su ortica

Domenico Petrini 2
critico letterario italiano 1902 – 1931
„Tutta questa produzione lirica, uscita dal ritorno umanistico ai classici e dal rinsaldamento della personalità del Rinascimento, andrà guardata non con a fronte l'ideale d'una poesia in cui un sentimento si crei intorno la commossa e pur conclusa risonanza della parola che si fa canto ma come un'espressione a volta a volta agitata ed eloquente di un'umanità che esprime per essa il suo ideale di vita: come oratoria e non come poesia. Un'oratoria il cui continuo pericolo, ma anche spesso evitato, è di finire letteratura: ma che talora, spesso, ha una voce sua.Guardiamo Chiabrera: in lui tutto il gusto dell'età sua: nelle canzoni, mitologia avant toute chose: ma anche Bibbia, come voleva Tasso e come aveva fatto Herrera per Lepanto e come farà Filicaia per Vienna; la vita contemporanea, levata al livello dell'antico ha un'esaltazione eroica in cui l'umano perde ogni original forma di vita e si difà nel mito. (in Binni e Scrivano, p. 601)“

 Caparezza foto
Caparezza 313
cantautore e rapper italiano 1973
„Ma l'amore che cos'è? | È un concetto che vuol dire tutto e niente. | Dall'amore scontato dell'uomo innamorato | all'amore in senso lato per la gente. (da La legge dell'ortica, n.° 3)“


Fabrizio De André foto
Fabrizio De André 322
cantautore italiano 1940 – 1999
„Lei sa che ogni letto di sposa | è fatto di ortica e mimosa. (da La canzone di Barbara, n.° 5)“

 Caparezza foto
Caparezza 313
cantautore e rapper italiano 1973
„Della poesia me ne fotto, io stesso sono nato per un condom che si è rotto. (da La legge dell'ortica, n.° 3)“

 Caparezza foto
Caparezza 313
cantautore e rapper italiano 1973
„Se parlo di cazzate tutti dicono che bello, | se faccio polemica sono carne da macello. | Per carità, molto meglio le banalità, | parlare di emozioni, questo è il motto. (da La legge dell'ortica, n.° 3)“

 Caparezza foto
Caparezza 313
cantautore e rapper italiano 1973
„Mi piace chi stona, chi storpia ciò che suona, | la cantante con la voce buona vada in monastero, nel coro del clero. (da La legge dell'ortica, n.° 3)“

 Caparezza foto
Caparezza 313
cantautore e rapper italiano 1973
„Quando butto giù il testo, che vuoi che ti dica... | Non c'è gusto se non irrita. (da La legge dell'ortica, n.° 3)“

Mario Praz foto
Mario Praz 84
critico d'arte, critico letterario e saggista italiano 1896 – 1982
„Tale campagna era già un'impresa disperata in partenza, come quella delle misure antialcoliche negli Stati Uniti in anni ormai lontani; codeste campagne non fanno che rendere più cara la merce, aggravandola del presunto rischio: si poteva facilmente prevedere, nel caso della prostituzione, che non avrebbe cambiato d'un pelo la posizione della donna. Nel frattempo la donna s'è equiparata all'uomo nel campo sessuale; i tabù della castità e della verginità sono stati buttati alle ortiche, e, in clima di libero amore (indirettamente omologato dal costume: la donna in pantaloni), gli adolescenti non hanno più bisogno dell'iniziazione nelle case chiuse; il problema è risolto bussando alla porta accanto. Un progresso, in un certo senso, che però non era precisamente quel che la legge Merlin si proponeva. [... ] Ora che le ragazze possono fare le avances, i maschi non di rado cercan compagni nel loro sesso. Almeno fintantoché questa scelta conserverà il thrill del mistero e del pericolo, che però sta scomparendo. Poi non resterà che ricorrere agli animali, e si regredirà allo stadio dei pastori delle zone sottosviluppate. Ma, in ogni caso, non si parli più della dignità dell'uomo.“


Giuseppe Gioachino Belli foto
Giuseppe Gioachino Belli 41
poeta italiano 1791 – 1863
„Cuanno che fussi dorce la fatica, | La voríano [vorrebbero] pe ssé ttanti pretoni | Che jje puncica [punge] peggio de l'ortica. | Va' [guarda] in paradiso se cce sò mminchioni! | Le sante sce se gratteno la fica, | E li santi l'uscello e li cojjoni. [grattarsi ecc., vale a stare in ozio] (da Er lavore, 221)“

