Frasi su parodia

Alphonse De Lamartine foto
Alphonse De Lamartine 35
poeta, scrittore e storico francese 1790 – 1869
„Il cinismo è l'ideale abbattuto, la parodia della bellezza fisica e morale, il delitto dello spirito, l'abbrutimento dell'immaginazione, ed io non potevo compiacermene. Vi era in me troppo entusiasmo per sguazzare in quelle lordure dell'intelligenza. La mia natura aveva le ali e i miei pericoli erano in alto, non in basso. (VI, V, p. 227)“

Truman Capote foto
Truman Capote 14
scrittore, giornalista e drammaturgo statunitense 1924 – 1984
„[Parlando di Mick Jagger] Si muove come una parodia tra una majorette e Fred Astaire.“


Andrea Plazzi foto
Andrea Plazzi 14
traduttore e saggista italiano 1962
„Perché Rat-Man è tanto originale? Lo spazio per spiegarlo è troppo poco, ma uno dei motivi è che questo topastro petulante e pestifero in realtà è poco invadente. Ed è sufficientemente malleabile da farsi usare per raccontare non solo le storie del suo autore ma, qualche volta, anche quelle degli altri. Cosa vuol dire? Che, tra le altre cose, Rat-Man (e Ortolani) si presta molto bene a quelle che qualcuno chiama (pseudo) parodie. "Pseudo" perché pseudo, nel senso che di farina del sacco di Ortolani ce n'è parecchia. "Parodie" perché parodie, cioè "versione caricaturale e burlesca di un'opera, un dramma o un film" (Il Nuovo Zingarelli, 1995).“

Jeff Wadlow foto
Jeff Wadlow 3
regista, sceneggiatore e attore statunitense 1976
„u>Io adoro Kick-Ass. Dal momento in cui ho letto il primo numero, sono stato travolto dalla loro particolarissima visione. Kick-Ass è così singolare come concetto ed esecuzione che per un tempo lunghissimo non ho saputo come definirlo. Insomma, evidentemente non è una parodia supereroistica. Non può esserlo. Amo troppo Dave e il suo tentativo di diventare un supereroe nella vita reale. Mi vengono i brividi quando la piccola e bella Mindy, armata di katana, si lancia in battaglia. Mi preoccupo persino troppo quando vedo Chris che cerca di seguire le oscure orme del padre. Ma se non è satira, perché rido come un cretino ogni volta che Mark e John prendono, ribaltano e sviscerano ogni cliché supereroistico possibile e immaginabile? Che diavolo è 'sta roba?“

Davide La Rosa foto
Davide La Rosa 23
fumettista, scrittore e sceneggiatore italiano 1980
„Leo [Ortolani] ha una fantastica visione laterale... e più hai visione laterale e più le parodie ti vengono bene.“

Giulio Tremonti foto
Giulio Tremonti 23
politico e avvocato italiano 1947
„A chi pensa davvero non serve un 'pensatoio'. Un certo lavorio cultural-politico ricorda l'ironia di Barthes sul lavoro a merletto delle signorine di buona famiglia, parodia borghese, lavoro finto al posto del lavoro vero. [... ] All'opposto, chi lavora non ha tempo per ricamare. (dall'intervista al Corriere della sera, 16 settembre 2009)“

Luca Raffaelli foto
Luca Raffaelli 12
giornalista, saggista e sceneggiatore italiano 1959
„Ormai tanti appassionati lettori di Leo Ortolani sanno come fa. Lui prende un mito contemporaneo e, dopo averlo abbracciato (per amore vero), lo scardina, lo frantuma, lo riduce a brandelli. Con rispetto, s'intende. Così, soprattutto sui supereroi statunitensi, costruisce una parodia a fumetti in cui ogni quattro o cinque vignette si ride. Ma si ride davvero. E guai a cercare di prevedere la sua tecnica. Leo ti spiazza sempre e, quando credi di averlo sgamato, lui fa la finta, ti spiazza e segna ancora.“

Natalia Ginzburg foto
Natalia Ginzburg 37
scrittrice italiana 1916 – 1991
„Se dovessi descrivere Paolo Poli a qualcuno che non l'avesse mai visto, direi di lui che la sua figura è quella di un giovinetto esile: ignoro la sua età, ma ho l'idea che comunque resterà sempre come un esile giovinetto; che il suo linguaggio è un puro toscano; che i suoi spettacoli sono, in genere, parodie di romanzi o di commedie dell'Ottocento, o del primo Novecento, inframmezzate da canzoni; che quando canta alza nell'aria le sue lunghe braccia snodate e le mani fini e soavi, assomigliando a una bella ragazza, o a un cigno, o a un fiore dall'altissimo stelo; che suscita ilarità con la grazia, in un tempo in cui la comicità sembra poter nascere soltanto su note stridenti e odiose, da volti e gesti scomposti e ripugnanti. Lui è comico restando sé stesso, conservando i suoi tratti lindi e gentili. Non c'è tuttavia nulla di lezioso o vezzoso nella sua grazia: non c'è in lui nessuna civetteria, e nessuna timidezza, nei confronti della realtà. La sua grazia sembra rispondere a un'armonia intima, sembra sprigionarsi da un'intima e lucidissima intelligenza. Fra i suoi molteplici volti nascosti, c'è essenzialmente quello d'un soave, ben educato e diabolico genio del male: è un lupo in pelli di agnello, e nelle sue farse sono parodiati insieme gli agnelli e i lupi, la crudeltà efferata e la casta e savia innocenza.“


