Frasi su sedizione

Tito Lívio foto
Tito Lívio 174
storico romano -59 – 17 d.C.
„Contro individui concordi, anche la potenza dei re s'infrange: ma la discordia e la sedizione offrono infiniti vantaggi agli avversari. (Tito Quinzio Flaminino: XXXIV, 49; 2006)“

Tito Quinzio Flaminino foto
Tito Quinzio Flaminino 3
condottiero e politico romano -229 – -174 a.C.
„Contro individui concordi, anche la potenza dei re s'infrange: ma la discordia e la sedizione offrono infiniti vantaggi agli avversari. (citato in Tito Livio, XXXIV, 49; 2006)“


Decimo Giunio Giovenale foto
Decimo Giunio Giovenale 36
poeta e oratore romano
„Chi sopporterà che i Gracchi si lamentino della sedizione? (II, 24)“

Salvador Allende foto
Salvador Allende 26
politico cileno 1908 – 1973
„Mi rivolgo a voi, soprattutto alla modesta donna della nostra terra, alla contadina che credette in noi, alla madre che seppe della nostra preoccupazione per i bambini. Mi rivolgo ai professionisti della Patria, ai professionisti patrioti che continuarono a lavorare contro la sedizione auspicata dalle associazioni di professionisti, dalle associazioni classiste che difesero anche i vantaggi di una società capitalista. Mi rivolgo alla gioventù, a quelli che cantarono e si abbandonarono all'allegria e allo spirito di lotta.“

Giuseppe Bianchetti 22
letterato e politico italiano
„Credete voi, per esempio, che Corneille abbia egli messo in voga al suo tempo i modi forti, risentiti e giganteschi del suo scrivere? Io no: ma credo bene che gli animi de' Francesi tuttavia caldi dal fuoco della sedizione, tuttavia agitati dalle burrasche della lega, fossero e dovessero essere disposti a compiacersi di que' modi ed a gustarli. Credete voi che Racine sia poscia stato egli la cagione che si mutasse in Francia quel gusto ? Io no: perché la veggo, e parmi più giustamente, nelle molli inclinazioni, nelle diverse abitudini già contratte da' suoi contemporanei. (p. 22)“

Nico Perrone foto
Nico Perrone 74
saggista, storico e giornalista italiano 1935
„Firmò inoltre la protesta proposta da Pasquale Stanislao Mancini (1817- 1888). Questa fu una mossa che gli costò cara. A Napoli, il 15 maggio, una sollevazione popolare aveva colto tutti di sorpresa. I soldati spararono e ci furono molti morti. Il Parlamento, che aveva tentato una mediazione, venne invece accusato di aver sostenuto la sedizione. Massari, che si trovava fuori della capitale, informato dei fatti, dette la propria firma a una protesta che venne ritenuta un atto sedizioso e sarà un elemento pesante nel processo contro di lui. (p. 14)“

Carlo Lucarelli foto
Carlo Lucarelli 23
scrittore, regista e sceneggiatore italiano 1960
„Ecco perché l'hanno fregato. Perché non ci doveva proprio andare, in guerra, perché una volta che ci sei dentro, in un modo o nell'altro, ti tocca farla. Porterò la sedizione là in Colonia. Io non sparo a nessuno. Sí, col cazzo. (cap. Cinquantasei)“

Mostrando 1-16 frasi un totale di 122 frasi