Frasi su ricreazione

Daniello Bartoli foto
Daniello Bartoli 4
gesuita, storico e scrittore italiano 1608 – 1685
„Una sola e diritta come un raggio di luce, è la via del vero: infinite e contrarie son quelle che uscendone menano al falso. (da Della ricreazione del savio)“

Daniello Bartoli foto
Daniello Bartoli 4
gesuita, storico e scrittore italiano 1608 – 1685
„Le verità più utili a sapersi, sono ancora le più facili ad intendersi. (da Della ricreazione del savio)“


Henrik Ibsen foto
Henrik Ibsen 22
scrittore, drammaturgo e poeta norvegese 1828 – 1906
„Eri molto carino con me: ma la nostra casa non è stata altro che un luogo di ricreazione. La mia vita! Con mio padre, una bambola-figlia; con te, una bambola-moglie. E i nostri figli, le mie bambole. Mi divertivo quando giocavi con me, come loro si divertono quando giocano con me. Ecco cos'è stata la nostra unione, Torvald. (Nora: Atto III, p. 87)“

Marc Monnier 18
scrittore italiano 1827 – 1885
„Il tabacco, il vino, il giuoco, erano in poter della camorra. Così il danaro, che la setta avea pagato per togliere ai detenuti la lor veste nuova o il loro vitto, tornava fatalmente alla setta, la quale speculava sui piaceri dopo aver speculato sui bisogni. Né basta: i camorristi costringevano i prigionieri a giuocare, offrendo loro imperiosamente un mazzo di carte: que' malaugurati erano obbligati a giuocare sotto pena di esser bastonati: una fra le ordinarie ricreazioni della prigione era la mora o come la chiamano a Napoli il tocco. (p. 20-21)“

Charles Augustin de Sainte-Beuve foto
Charles Augustin de Sainte-Beuve 5
critico letterario, scrittore e aforista francese 1804 – 1869
„In Italia, dal XIV° secolo, sotto Petrarca e Boccaccio, e, più tardi, nel XV°, nel XVI°, i poeti si riunirono ancora in circoli per metà poetici, per metà galanti, e l'uso del sonetto, questo strumento al tempo stesso così complicato e così maneggevole, vi divenne abituale. Notiamo, tuttavia che nel XIV° secolo, al tempo di Petrarca e di Boccaccio, in questa epoca di grande e seria rinascita, quando si trattava contemporaneamente di ritrovare l'antichità e di fondare il moderno avvenire letterario, lo scopo del riavvicinamento era alto, molteplice, il mezzo indispensabile, e il risultato felice, mentre nel secolo XVI° non si trattava d'altro che di una lusinghiera ricreazione del cuore e dello spirito, propizia senza dubbio allo sviluppo di certe immaginazioni tenere e malate, come quella del Tasso, ma che già rasentavano molto da vicino gli abusi delle accademie pedanti, la corruzione dei Guarini e dei Marini.“

Lily Tomlin foto
Lily Tomlin 1
attrice statunitense 1939
„Mi piace un insegnante che ti dà qualcosa da pensare da portare a casa oltre ai consueti compiti. (citato in Roger Abravanel e Luca D'Agnese, La ricreazione è finita, Rizzoli, 2016, p. 95)“

Bruno Barilli 13
scrittore e critico musicale italiano 1880 – 1952
„L'arte dev'essere creazione e ricreazione incessante.“

Pietro Aretino foto
Pietro Aretino 43
1492 – 1556
„Due cose mantengono vive le creature: il letto e il giuoco; peroché l'uno è refrigerio de le fatiche e l'altro ricreazione de i fastidi. (p. 107)“


Romolo Gessi foto
Romolo Gessi 5
geografo, esploratore e militare italiano 1831 – 1881
„Abituato a vivere nei boschi, avendo per sola ricreazione la caccia e le forti emozioni, male mi adatterei alla vita europea. (da una lettera a Manfredi Camperio, direttore dell' Esploratore, il 16 marzo 1880, (citato in Mario Monti, Gli esploratori, Longanesi & C., 1965)“

Vinicio Capossela foto
Vinicio Capossela 44
cantautore e polistrumentista italiano 1965
„Ho conservato innocenza o solitudine? Sempre di sogni si tratta, me li posso rimpastare con i tappi nelle orecchie, qui dentro. Mentre i ragazzi urlano nella ricreazione io ci marcisco in mezzo, nella poca luce. Che passi pure il giorno, non so che farmene, né dove andarlo a cercare. Mi tengo stretta la mia notte.“