Michele Serra foto
Michele Serra 64
giornalista, scrittore e autore televisivo italiano 1954
„[... ] la Hilton è la Parodia Finale, dopo di lei non potranno esserci altre parodie sia pure in una società strutturalmente parodistica. Consumati fino allo sfinimento tutti i miti e i modelli possibili, fatta indigestione di ogni tipo di star, di ogni genere di guru o di maudit o di strafica, ripetuti malamente e a volume sempre più alto tutti i linguaggi, si è infine individuato nella Hilton l'approdo definitivo: una che, finalmente, non solo non sa fare nulla, ma nemmeno ci prova. Purtroppo la sua unicità non sarà capita. Milioni di ragazze e ragazzi già sognano di imitarla. (6 giugno 2007)“

Daniel Bryan foto
Daniel Bryan 4
wrestler statunitense 1981
„E questo, questo è il motivo per cui non guardo la televisione. È a causa tua e delle persone come te, più stile che sostanza, presenti per la fama e per la gloria, non per il wrestling. La vedi questa, John? Vedi questa maglietta? Questa maglietta è una parodia di te, perché penso che tu sia una parodia del wrestling. E indovina? Io non voglio essere una parodia. Voglio essere campione WWE, e voglio esserlo per una ragione e una ragione sola. Non è per la fama, non è per la gloria, è perché tutti conoscano e approvino che quando sono su questo ring, non c'è nessuno meglio di Daniel Bryan!“

Stefano Bollani foto
Stefano Bollani 11
compositore e pianista italiano 1972
„In Rat-Man ci sono un sacco di modi per far ridere, come il rovesciamento della situazione. E poi naturalmente la parodia, che è quello che all'inizio cattura l'attenzione: la parodia dei supereroi, di Titanic o di 300. Poi ci sono i tormentoni, che qualche volta possono sfuggire, ma alla fine tornano sempre fuori.“

Antonio Serra foto
Antonio Serra 16
fumettista italiano 1963
„Mi viene in mente Frankensten junior, un capolavoro diretto da Mel Brooks nel 1974. Non si tratta di una semplice parodia di un classico (Frankenstein di James Whale del 1931). È una vera e propria rivisitazione, mediata dalla sensibilità di un altro autore. È un altro modo di vedere la cosa, al punto che il risultato è un nuovo classico che addirittura surclassa il vecchio, perché rivedendo Frankenstein di James Whale non possiamo non rivedere anche Frankenstein junior di Mel Brooks.“


Pietro Sermonti foto
Pietro Sermonti 5
attore italiano 1971
„In Italia non è il talento a scarseggiare e un progetto come è stato Boris lo dimostra. In quell'occasione ci è stata data carta bianca e il risultato è stato un prodotto innovativo, diverso e che ha lasciato ognuno di noi libero di esprimersi prendendosi anche un po' in giro. Per esempio inizialmente il mio personaggio doveva essere un prete, ma ho insistito che fosse un medico, una sorta di parodia di Guido da me interpretato in Un medico in famiglia.“

Owen Wilson foto
Owen Wilson 2
attore e sceneggiatore statunitense 1968
„Voglio precisare che non è mai stata nostra intenzione fare la parodia della serie tv. Gran parte del materiale è stato ripreso pari-pari dal telefilm originale. Noi abbiamo cercato di dare più spessore ai personaggi che adesso sono più comici, ma solo perché sono cambiati i tempi e molte cose che negli anni '70 erano normali oggi sembrano buffe.“

Michele Serra foto
Michele Serra 64
giornalista, scrittore e autore televisivo italiano 1954
„Ovunque un "tu" piacione e colloso, un clima da eterna rimpatriata (e si immaginano i ristoranti, i bavaglioli, le risate grasse) e una furbizia greve, da commedia dell'arte: quella stessa che poi vediamo, ripulita dei suoi quadri più inconfessabili, nei peggiori talk-show calcistici, dove "l'amico Moggi" da anni ammannisce a una platea spesso estasiata oscure facezie e sorridenti minacce, una specie di andreottisimo però imbertoldito, un'imitazione popolaresca del Potere che è parodia però senza saperlo. In fondo soprattutto penosa, e penosa non tanto perché rimanda a probabili prepotenze calcistiche, quando perché incarna (altro che calcio...) la vecchia furbizia contadina italiana appena appena camuffata, incravattata di fresco, e riscodellata in video per la gran gioia di chi non vuole fare la fatica di pensarci diversi, noi italiani, da questo stucchevole arrangiarci da subalterni: da servi, altro che da potenti. (Che la furbizia sia caratteristica servile, e mai signorile, è la sola fondamentale scoperta politica che milioni di italiani devono ancora fare). (da Il Paese anormale dove Moggi comanda, 5 maggio 2006)“

John Lydon foto
John Lydon 2
cantante britannico 1956
„Non sono una band. Sono un prodotto dello showbiz, una parodia. Alex Turner accende semplicemente il computer, cerca la parola "punk" e vede ciò che viene fuori. Non vedo una viscerale ricerca dell'anima in tutto questo.“

Mostrando 1-16 frasi un totale di 166 frasi