Frasi su riva

Socchiudo gli occhi e riconosco il mio mondo […]. Poi dedico una preghiera a tutte le persone che a un certo punto si sono allontanate da me. Le persone con cui avrei potuto avere un rapporto diverso, e con le quali, invece, per qualche ragione non è andata bene. […] In questo mondo, a causa delle circostanze in cui li ho incontrati, tra me e loro le cose non hanno funzionato in nessun modo. Ma sento, ne sono certa, che da qualche parte, in un mondo profondo e lontano, su una bellissima riva, ci sorridiamo, ci offriamo gentilezza, e trascorriamo insieme momenti felici. (da Ricordi di un vicolo cieco)

Banana Yoshimoto foto
Banana Yoshimoto 91
scrittrice giapponese 1964

Se sotto il cielo c'è qualcosa di speciale passerà di qui prima o poi. (da Seduto in riva al fosso, n. 2)

Luciano Ligabue foto
Luciano Ligabue 353
cantautore italiano 1960

Minuscole onde circolari posavano l'acqua del lago sulla riva, come spedite, lì, da lontano.

Alessandro Baricco foto
Alessandro Baricco 350
scrittore e saggista italiano 1958

I pescatori sanno che il mare è pericoloso e la tempesta terribile, ma non hanno mai trovato questi pericoli, una ragione sufficiente per restare a riva.

Vincent Van Gogh foto
Vincent Van Gogh 38
pittore olandese 1853 – 1890

Non si conosce il cigno che naviga superbo, se giace sulla riva nel sonno. (p. 79)

Friedrich Hölderlin foto
Friedrich Hölderlin 67
poeta tedesco 1770 – 1843

E imparai, con umiltà e fatica, ma imparai quello che dovevo fare, e che sarebbe stato ovvio per un bambino: la vita non è altro che un susseguirsi di tante piccole vite, vissute un giorno alla volta. Si dovrebbe trascorrere ogni giorno cercando la bellezza nei fiori e nella poesia e parlando con gli animali. E nulla può essere migliore di un giorno colmo di sogni e di tramonti e di brezze leggere. Imparai soprattutto che la vita è sedere su una panchina sulla riva di un fiume antico, con la mia mano posata sul suo ginocchio e a volte, nei momenti più dolci, innamorarmi di nuovo.

Nicholas Sparks foto
Nicholas Sparks 162
scrittore statunitense 1965

Appena ho notato le camelie sull'altra riva ho pensato che sarebbe stato meglio se non le avessi mai vedute. Il loro non è un semplice rosso. In un'abbagliante lucentezza si cela un'indicibile cupa sfumatura. I fiori di pero sconsolatamente sciupati dalla pioggia ispirano una sensazione di pietà, i fiori di aronia illuminati freddamente dalla luna suscitano un'impressione di tenerezza. Del tutto differente è la vista delle ombrose camelie. Hanno un aspetto tenebroso, velenoso, terrificante. (pp. 126-127)

Natsume Sōseki foto
Natsume Sōseki 10
scrittore giapponese 1867 – 1916

Esiste una sola specie di amore, al di là dello spazio e del tempo; tutti gli incontri sulla terra sono immagini, sono colori dell'unica e indivisibile luce. L'amore inteso in senso generale, l'amore nel turbine della temporalità è terreno, è nettunico; l'oceano è la culla dalla quale si erge Afrodite. Dai suoi abissi sgorga ciò che nell'amore è onda e ritmo, tensione e mescolanza, ciò che è meraviglioso e temibile. Sulla riva del mare e sugli scogli noi percepiamo la sua anonima canzone fatale, le profonde voci delle sirene che, emergendo e tuffandosi, ci attirano per perderci nel loro mare. L'attrazione è irresistibile. (da Nel Palazzo, p. 93)

Ernst Jünger foto
Ernst Jünger 284
filosofo e scrittore tedesco 1895 – 1998

Tutto procede come al solito. Le onde sono roche a forza di ripetere il loro mistero; la sabbia si ammucchia sulla riva; gli uccelli marini si librano nell'aria e volteggiano,; venti e nuvole continuano il loro volo che non lascia tracce; nel chiarore lunare i bracci bianchi rivolgono un cenno al paese invisibile e lontano.

Charles Dickens foto
Charles Dickens 121
scrittore, giornalista e reporter di viaggio britannico 1812 – 1870

Una bella spiaggia; è un peccato però che l'abbiano fatta in riva al mare. (p. 191)

Vladimir Vladimirovič Majakovskij foto
Vladimir Vladimirovič Majakovskij 34
poeta e drammaturgo sovietico 1893 – 1930

Vista dalla riva, Milazzo pare una Napoli siciliana, e i milazzesi notano con un certo orgoglio questa somiglianza.

Carl August Schneegans foto
Carl August Schneegans 8
1835 – 1898

La mia anima è fuori del suo elemento, come un pesce sulla riva sabbiosa, e si avvolge e si agita, di qua di là, finché non si dissecchi nell'ardore del giorno. (p. 83)

Friedrich Hölderlin foto
Friedrich Hölderlin 67
poeta tedesco 1770 – 1843

Ci vorrebbe un mare dove naufragare come quelle strane storie di delfini che vanno a riva per morir vicini e non si sa perché... come vorrei fare ancora, amore mio, con te. (da Ci vorrebbe il mare, n.° 5)

Marco Masini foto
Marco Masini 18
cantautore italiano 1964

Sulla riva del mare è scritta la storia della vita che si rinnova di continuo, come le onde che cancellano le impronte sulla sabbia oppure vi lasciano nuovi oggetti venuti da chissà dove.

Romano Battaglia foto
Romano Battaglia 153
scrittore italiano 1933 – 2012

Ho gridato il tuo nome sull'oceano | Ma i flutti furiosi l'hanno riportato a riva | Ho scritto il tuo nome sulla sabbia | Ma le conchiglie l'hanno cancellato.

Elisabetta di Baviera foto
Elisabetta di Baviera 22
1837 – 1898

Il mare. Oh, quando uno è nato in riva al mare come me, come fa senza il mare? Quelli che son nati in riva al mare ci manca un lato. Hanno il didietro, i due difianchi e il davanti niente. Ti manca il davanti. E hai la testa aperta. Il mare.

Paolo Cevoli foto
Paolo Cevoli 3
comico italiano 1958

Mostrando 1-16 frasi un totale di 171 frasi