Frasi su professionismo


Brad Gilbert foto
Brad Gilbert 15
allenatore di tennis e ex tennista statunitense 1961
„Il tennis ti fa crescere in fretta. Puoi avere diciotto, diciannove anni o persino più giovane e competere in un torneo Challenger, in Turchia o in Asia e non hai nessun amico con te. Se passi al professionismo e non fai dei buoni risultati, non è un sport in cui qualcuno ti dice "Sono dispiaciuto per te". Non c'è nessun salario garantito come nel baseball o nel football.“

Ken Rosewall foto
Ken Rosewall 6
tennista australiano 1934
„L'unico rammarico è che la federazione internazionale avrebbe potuto accettare prima il professionismo. Quando passammo al professionismo nessuno di noi pensava che avrebbe potuto giocare di nuovo in Davis o negli Slam. Io almeno non lo credevo. Invece fra i 33 e i 39 anni credo di aver giocato il mio miglior tennis in assoluto.“


Rino Tommasi foto
Rino Tommasi 72
giornalista e conduttore televisivo italiano 1934
„Nessuno ha dominato il tennis come Kramer che, nel 1947, prima di passare al professionismo, ha vinto Wimbledon perdendo in 7 partite la miseria di 37 games (questa volta Sampras ne ha perduti 88).“

Roger Federer foto
Roger Federer 352
tennista svizzero 1981
„Fra i coach che ho avuto, Carter mi ha insegnato di più come tecnica, Lundgren come professionismo, e Roche come gioco d'attacco e duro lavoro in allenamento. [fonte 26]“

Giovanni Lombardi foto
Giovanni Lombardi 2
ciclista su strada e pistard italiano 1969
„Mi sono commosso. Un po' per la gente, un po' per i compagni, un po' per la festa. Ma dopo 14 anni di professionismo pensavo di avere il cuore ormai un po' asfaltato invece... [Dopo l'ultima sua corsa]“

Gastón Gaudio foto
Gastón Gaudio 6
tennista argentino 1978
„All'inizio è stato complicato accettarlo, anche perché in questi anni ho vissuto sì sofferenze ma anche tante gioie, ma quel momento di dubbio l'ho superato. Potrei giocare qualche esibizione, ma il professionismo è una pagina chiusa.“

Livio Berruti foto
Livio Berruti 7
atleta italiano 1939
„La verità è che ognuno è campione del suo tempo: io vivevo di slanci dilettantistici, lui portò all'esasperazione il concetto di professionismo. Io correvo sulla terra battuta, lui sul sintetico. Io ero per lo sport come divertimento e lui come affermazione del proprio ego.“

Nicola Pietrangeli foto
Nicola Pietrangeli 11
tennista italiano 1933
„[Durante la conferenza stampa del suo passaggio al professionismo] Fino a oggi ho vissuto come un principe e sono grato alla Federazione. Ma è un mondo di fiaba che si dissolverebbe al primo accenno di un mio declino. E allora, quale prospettiva mi resterebbe se non quella di diventare maestro e di fare undici ore al giorno sotto il sole per insegnare a ragazzini svogliati e distratti come si deve tirare una palla?“


Gianni Clerici foto
Gianni Clerici 54
giornalista italiano 1930
„[Su Ellsworth Vines] Nessun altro vinse Wimbledon e Forest Hills a vent'anni, per divenire campione del mondo e passare al professionismo l'anno seguente, dopo una stagione disastrosa. Nessuno, fino alla Grande Guerra, colpì la palla con altrettanta violenza, con l'unico scopo di fare il punto, sempre. (p. 207)“

Marat Safin foto
Marat Safin 31
tennista e dirigente sportivo russo 1980
„Sono più stabile. Negli ultimi anni sono sempre stato circondato da persone famose, ho vissuto sensazioni fortissime, ho provato di tutto. In otto anni di professionismo ho fatto esperienze che un essere umano normale non vive in cent'anni. Adesso voglio essere più rilassato e se non sono tra i migliori dieci giocatori del Mondo... pazienza. [fonte 1]“

