Frasi su schiettezza

È nostra arroganza definire «maschili» la schiettezza, la lealtà e la cavalleria quando la vediamo in una donna; è loro arroganza descrivere come «femminili» la sensibilità, il tatto o la dolcezza in un uomo. (p. 58)

Clive Staples Lewis foto
Clive Staples Lewis 70
scrittore e filologo britannico 1898 – 1963

Il mito di Narciso: come se non fosse proprio la lunga e attenta contemplazione della propria immagine allo specchio a darci la forza e la schiettezza per osservare a lungo gli altri.

Peter Handke foto
Peter Handke 23
romanziere e drammaturgo austriaco 1942

[Canaletto] Delle vedute veneziane, taluna risente la cifra nelle onde e nelle architetture: ma le più, per la schiettezza del pennello, la sagace finezza dei toni e la vastità della atmosfera, dove la luce solare filtra nella nebbia d'argento, stupende. (da Atlante di storia dell'arte italiana, insieme con Ugo Ojetti, 1933)

Luigi Dami 4
critico e storico dell'arte italiano 1882 – 1926

Eroico è rimasto l'aggettivo a buon mercato, fratello di epico. Nessuna coscienza democratica — che dovrebbe essere anzitutto schiettezza, rispetto dei giusti valori dell'unicuique suum — l'ha "ridimensionato". Si dà, come ieri, a chiunque perda la vita per la nazione (i morti di Kindù, i carabinieri uccisi in Alto Adige, ecc.), cioè ai suoi creditori privilegiati: verso i quali, con quel titolo fisso, quasi sempre improprio, la nazione sembra volersi sdebitare. L'eroismo è un modo, particolare, di spendere la vita (la vita e non necessariamente il sangue); e noi ne facciamo invece un modo generale: confondiamo il grado, di quel credito, con la categoria. (Forze vive e operanti, p. 256)

Franco Fochi foto
Franco Fochi 18
linguista e saggista italiano

Il buonismo è l'altra faccia dell'indifferenza. È un modo per non esporsi e soprattutto per evitare di andare al centro delle questioni. Per questo mi verrebbe da chiedere: ma c'è un altro modo di essere se non quello contrassegnato dalla schiettezza? Con alcune precisazioni, però. Dire sempre e comunque quello che si pensa, con la veemenza delle proprie idee spiattellate in faccia, è spesso segno di maleducazione. Soprattutto quando non ci viene chiesto il nostro parere. Ma quando si è costretti ad uscire dal silenzio i giri di parole possono nascondere freddezza, lontananza, disinteresse. O si tace o si parla. E il parlare è sempre un "sì, se è sì e no se è no". (da Vanity Fair, n. 6, 13 novembre 2003)

 Mina foto
Mina 197
pagina di disambiguazione di un progetto Wikimedia 1940

La nostra preoccupazione nasce dal modo con il quale le immagini sono usate in talune forme di comunicazione. [.. ] Si ha l'impressione che il loro uso, sia per l'eccesso della misura di tempo nella quale l'uomo è sottoposto al gioco tirannico dell'immagine, sia per la qualità dell'immagine usata, volta a colpire l'istintività più che a sollecitare l'intelligenza, finisca a obbedire, più o meno consapevolmente, all'intenzione di imporre all'uomo, con la violenza della sopraffazione, modelli di vita precostituiti, utili a chi li impone, piuttosto che stimolarlo ad una ricerca personale fondata in esercizio di intelligenza raziocinante e comunicazione interpersonale aperta a schiettezza di umano dialogo.

Giuseppe Lazzati 8
politico italiano 1909 – 1986

Da Babington, a piazza di Spagna, fra le undici e mezzogiorno [... ] molti giovani venivano a trovarlo. Non si può nemmeno dire per quanto mi ricordi, che parlavano a lui; parlavano piuttosto fra loro, in presenza di lui, che ogni tanto interveniva con una parola risentita e pungente. Ma non era di malumore. L’ascoltavo rispettosamente, senza mai osare di rivolgergli direttamente la parola se non per salutarlo quando arrivavo e quando andavo via. Non soltanto sapevo, ma sentivo di trovarmi vicino a un poeta, e questo era tanto. La sua ritrosia, la sua povertà, la sua feroce schiettezza coincidevano perfettamente con l’idea che mi facevo del poeta italiano.

