Frasi su stereo

Gue Pequeno foto
Gue Pequeno 90
rapper italiano 1980
„Guardo la tv, mentre ho il volume a palla nello stereo Multi-tasking | E frate la tua tipa è multi-cazzi | Si vero è troppo impegnata, non c'ha un buco libero. (da Merda in testa)“

Noyz Narcos foto
Noyz Narcos 129
rapper, beatmaker e writer italiano 1979
„Merda dura dagli stereo delle auto in retromarcia, buchi nella pancia, l'ulcera di questa Italia marcia (da Cocaina, 2012)“


Kurt Cobain foto
Kurt Cobain 67
cantante statunitense 1967 – 1994
„La televisione. La televisione è la cosa più sinistra del nostro pianeta. Va' subito a prendere la tua TV e buttala dalla finestra o vendila e compra uno stereo migliore.“

Masakazu Katsura foto
Masakazu Katsura 10
fumettista e character designer giapponese 1962
„Tutto nasce alle scuole medie, volevo assolutamente comprare uno stereo, però costava 500.000 yen e non avevo soldi. Venni a sapere di un concorso per aspiranti mangaka il cui premio era proprio di quella cifra! Quando mi misi a disegnare, mi resi conto che il mio desiderio di vincere era molto più grande di quello di comprare lo stereo! Non vinsi il concorso, ma capii che volevo disegnare, allora iniziai a studiare disegno per diventare mangaka.“

Noyz Narcos foto
Noyz Narcos 129
rapper, beatmaker e writer italiano 1979
„Questa è Traffik Records, eroina per gli stereo, il ferro sulla nuca al cardinale in monastero (da Falchi della notte)“

Douglas Coupland foto
Douglas Coupland 67
scrittore canadese 1961
„AMICI DELLA TERRA: Sottoclasse giovanile particolarmente interessata alla cucina vegetariana, l'abbigliamento batik, le droghe leggere e gli stereo. Estremamente sinceri, spesso carenti di senso dell'umorismo.“

Gilbert Highet 5
1906 – 1978
„Questi non sono libri, branedelli di carta inanimata, ma menti vive sugli scaffali. Da ciascuna di esse esce la propria voce, inudibile come le correnti di suono trasportate dalle onde elettriche oltre la portata del nostro udito; e proprio come il tocco di un bottone sul nostro stereo riempirà la stanza di musica, così aprendo uno di questi volumi uno può porre al livello opportuno una voce lontana, distante nel tempo e nello spazio, e sentirla parlare, da mente a mente, da cuore a cuore. (da The Immortal Profession: The Joys of Teaching and Learning (1976))“

Diego Cugia 41
giornalista, scrittore e regista italiano 1953
„Ve le invidio un po' le vostre strade, di notte, anch'io me le sono fatte, belle tirate notturne, solo per il gusto di andare, con lo stereo sparato e l'amico per parlare. L'albatro Jack ha volato alto e freddo anche oggi e vedervi da sopra non è sempre meglio che guardarvi in faccia, ve l'assicuro. La solitudine è uno spazio così vasto che, alle volte, si prova invidia per chi urta sempre contro i soliti, vecchi spigoli. (pp. 179-180)“


Giulia Carcasi 89
scrittrice italiana 1984
„Chiederò di abbassare il volume dello stereo perché sto lavorando e tu lo alzerai di una tacca a ogni mio "per favore". (libro Tutto torna)“

Melissa Panarello foto
Melissa Panarello 46
scrittrice, personaggio televisivo e saggista italiana 1985
„Un adolescente desidera piacere, amare e lasciarsi amare, vivere con intensità tutte quelle piccole cose che in una giornata comune in una comune cittadina di provincia ti vengono offerte. L'unica cosa che potevamo fare in provincia, cardinale Ruini, era amare. L'unica cosa che potesse farci sentire vivi era darsi completamente all'altro, scivolare sotto le coperte insieme, mettere lo stereo ad alto volume perché i genitori nell'altra stanza non sentissero quanto baccano faceva l'amore.“

Niccolò Ammaniti foto
Niccolò Ammaniti 71
scrittore italiano 1966
„È come se fossi sopra un terrazzino all’ottavo piano che in maniera microscopica si ritira all’interno del palazzo, ogni giorno, di un paio di centimetri. Le finestre dietro di te sono sbarrate ma sul terrazzino si sta alla grande, c’è da mangiare, c’è uno stereo che spara a palla musica non male e ci sono delle bonazze che ballano. E allora che fai? Certo non ti preoccupi che questo cazzo di terrazzino ti sta scomparendo sotto i piedi. Ti metti a ballare e ti diverti pure di piú perché sai che è l’ultima volta che puoi farlo. Capisci come ragioni? Ora ti sono rimasti solo un paio di centimetri e poi precipiti di sotto e la voglia di ridere e di ballare ti è passata. (libro Il momento è delicato)“

Fernanda Pivano foto
Fernanda Pivano 21
traduttrice italiana 1917 – 2009
„Ho per lei la stima che si deve avere per una grandissima artista multimediale, ma Lou è un' altra cosa. Lui con la sua musica ha cambiato il mondo, non so se mi spiego. Peccato che a casa mia non possa sentire i suoi dischi: non sono capace di usare lo stereo. (citato in Corriere della Sera, 29 giugno 2005)“