Frasi su retino

Edgar Allan Poe foto
Edgar Allan Poe 22
scrittore statunitense 1809 – 1849
„Non vedeva lontano perché si ostinava a voler guardare le cose troppo da vicino. [... ] Un esempio di questo genere di errore possiamo riscontrarlo nell'osservazione dei corpi celesti. Quando si dà un'occhiata a una stella, guardandola con la coda dell'occhio, con la parte più esterna della retina (la più sensibile alla luce debole), possiamo vedere la stella distintamente, cogliendone adeguatamente la luminosità che si attenua a mano a mano che volgiamo lo sguardo pienamente su di essa. A questo puntο, infatti, l'occhio è investito da un gran numero di raggi luminosi, mentre alla prima occhiata si ha una più raffinata capacità di percezione. La troppa profondità condiziona il pensiero e ci rende perplessi, mentre una osservazione troppo prolungata, troppo concentrata o troppo diretta può fare svanire dal firmamento persino Venere. (1996)“

Joris Karl Huysmans foto
Joris Karl Huysmans 4
scrittore francese 1848 – 1907
„Un colorista rivelatore [... ] che contribuì più di Manet al movimento impressionista, un artista dalle retine malate, che, nella sua esasperata percezione visiva, scoprì i prodromi di un'arte nuova: in tali termini si può sintetizzare il troppo dimenticato Cézanne. (da Certains, 1889)“


Masakazu Katsura foto
Masakazu Katsura 10
fumettista e character designer giapponese 1962
„Parto a matita e poi faccio le chine col pennino. I miei manga partono dall'idea della storia, in seguito realizzo il name (lo storyboard). Una volta buttata giù su carta l'idea della storia, la passo all'editor, con il quale decido cosa va bene e cosa no. Se tutto va bene, realizzo la tavola con pennino e retini.“

Paola Mastrocola 9
scrittrice italiana 1956
„Il problema è che io veramente, più che sogni, faccio degli incubi. E quelli me li ricordo sì, perché poi mi sveglio tutto sudato. L'altra notte ho sognato che veniva la Preside Sogliola con la scopa. Un'enorme scopa in mano, di quelle vecchie di saggina. Noi ne abbiamo una così sul balcone, e zia Elsa le ha messo in testa un paio delle sue calze di nylon. Credo l'abbia fatto perché la scopa non si arruffi. Un po' come una donna che la sera si mette la retina sui bigodi prima di dormire. Anche mia madre si mette i bigodi, poi ci dorme sopra, al mattino toglie tutto, si impiastriccia di lacca e così la piega le dura ancora una settimana. Questo lo dice lei, io non so. Quando mi viene a svegliare la domenica mattina col bicchiere di caffè, sento la puzza di lacca mentre si china su di me. Lacca e caffè mescolati: mi è diventato un po' l'odore della domenica.“

Rayden 238
rapper e beatmaker italiano 1983
„Rayden, ho l’arte che invidi | mi trovi con i Rayban calati comprati dai marocchini | con le rime vi tatuo le retine |così il giorno che aprite gli occhi lo capirete. (da Musica che illumina, n.10)“

Josif Aleksandrovič Brodskij foto
Josif Aleksandrovič Brodskij 13
poeta russo naturalizzato statunitense 1940 – 1996
„In questa città si può versare una lacrima in diverse occasioni. Posto che la bellezza sia una particolare distribuzione della luce, quella più congeniale alla retina, la lacrima è il modo con cui la retina – come la lacrima stessa – ammette la propria incapacità di trattenere la bellezza.“

Paul Valéry foto
Paul Valéry 143
scrittore, poeta e aforista francese 1871 – 1945
„La retina rende tutto contemporaneo.“

 Caparezza foto
Caparezza 313
cantautore e rapper italiano 1973
„Bacco, | guida tu questo insano caduto per mano di femmina, | insisto, | giacché il meteo ha previsto banchi di nebbia sulla mia retina. | Qui si brinda e non si lesina | anche se si da un'immagine pessima di se stessi. (da Stango e Sbronzo, n.° 4)“


Alain de Botton foto
Alain de Botton 55
scrittore svizzero 1969
„Diversamente dalla storia dell'amore, la storia della filosofia si occupa con immutato interesse della divergenza tra apparenza e realtà. «Credo di vedere un albero fuori», ipotizza il filosofo, «ma non è possibile che sia invece un'illusione ottica dietro la mia retina?» «Credo di vedere mia moglie, ma non è possibile che anche lei sia un'illusione ottica?», aggiunge, con un accento di speranza.“

Thomas Young foto
Thomas Young 4
scienziato britannico 1773 – 1829
„Giacché è qusi impossibile ammettere che ogni punto sensibile della retina possa contenere un numero infinito di particelle, ognuna capace di vibrare in perfetto unisono con ogni possibile ondulazione, diventa necessario ipotizzarne un numero limitato, per esempio, ai tre colori principali, rosso, giallo e blu, le cui ondulazioni stanno tra di loro quasi esattamente come i numeri 8,7 e 6.“

Gilles Jacob foto
Gilles Jacob 19
1930
„L'esperienza di un film non si ferma all'uscita della sala cinematografica, ma continua in seguito a impressionare la retina, impregna in modo duraturo il nostro immaginario e produce un dialogo intimo per molto tempo dopo che il proiettore si è spento: forse è in questo momento, durante questa fusione, che il processo diventa più appassionante... (p. 10)“

Mostrando 1-16 frasi un totale di 122 frasi