Orsola Nemi 5
scrittrice italiana 1903 – 1985

La schiettezza assoluta potenzia l'intelletto di coloro verso cui la si pratica. (libro Note in margine a una vita assente)

Paolo Milano foto
Paolo Milano 13
1904 – 1988

C'era già fin troppa schiettezza nella vita coniugale; era un criterio moderno e indelicato, che portava di frequente a profondi rivolgimenti nella vita di una famiglia, se non al divorzio... (libro Memento mori)

Muriel Spark foto
Muriel Spark 20
scrittrice scozzese 1918 – 2006

Per quanto riguarda l'educazione dei figli, penso che si debbano insegnar loro non le piccole virtù, ma le grandi. Non il risparmio, ma la generosità e l'indifferenza al denaro; non la prudenza, ma il coraggio e lo sprezzo del pericolo; non l'astuzia, ma la schiettezza e l'amore alla verità; non la diplomazia, ma l'amore al prossimo e l'abnegazione; non il desiderio del successo, ma il desiderio di essere e di sapere. Di solito invece facciamo il contrario: ci affrettiamo a insegnare il rispetto per le piccole virtù, fondando su di esse tutto il nostro sistema educativo. (p. 121)

Natalia Ginzburg foto
Natalia Ginzburg 64
scrittrice italiana 1916 – 1991

Per la schiettezza nostrale dell'ispirazione, aggiungerò un documento infallibile: questo lavoro è stato citato all'ordine del giorno di Strapaese.

Aldo Palazzeschi foto
Aldo Palazzeschi 125
scrittore e poeta italiano 1885 – 1974

Il vero amore produce la sincerità assoluta e la reciproca schiettezza.

Michał Choromański foto
Michał Choromański 3
1904 – 1972

Tutti ricordiamo l'episodio della vita di Beethoven, quando un amico gli fece obiezione per l'impiego delle quinte consecutive in una delle sue sinfonie. Beethoven rispose: «E con ciò?». L'amico replicò: «Ma le quinte non sono permesse». Beethoven ruggì: «Io le permetto». Proprio questa spontaneità di Beethoven, questa schiettezza cioè verso se stesso a scorno delle regole accademiche, ha con altre sue qualità dato alla musica da lui composta un valore così duraturo. questa “durata” è importante elemento in tutta la musica. (da Libertà di rispondenza alla musica, pp. 41-42)

Leopold Stokowski foto
Leopold Stokowski 10
direttore d'orchestra statunitense 1882 – 1977

La tua coscienza è il metro della schiettezza del tuo egoismo. Ascoltala attentamente.

Richard Bach foto
Richard Bach 115
scrittore 1936

[Sul Governo Monti] Durerò e dureremo poco, dureremo non un minuto di più del tempo nell'arco del quale questo Parlamento ci accorderà la fiducia. La mia intenzione, naturalmente, è di proiettare la mia squadra di Governo, la nostra collaborazione, sulla prospettiva che va da qui alle elezioni. Non mi accingerei neanche ad andare oltre, questo l'ho chiarito a tutti, con schiettezza. È un compito già quasi impossibile quello che ho l'onore di ricevere, ma ci riusciremo. Naturalmente, non avrei neanche potuto prendere in considerazione l'idea di accettare un compito di questo genere, nel quale coinvolgo personalità di primo rilievo sul piano professionale ed istituzionale, con la predeterminazione di una durata più breve di questa. Naturalmente durerò e dureremo quanto la vostra fiducia in noi.

Mario Monti foto
Mario Monti 35
politico, economista e accademico italiano 1943