Juan Valera foto
Juan Valera 11
scrittore spagnolo 1824 – 1905
„Ci sono poche persone che riescono a comprendere quella che chiamano la mia mania di farmi prete, e questa buona gente mi dice, con un candore paesano, che dovrei gettare la tonaca alle ortiche, che essere prete va bene per i poveracci; ma che io, da ricco erede, dovrei sposarmi e consolare la vecchiaia di mio padre, dandogli mezza dozzina di nipotini, belli e robusti. (p. 24)“

 Mina foto
Mina 195
pagina di disambiguazione di un progetto Wikimedia
„Arriva di nuovo Natale, | la gente è più falsa di prima, | s'insegna ai bambini a mentire, | si aiuta l'ortica a salire. | Si porge una mano, si allunga una mancia, scordando di colpo però | il male di pancia. | "La prego, si accomodi pure, | si sieda al tavolo 10" | "La smetta con i complimenti, | oggi siam tutti parenti". | Oggi è Natale, oggi è Natale, passati due giorni però | te la faccio pagare... (da È Natale)“

Eridiano Bazzarelli 4
traduttore e docente italiano 1921 – 2013
„La poesia di Esenin è profondamente religiosa (non certo clericale) nel senso più autentico della parola. [... ] In realtà Esenin era, per così dire d'istinto, un "animista", e questo animismo (certo una forma originaria di paganesimo) era mescolato con il suo cristianesimo ortodosso. [... ] L'ortica su cui luccica la rugiada [... ] accompagna il poeta in tutto il suo cammino, in compagnia delle altre sorelle piante e dei fratelli animali. Sorelle e fratelli: Esenin è un poeta, in questo senso, "francescano.“


Richard Adams foto
Richard Adams 15
scrittore e glottoteta britannico 1920
„I due conigli si fecero più da presso, a saltelli, e andarono ad agguattarsi in un cespuglio di ortica, lì vicino. Arricciavano il naso all'odore di alcuni mozziconi di sigaretta, fra l'erba. D'un tratto, Quintilio cominciò a rabbrividire e rannicchiarsi su se stesso.
«Oh, Moscardo! È da qui che proviene! Ora lo so... Una cosa molto brutta! Qualcosa di terribile... E vicina, vicina.»
Piagnucolava, dalla gran paura.
«Che genere di cosa?... che vuoi dire? Poco fa mi dicevi che pericoli non ce ne sono.»
«Non lo so, che cos'è» rispose Quintilio, desolato. «Qui non c'è nessun pericolo, per ora. Ma si sta avvicinando... è in arrivo. Oh, Moscardo, guarda! il prato! È coperto di sangue!» (cap. 1, Il cartello)“

Ferruccio Masini 50
germanista, critico letterario e traduttore italiano 1928 – 1988
„Una poesia, questa di Nelly Sachs, che non ci riporta soltanto il dono della parola dopo l'orrore di Auschwitz, ma che cerca nella parola il segreto di una giustificazione religiosa del male, di una teodicea che ci in qualche modo con il mysterium iniquitatis. Un messaggio trepidamente raccolto e consegnato a noi – oltre la spaventosa eclisse di un mondo – quasi per comunicarci la quintessenza di una gnosi salvifica, di una illuminazione segreta quale è quella di chi custodisce nella poesia l'arte dolorosa di decifrare una «trascendenza bella» nella polvere, un «segno regale» nel mistero dell'aria.“

„Wagner, in fondo, è anche un vero precursore della filologia musicale. D'altra parte, dopo le deludenti esperienze con il metronomo nelle sue prime opere, Wagner lo getta alle ortiche, limitando al massimo anche le prescrizioni. (p. XIII)“

Marcello Marchesi 153
comico, sceneggiatore e regista italiano 1912 – 1978
„Disfunzione religiosa
È un turbamento della psiche | mai capitato finora: | ha gettato la tonaca alle ortiche... | è diventato suora. (p. 30)“

Mostrando 1-16 frasi un totale di 137 frasi