August Strindberg foto
August Strindberg 38
scrittore e drammaturgo svedese 1849 – 1912
„... forse potrebbe nascere una nuova arte drammatica e il teatro potrebbe tornare almeno ad essere un'istituzione per la ricreazione delle persone colte. Aspettando un siffatto teatro potremo ben scrivere per il cassetto e preparare il repertorio futuro. Io ho fatto un tentativo! Se non è riuscito, ci sarà abbastanza tempo per farne altri! (dalla prefazione a La signorina Julie)“

James Hillman 14
psicoanalista, saggista e filosofo statunitense 1926 – 2011
„Gli scrittori, specialmente gli scrittori di guerra, non creano ma ricreano, e la lettura è insieme ricreazione e ri-creazione di ciò che è sfuggito alla presa del presente per nascondersi nei recessi dell'anima, di ciò che è rimosso, dimenticato. Il nome di questo vuoto fatto di amnesia è «pace», la cui prima concisa definizione è «assenza di guerra». In senso estensivo, così il vocabolario definisce la pace: «libertà da, o cessazione di, guerre o ostilità; la condizione di una nazione o comunità che non è in guerra con un'altra». E ancora: «libertà da conflitti o perturbazioni, specialmente come condizione individuale; tranquillità, serenità.“


Stefania Careddu foto
Stefania Careddu 1
attrice italiana 1945
„Renato Zero mi piace molto: lo ritengo un fenomeno dello spettacolo legato alla nostra epoca, con tutte le sue contraddizioni. Mi incuriosisce e mi affascina, trovo che abbia del vero talento artistico e che, per questo, meriti davvero i «talenti» che arrivano per lui. È una vera star, la gente lo applaude perché trova in lui l'evasione, la «ricreazione» di cui la gente ha bisogno. Io trovo in lui anche un filo di amarezza, come se in lui ci fosse il simbolo della conquista e della disfatta dell'uomo. E per questo mi sembra davvero grande. (dall'intervista di Cristina Maza, Perché vi piace Renato Zero?, 1979, p. 19 sg.)“

Andrea Perrucci foto
Andrea Perrucci 13
drammaturgo, librettista e gesuita italiano 1651 – 1704
„Il soggetto non è altro che la tessitura delle scene sopra un argomento formato, dove in compendio si accenna un'azione che deve dirsi e farsi dal Recitante all'improvviso, distinguendosi per atti e scene. [... ] Questi soggetti o son fatti apposta per rappresentarsi all'improvviso o sono presi da commedie distese dagli antichi o moderni, ridotte a stilo di potersi rappresentare all'improviso per rifuggire il tedio d'un lungo concerto, che richiede la Comedia premeditata, e per rimediar subito ad una ricreazione con quei personaggi, che si haveranno alla mano [... ] potendosi anco in poco tempo rappresentare più, e diverse Commedie all'improviso, quando nella premeditata sarà sempre la stessa doppo una lunga fatiga.“

Riccardo Bacchelli foto
Riccardo Bacchelli 37
scrittore e drammaturgo italiano 1891 – 1985
„Comunismo – Che cosa si potrebbe ottenere? La proprietà diventerà criminosa e celata, come quella dei Ghetti nei tempi antichi. La ricchezza perderà, più ancora di adesso, ogni civiltà, gentilezza, festa e ricreazione. Diventerà privata del tutto. Tutti saranno avari. Avranno feste di stato, arte e scienza di stato. Del resto è probabilmente il cammino della democrazia, e i ricchi moderni ci si sono già messi avanti di un buon poco. Può darsi invece che, minacciata sul serio una cosa provvida e naturale come la proprietà, questo istinto di conservazione della società, nasca per essa, in tutti quelli che non sono dei puri salariati e pensionati, affetto trepido, sollecitudine e gratitudine. Tale che amava nella sua proprietà la sua porzione di libertà e di spiritualità, non farà più distinzione e vorrà difenderla mentre non ci aveva forse mai pensato. Per rendere nobile, stimabile ed amata una cosa, non c'è nulla di meglio che perseguitarla. (da Aforismi (1919-1920), in Scampato dal fuoco)“

Mostrando 1-16 frasi un totale di 126 frasi