Roberto Lombardi 9
giornalista e tennista italiano 1950 – 2010
„I 12 titoli di Sampras (6 Wimbledon, 4 US Open e 2 Open d' Australia) valgono certamente di più di quelli di Emerson, perché l'australiano li ha collezionati in un periodo in cui quasi tutti i migliori giocatori erano passati al professionismo, perché a quel tempo si giocavano tre prove dello Slam su quattro sull'erba (faceva eccezione il Roland Garros) e perché ben 6 successi su 12 sono stati ottenuti in Australia, torneo che allora aveva la partecipazione più debole.“

Gianni Clerici foto
Gianni Clerici 54
giornalista italiano 1930
„È probabilmente per questa sua indifferenza, questo fatalismo, che Marat non rimane negli annali come il suo talento gli avrebbe concesso. In un mondo in cui il professionismo richiede ormai devozione assoluta, Marat è stato capace di vivere come un tipo bizzarro, ma dilettante. Oltre alle risse, delle quali portava spesso i segni, rifiutandosi di entrare nei dettagli, oltre l'ovvia passione per il gioco d'azzardo, rimane l'invenzione delle safinette, gruppi di giovani donne affascinate, e da lui finanziate.“


Ivan Lendl foto
Ivan Lendl 11
tennista cecoslovacco 1960
„Con l'età i movimenti diventano un po' più lenti. Non necessariamente correndo in avanti, quanto piuttosto nell'invertire la corsa. Ci siamo passati tutti, ci è passato Pete, ci sono passato io, e ora tocca a Roger. E quando si cominciano a perdere frazioni di secondo qua e là, alla fine si sommano e fanno male. Così gli scambi decisivi non si vincono più e come lei sa, il risultato dipende da pochi punti di differenza. Tuttavia stiamo parlando di Federer, che ha vinto più di chiunque altro. Magari per lui le cose andranno diversamente. Secondo me è lui il più grande dell'era del professionismo, davanti a Pete. Nell'era del dilettantismo il migliore fu Rod Laver.“

Roger Federer foto
Roger Federer 352
tennista svizzero 1981
„[Nel 2011] Con l'età i movimenti diventano un po' più lenti. Non necessariamente correndo in avanti, quanto piuttosto nell'invertire la corsa. Ci siamo passati tutti, ci è passato Pete, ci sono passato io, e ora tocca a Roger. E quando si cominciano a perdere frazioni di secondo qua e là, alla fine si sommano e fanno male. Così gli scambi decisivi non si vincono più e come lei sa, il risultato dipende da pochi punti di differenza. Tuttavia stiamo parlando di Federer, che ha vinto più di chiunque altro. Magari per lui le cose andranno diversamente. Secondo me è lui il più grande dell'era del professionismo, davanti a Pete. Nell'era del dilettantismo il migliore fu Rod Laver. (Ivan Lendl)“

Roberto Cammarelle foto
Roberto Cammarelle 10
pugile italiano 1980
„Devo dire intanto che da un punto di vista tecnico non mi piaceva il modo di combattere nel professionismo. Uno show dove vince il pugile che rimane in piedi. Poi da un punto di vista economico non c'era la possibilità di avere un procuratore che ti facesse guadagnare abbastanza nel professionismo. Dovevi andare in Germania o negli Stati Uniti. Oppure tentare il Mondiale come De Carolis, che però non ha preso una grande borsa.“

Leonardo Damian Bruzzese 1
pugile italiano
„Ho verificato che non esiste più il professionismo in Italia. Ho fatto una fatica impressionante per trovare, io, i fondi per pagarmi il match. Siamo senza "borse", siamo in condizioni pietose. [... ] In questa occasione, ho pagato io la borsa del mio avversario. [... ] Che non si riesca a vivere di pugilato, è cosa nota. Ma che addirittura un pugile professionista debba, per poter combattere, rischiare addirittura di rimetterci... be’, questo è troppo.“

Mostrando 1-16 frasi un totale di 22 frasi