Frasi su retto

Papa Giovanni Paolo II foto
Papa Giovanni Paolo II 156
264° vescovo di Roma e papa della Chiesa cattolica 1920 – 2005
„Il vero e retto fine dell' attività politica è il benessere materiale e spirituale della società, in modo che i diritti e i doveri siano da tutti rispettati e tutelati. (p. 59)“

Angela da Foligno foto
Angela da Foligno 3
religiosa italiana 1248 – 1309
„L'azione è la prova e la misura dell'amore. Che l'amore sia puro, vero e retto si riconosce dal fatto che si ama e si fa ciò che amò e fece Colui a cui si vuol bene.“


Larry Bird foto
Larry Bird 18
cestista, allenatore di pallacanestro e dirigente sporti... 1956
„Sì, è probabile che il mio fisico avrebbe retto più a lungo se non mi fossi sempre buttato a recuperare quelle palle, o se non avessi sbattuto così tante volte sul pavimento, ma in realtà non sarei mai stato capace di giocare in modo diverso. Non avrei saputo come fare, semplicemente...“

René Maran foto
René Maran 1
1887 – 1960
„Credi di non aver più nulla da fare nella vita? | Ma puoi risanare il desiderio o l'invidia, | vincere la vanità, dominare il dolore. | Se il tuo scopo è retto, puoi, o viaggiatore, | lavare senza soccombere la macchia d'essere uomo. | Pensa quanto poco resta di coloro che furono famosi. | Pare che la sorte voglia schernirli. | Tutto passa: la lode quanto il lodato, | l'ora, come un vasto fiume, trascina ogni cosa, | il popolo dei mortali e la razza delle rose. | Ma per quanto vivida possa apparire, | nessuno può carpire la nostra volontà. (da Sotto il dettato di Marco Aurelio)“

Benito Mussolini foto
Benito Mussolini 159
politico, giornalista e dittatore italiano 1883 – 1945
„Nella storia non si è mai visto un popolo retto da un paralitico. Si sono avuti Re calvi, Re grossi, Re belli e magari stupidi, ma mai Re che per andare al gabinetto, al bagno o a tavola avessero bisogno d'essere retti da altri uomini. (28 maggio 1941, citato in G. Ciano, Diario 1937-1943, Rizzoli, 1980, p. 517)“

Shunryū Suzuki 25
monaco buddhista 1904 – 1971
„Si dice che ci sono quattro tipi di cavalli: eccellenti, buoni, mediocri e cattivi. Il migliore correrà piano o forte, a destra o a sinistra, secondo la volontà del cavaliere, ancor prima di vedere l'ombra della frusta; il secondo miglior cavallo farà tutto bene come il primo, ma un attimo prima che la frusta lo raggiunga; il terzo correrà quando avvertirà dolore sul corpo; il quarto correrà solo dopo che il dolore gli sarà penetrato fin nel midollo delle ossa. Immaginate un po' quanto è difficile per il quarto cavallo imparare a correre! Ascoltando questa storia, quasi tutti vorremmo essere il cavallo migliore. Se non è possibile essere il migliore, vogliamo essere il secondo dopo di lui. È questo, credo, il modo consueto di intendere questa storia e lo Zen. Può darsi che pensiate che, sedendo in zazen, scoprirete se siete tra i migliori cavalli o tra i peggiori. Qui, tuttavia, ci troviamo di fronte a un fraintendimento dello Zen. Se pensate che scopo della pratica zen sia addestrarvi a diventare uno dei cavalli migliori, allora avrete veramente un grosso problema. Ma non è questo il retto intendimento. Se praticate lo Zen nel modo giusto non ha alcuna importanza che voi siate il cavallo migliore o peggiore. Se considerate la misericordia del Buddha, quale pensate sia l'atteggiamento del suo cuore nei confronti dei quattro tipi di cavalli? Egli avrà più simpatia per i peggiori che non per i migliori. Quando siete decisi a praticare lo zazen con la grande mente di Buddha, scoprirete che il cavallo peggiore è quello che vale di più. Proprio nelle vostre imperfezioni troverete la base per la vostra mente ferma, la mente che cerca la via. (pp. 33-34)“

Jacques Maritain foto
Jacques Maritain 40
1882 – 1973
„La cosa principale è essere uomo retto che uomo dotto.“

Vasilij Vasil'evič Rozanov foto
Vasilij Vasil'evič Rozanov 12
scrittore e filosofo russo 1856 – 1919
„La grande diversità fra i popoli ariani e semitico-camitici salta agli occhi. Gli ariani sono popoli di espressione logica; diciamo meglio: essi esprimono nella storia il secondo volto dell'uomo – di natura riflessa, lunare − fonte di "scienze" e di "arti", del concetto di "Stato" e di "cittadinanza"; dovunque – un retto uso della parola o, trattandosi di cose, esse sono espresse attraverso la parola, legate alla parola, trasfigurate mediante la parola e "vivono di essa e in essa". Se nell'esaminare un argomento così importante fosse lecito scherzare, diremmo che gli ariani portano la loro idea, la loro missione "sulla punta del naso, sollevandola, pieni di sussiego"; e, nel corso di tutta la loro storia, più che mai spaventati che qualcuno, passando accanto, "non faccia loro lo sberleffo". (da Da una remota antichità, pp. 96-97)“


