Frasi su possessione

Massimo Fini 49
giornalista, scrittore e drammaturgo italiano 1943
„I teologi, cristiani e musulmani, soprattutto medievali, sono sempre rimasti impressionati dalla capacità di possessione del denaro e dalle devastazioni che può compiere nell'animo umano. Più laicamente i marxisti ortodossi l'hanno dannato perché sarebbe lo "strumento per appropriarsi del denaro altrui". Gli psicoanalisti lo apparentano allo sterco, per il piacere che se ne trae sia nell'espellerlo che nel ritenerlo.“

J. K. Rowling foto
J. K. Rowling 142
scrittrice britannica 1965
„«Nell'Ufficio Misteri» lo interruppe Silente «c'è una stanza che viene tenuta sempre chiusa. Contiene una forza al tempo stesso più meravigliosa e più terribile della morte, dell'intelligenza umana e della natura. E forse il più misterioso fra i molti soggetti che vengono studiati laggiù. E la forza contenuta in quella stanza che tu possiedi in grande quantità, e che Voldemort non possiede affatto. E stata quella a spingerti laggiù stanotte per salvare Sirius. E ti ha salvato dalla possessione di Voldemort, perché egli non può risiedere in un corpo tanto pieno della forza che lui detesta. Alla resa dei conti, non ha avuto importanza che tu non riuscissi a chiudere la tua mente. E stato il tuo cuore a salvarti».“


Gustaw Herling-Grudziński foto
Gustaw Herling-Grudziński 22
scrittore polacco 1919 – 2000
„A mio parare l'autentica possessione è proprio un amore autentico per il Male.“

„Il demonio non può abitare l'anima, non vi può essere una «possessione demoniaca dell'anima.“

„Come una malattia non pregiudica la salvezza eterna di una persona, così la possessione non pregiudica la bontà, la volontà e l'amore verso Dio.“

„Per «possessione demoniaca» s'intende la presa di possesso del corpo da parte del demonio, che lo considera come suo e lo utilizza a suo piacimento.“

Gabriele Amorth 16
presbitero e scrittore italiano 1925
„I malefici sono di gran lunga la causa più frequente delle possessioni e dei mali procurati dal demonio: non meno del 90 per cento.“

„Dove si riscontra una reale possessione diabolica, gli esorcismi infondono nell'animo di chi la subisce, sicurezza, forza e serenità assicurando e sostenendo la sua capacità di lottare e di vincere gli spiriti del male.“


Dante Alighieri foto
Dante Alighieri 217
poeta italiano autore della Divina Commedia 1265 – 1321
„Tale imperò che gentilezza volse, | secondo 'l suo parere, | che fosse antica possession d'avere | con reggimenti belli. (da Trattato quarto, canzone terza)“

Corrado Guzzanti foto
Corrado Guzzanti 217
comico, attore e sceneggiatore italiano 1965
„Possessioni. È possibile essere posseduti dal dimogno? Lo sapevate? Centinaia di casi documentati dimostrano che persone ignoranti e analfabete non solo parlavano perfettamente il greco, ma prendevano pesantemente in giro chi aveva fatto il liceo scientifico.“

Bernardin de Picquigny 5
1633 – 1709
„L'eredità del padre appartiene ai suoi figliuoli: se pertanto noi siamo figliuoli di Dio, ne viene, per conseguenza, che noi siamo gli eredi. Questo non è già un diritto di succedere ai beni di un defunto. perché Iddio nostro Padre, è immortale, e i beni di Dio sono Dio stesso. Che cosa è dunque l'eredità di Dio? Questa è una ferma, eterna ed alienabile possessione di Dio.“

Dario Niccodemi foto
Dario Niccodemi 1
commediografo e sceneggiatore italiano 1874 – 1934
„Gerardo: Gli insaziabili, i rapaci, i divoratori, i malati della possessione, qualunque essa sia... Gli uomini che passano nella vita come i pescicani nell'acqua, la gola spalancata, pronti a tutte le prede... Pescicani di milioni, pescicani di esistenze, pescicani di gloria, pescicani di qualunque cosa! (da I pescicani, atto II, scena IV, citato in Giuseppe Fumagalli, Chi l'ha detto?, Hoepli, 1921, p. 653)“

Giordano Bruno foto
Giordano Bruno 246
filosofo e scrittore italiano 1548 – 1600
„Smitho: Però comunemente si va appresso al giudizio comone, a fin che, se si fa errore, quello nonarà senza gran favore e compagnia.
Teofilo: Pensiero indegnissimo d'un uomo! Per questo gli uomini savii e divini son assai pochi; e la volontà di dèi è questa, atteso che non è stimato né prezioso quel tanto ch'è comone e generale.
Smitho: Credo bene, che la verità è conosciuta da pochi, e le cose preggiate son possedute da pochissimi; ma mi confonde che molte cose son, poche tra pochi, e forse appresso un solo, che non denno esser stimate, non vaglion nulla e possono esser maggior pazzie e vizii.
Teofilo: Bene, ma in fine è più sicuro cercar il vero e conveniente fuor de la moltitudine, perché questa mai apportò cosa preziosa e degna, e sempre tra pochi si trovorno le cose di perfezione e preggio. Le quali, se fusser solo ad esser rare ed appresso rari, ognuno, benché non le sapesse ritrovare, almeno le potrebbe conoscere; e cossì non sarebbono tanto preziose per via di cognizione, ma di possessione solamente. (dialogo I)“

Mostrando 1-16 frasi un totale di 124 frasi