Frasi su ranking

Roger Federer foto
Roger Federer 351
tennista svizzero 1981
„Ho appena sentito che 15 anni fa, il 22 settembre 1997, sono entrato per la prima volta nel ranking ATP, al numero 803, con 12 punti. Eccomi pronto per i prossimi 15. [fonte 58]“

Jim Courier foto
Jim Courier 6
tennista e allenatore di tennis statunitense 1970
„Inseguire la prima posizione nel ranking è come inseguire una ragazza. È la caccia la parte divertente.“


Bernard Tomić foto
Bernard Tomić 1
tennista australiano 1992
„C'è molta attesa, anche perché sto giocando bene e con grande fiducia, ma onestamente penso a fare quello che mi piace, e cioè giocare a tennis per migliorare il mio ranking, magari entrando il prima possibile tra i primi 15, o magari tra i primi 10. So che forse è troppo e che nessuno può in fondo prevedere cosa accadrà, ma mi sento che può accadere.“

Brad Gilbert foto
Brad Gilbert 15
allenatore di tennis e ex tennista statunitense 1961
„[Su Janko Tipsarević] Il barbuto serbo è un altro che è esploso tardi dopo aver preso parte alla vittoria in Davis nel 2010. Ha un buon servizio considerato la non incredibile altezza ed è molto veloce, capace di colpire la palla in corsa in modo esplosivo da entrambi i lati. Un ragazzo brillante ed interessante che ha passato gran parte della carriera attorno alla 50esima posizione del ranking, quindi dovrebbe essere d'ispirazione per gli altri.“

Roger Federer foto
Roger Federer 351
tennista svizzero 1981
„[Diventando per la prima volta numero 1 dell'ATP ranking] Sono emozionato e contento, anche se non sembra all'esterno. Vivo qualcosa che non si ripeterà più nella mia vita, e voglio tenerla per me, con intensità. Anche perché era un po' che ci andavo dietro e non ci riuscivo. A Montreal avevo sbagliato completamente match, contro Andy [Roddick], tremavo tutto al pensiero della chance che avevo. Quella è stata la sconfitta che più mi ha fatto male, l'anno scorso, anche più del Masters dove pure avevo provato, inutilmente, a diventare numero uno. Stavolta ero molto più rilassato. [fonte 5]“

Roger Federer foto
Roger Federer 351
tennista svizzero 1981
„[Nel 2011] Non dite a David che il suo Roger è ruzzolato a valle. Travolto dai macigni scagliati da Djokovic e Nadal, un po' come Buster Keaton in quella celebre gag. Non dite a David Foster Wallace [... ] che Roger Federer è ormai solo in terza fila nel ranking mondiale dopo la bocciatura nei quarti a Wimbledon, il giardino di casa. Per i devoti solo appannamento, per la critica più severa il principio della fine. Comunque sia, solo a tratti il suo tennis riesce a ritrovare l'antica perfezione. Quella attorno alla quale investiga lo scrittore americano, ex tennista a buoni livelli, nel saggio narrativo "Federer come esperienza religiosa", strumento utilissimo anche per provare a interpretare la flessione del fuoriclasse svizzero. (Giorgio Porrà)“

Larry Stefanki foto
Larry Stefanki 10
ex tennista e allenatore di tennis statunitense 1957
„Non è mai finita, finita. Ce l'ho nel sangue. Andy mi ha detto "Sei un ergastolano". Io gli ho risposto "No". Mi piace quando qualcuno vuole sfidare sé stesso. Non importa se è 20, 25, 30 del ranking, non è una questione di numero. "Ho giocato tante volte contro i tuoi giocatori, mi hai visto. Cosa ne pensi?" ecco come Fernando mi ha avvicinato. Gli ho risposto: "Non importa quello che penso io. Cosa ne pensi tu?" Questa è la cosa più importante, perché parliamo di un gioco individuale. Bisogna guardarsi allo specchio e dire, "Ho bisogno d'aiuto." Non cose del tipo, "Sto guadagnando 1, 2 milioni di dollari l'anno e mi basta questo.“

David Foster Wallace foto
David Foster Wallace 112
scrittore e saggista statunitense 1962 – 2008
„Non dite a David che il suo Roger è ruzzolato a valle. Travolto dai macigni scagliati da Djokovic e Nadal, un po' come Buster Keaton in quella celebre gag. Non dite a David Foster Wallace [... ] che Roger Federer è ormai solo in terza fila nel ranking mondiale dopo la bocciatura nei quarti a Wimbledon, il giardino di casa. Per i devoti solo appannamento, per la critica più severa il principio della fine. Comunque sia, solo a tratti il suo tennis riesce a ritrovare l'antica perfezione. Quella attorno alla quale investiga lo scrittore americano, ex tennista a buoni livelli, nel saggio narrativo "Federer come esperienza religiosa", strumento utilissimo anche per provare a interpretare la flessione del fuoriclasse svizzero. (Giorgio Porrà)“


Peter Bodo 3
1949
„Da una parte, Del Potro è un ragazzo riservato, introverso, quasi reticente. Dall'altro, ha un gioco talmente pane-e-salame (meat-and-potatoes) che ti viene voglia di chiedere una bottiglia di salsa dopo averlo visto sparare due o tre dei suoi dritti, senza seguirne nemmeno uno a rete, dove potrebbe fare buon uso della sua apertura alare degna di un condor della California. Non so, forse il ragazzo ama caricare e sparare quel dritto [... ]. Nella sua mente, il tennis può essere tutta una questione di cazzotti. Quella riluttanza a venire a rete anche solo un po' più spesso di quanto strettamente necessario probabilmente spiega perché Del Potro resta ingolfato nei bassifondi della top-10 (ora è numero 7) pur continuando a spaventare a morte gli habitué delle vette del ranking. Se Del Potro fosse un po' più propenso a venire avanti e schiacciare la palla prima che tocchi terra, forse avrebbe ripreso la sua carriera come detentore del titolo in uno slam invece di restare un ex vincitore di uno slam.“

Federico Buffa foto
Federico Buffa 67
giornalista italiano 1959
„In uno sport di squadra ci sono dei momenti della stagione dove si può rallentare in attesa delle partite importanti perché i tuoi compagni ti possono aiutare. Nel tennis questo lusso non c'è anche perché il sistema del ranking basato sui risultati dell'anno precedente è particolarmente perverso in termini di aspettative. Questi campioni del tennis hanno una longevità, in relazione a quello che spendono sia in termini mentali che fisici, davvero mostruosa.“

Ivan Ljubičić foto
Ivan Ljubičić 12
tennista croato 1979
„L'energia e lo sforzo che mette non solo in ogni match ma anche in ogni sessione d'allenamento è considerevole. Sia io che Andy stiamo giocando il nostro miglior tennis anche rispetto a quando abbiamo avuto il nostro best ranking. Lui gioca molto meglio adesso rispetto a quando era numero uno nel 2003. Io penso di giocare meglio adesso che nel 2006 quando ero numero tre. È solo che questi giocatori giovani sono incredibilmente bravi ed in forma. Lui è nei top 10 da molti molti anni. Molti direbbero solo col servizio, ma non è vero. Non si può essere top 10 per 10 anni solo col servizio. È un gran concorrente. Roger è un mio amico ma mi è dispiaciuto molto che Andy non abbia vinto Wimbledon. Perché come io avrei meritato di vincere un titolo dei Masters 1000, lui di sicuro merita di vincere una volta Wimbledon. Dopo Roger, lui è il miglior giocatore sull'erba di questa generazione.“

Mostrando 1-16 frasi un totale di 126 frasi