Aldo Moro foto
Aldo Moro 13
politico e accademico italiano 1916 – 1978
„Il decentramento nella gestione degli interessi comuni, la determinazione di centri più vicini e controllabili, la fiducia riposta nei direttamente interessati, sono altrettanti strumenti dell'avvicinamento del potere agli amministrati e dell'umanizzazione di esso come garanzia del suo retto fine.“

Sandro Veronesi foto
Sandro Veronesi 26
scrittore italiano 1959
„Bravo, dammi la mano e gira i tacchi, che è meglio. Tornatene in ufficio – fatti questi sei chilometri a fette. E licenziami pure, se vuoi. Mi hai appena detto che sono un genio: licenziami, bravo. Pieno così, di geni, nel tuo mega-gruppo del cazzo. [... ] Ecco, è andato. E se mai doveva andarsene anche quanto di marcio c'è dentro di me – perché c'è, c'è sempre stato, e io l'ho sempre saputo: non sono mai stato l'uomo buono, forte ed eroico che ho sempre sognato di diventare da bambino. Dicevo, se mai doveva andarsene quanto di marcio c'è in me, allora se n'è andato insieme a lui, adesso, un momento fa. Non ho sfruttato la mia occasione, non cavalcherò con gli uomini potenti, ma oggi mi sono costruito qualcosa di fenomenale. Un ricordo talmente grande che non potrò parlarne con nessuno. Poi, un giorno, se mi renderò conto di essere davvero diventato quell'uomo buono e retto che sognavo di diventare da bambino... lo dimenticherò.“

Shunryū Suzuki 25
monaco buddhista 1904 – 1971
„Queste forme non sono mezzi per ottenere il retto stato mentale. Assumere questa posizione è già di per sé possedere il retto stato mentale. Non c'è alcun bisogno di ottenere qualche speciale stato mentale. (p. 23)“

John Henry Newman foto
John Henry Newman 56
teologo e filosofo inglese 1801 – 1890
„La forza, la saldezza, l'inclusività e la versatilità dell’intelletto, il dominio sulle nostre facoltà, il giudizio istintivamente retto sulle cose che ci si presentano, che a volte è sì un dono naturale, ma che in genere non si ottiene senza molto sforzo e l'esercizio di anni.“


Nicolas Hulot foto
Nicolas Hulot 2
giornalista e ambientalista francese 1955
„I tempi non sono stati generosi con quel ragazzino del deserto algerino, ammazzatosi di fatica facendo mille lavori per sopravvivere, sbarcato in Francia per essere impiegato in fabbrica e ritrovatosi in seguito a strappare ai campi di pietre dell'Ardèche il pane per la sua famiglia. Ma lui ha retto il colpo. E ha fatto del suo percorso personale il fondamento di una riflessione profonda e singolare.“

Bernardo Provenzano 1
criminale italiano 1933 – 2016
„Ti prego di essere calmo e retto, corretto e coerente, sappia approfittare l'esperienza delle esperienze sofferte, non screditare tutto quello che ti dicono, cerca sempre la verità prima di parlare, e ricordati che non basta mai avere una prova per affrontare un ragionamento. Per essere certo in un ragionamento occorrono tre prove, e correttezza e coerenza. Vi benedica il Signore e vi protegga.“

Giovanni Sartori foto
Giovanni Sartori 70
politologo italiano 1924
„Nella sua California era imbattibile, dominava persino i dibattiti (accesi) con gli studenti progressisti della Stanford University. Ma si perdeva, dicevo allora, se appena entrava in Nevada. Mi sembrò, conoscendolo e parlandoci spesso alla Hoover Institution di Stanford, che fosse già un po' arteriosclerotico. Eppure conquistò la Casa Bianca per due mandati. Reagan fu anche il presidente che vinse a tavolino la guerra fredda credendo alla tesi delle Guerre stellari di Edward Teller, padre della bomba termonucleare. Reagan gli diede retta e fece partire un riarmo. L'Unione Sovietica fece i suoi conti e capì che tecnologicamente non avrebbe retto alla corsa. Ma in verità le Guerre stellari erano un'invenzione di Teller! Me lo ha detto proprio lui. In confidenza, s'intende.“

Areteo di Cappadocia foto
Areteo di Cappadocia 34
medico greco antico
„Le superiori intestina sino al ceco, tenui sono e biliose, e diconsi pertanto dai Greci Cholades: le interiori, cioè dal ceco sino all'origine dell'intestino retto, sono crasse e carnose. (capitolo IX; p. 57)“

Mostrando 1-16 frasi un totale di 160 frasi