Frasi su umanista

Non occorre essere né cattolici né cristiani, né credenti, né umanisti per essere interessati agli Esercizi Spirituali di Ignazio di Loyola. (Roland Barthes)

Ignazio di Loyola foto
Ignazio di Loyola 7
gesuita e santo spagnolo 1491 – 1556

Dietro ad ogni umanista possiamo individuare, con un sorriso di complicità o di malizia, l'ombra del modello antico che lo ispira, e denuncia così le intenzioni del suo spirito. Erasmo da Rotterdam, chiamato il principe degli umanisti, non è che Luciano, insinuarono gli avversari; e «lucianiani» furono anche Rabelais e Bonaventure des Périers, mentre Machiavelli s'ispirò a Polibio...

Fernand Braudel 18
storico francese 1902 – 1985

I vecchi sono degli esseri umani? A giudicare dal modo con cui sono trattati nella nostra società, è lecito dubitarne. Per questa società, essi non hanno le stesse esigenze e gli stessi diritti degli altri membri della collettività: a loro si rifiuta anche il minimo necessario. Per tranquillizzare la coscienza della collettività, gli ideologi hanno forgiato miti, del resto contraddittori, che incitano l'adulto a vedere nell'anziano non un suo simile, ma un "altro": il saggio venerabile che domina dall'alto il mondo terrestre, o il vecchio folle stravagante e vanesio. Che lo si ponga al di sopra o al di sotto della nostra specie, resterà in ogni caso un esiliato. Ma piuttosto di travisare la realtà, si preferisce ignorarla radicalmente: la vecchiaia resta un segreto vergognoso, un soggetto proibito. È proprio questo il motivo che mi ha indotto a scrivere queste pagine. Ho voluto descrivere la condizione di questi paria e il loro modo di vivere, ho voluto fare ascoltare la loro voce: saremo costretti a riconoscere che si tratta di una voce umana. Si comprenderà allora che la sorte infelice loro riservata denuncia il fallimento dell'intero nostro sistema sociale: è impossibile conciliarla con la morale umanista professata dalle classi egemoni... Ecco perché bisogna rompere una congiura del silenzio. Chiedo ai lettori di aiutarmi in questa battaglia.

Simone de Beauvoir foto
Simone de Beauvoir 61
insegnante, scrittrice, saggista, filosofa e femminista ... 1908 – 1986

Marx affermava che il lusso è un vizio esattamente come la povertà e che dovremmo proporci come meta quella di "essere" molto, non già di "avere" molto. (Mi riferisco qui al vero Marx, all'umanista radicale, non alla sua volgare contraffazione costituita dal «comunismo» sovietico.) (pp. 40)

Erich Fromm foto
Erich Fromm 86
psicoanalista e sociologo tedesco 1900 – 1980

Il giustizialismo è una nuova concezione della vita, semplice, pratica, popolare, profondamente cristiana e profondamente umanista.

Juan Domingo Perón foto
Juan Domingo Perón 20
politico e militare argentino 1895 – 1974

Come umanista Erasmo si sente apparentato alla società dalla duttile forza della parola che ne saggia criticamente le valenze in termini di ironia, sarcasmo, gioco allusivo, bonarietà lungimirante, tolleranza magnanima, moralismo contenuto. (p. 8)


Quando gli uomini non possono più essere teisti, possono, se sono civilizzati, diventare umanisti.

Walter Lippmann foto
Walter Lippmann 40
giornalista statunitense 1889 – 1974

I moderni intellettuali agnostici e libertini non sono che i nipoti corrotti di quegli umanisti che, recuperando Atene e Roma, credettero di essersi disvassallati da Betlemme e Gerusalemme. Nel frattempo però, per giunta alla derrata, hanno pensato bene, per essere ancora più liberi, di fare a meno dell'Ellade e di Roma.


Dire che un umanista è un uomo versato nella conoscenza del mondo antico, è difatti «definire per l'accidente»; è confondere il mezzo col fine. (p. 3)


Per il vero umanista, l'autore classico non è certo uno la cui opera si possa comprendere meglio di quanto egli stesso l'abbia compresa. Per l'umanista, cosa che non bisogna mai dimenticare, lo scopo supremo non è, originariamente, quello di "comprendere" i modelli classici, ma di uguagliarli o di superarli. Il filologo non è dunque legato ai suoi modelli anzitutto solo come interprete, ma come imitatore, quando non addirittura come rivale. (p. 235)

Hans-Georg Gadamer foto
Hans-Georg Gadamer 17
filosofo tedesco 1900 – 2002

[Sulla proprietà intellettuale] Se in generale fosse lecito […] modificare una traduzione altrui per migliorarla o per aggiornarla, gli umanisti potrebbero ripetere con profitto l'esperienza del software libero, collaborando per uno sforzo comune e cumulativo, anziché ricominciare ogni volta da capo. (p. 13)

Maria Chiara Pievatolo foto
Maria Chiara Pievatolo 12
accademica italiana 1963

Sotto la penna dell'insigne umanista olandese si fronteggiano al femminile Sapientia e Stultitia: la prima, per voler essere austera ad ogni costo, diventa stolta; la seconda, in quanto «forza vitale irrazionale e creatrice», si palesa veramente saggia alla resa dei conti. (p. 8)


Siracusa teocritea, Arcadia virgiliana, Mergellina sannazariana: ecco le tre capitali del regno bucolico. Ed ecco il trionfo dell'umanista: nell'aver condotte «Sicelides Musae» e gli «Arcades respondere parati» proprio lì sulle spiagge partenopee. (p. XI-XII)


Vedo le nuvole dividersi lentamente e sento una voce di protesta contro il fanatismo. La calma mano della tolleranza si posa sulla spalla dell'inquisitore e l'umanista porta un messaggio di pace al perseguito. Invece di strillare "Morte all'eretico!", gli uomini studiano l'anima dell'uomo con comprensione e così entra nei loro cuori un rinnovato rispetto per ciò che non si può vedere.

Helen Keller foto
Helen Keller 60
scrittrice, attivista e insegnante statunitense 1880 – 1968

Non sembri strano che la commemorazione di un eminente matematico si inizii col discorso di un umanista che di matematica sa ben poco. Ma ciò è armonico con lo spirito della nostra Scuola, dove studiosi di discipline apparentemente distanti ed autonome ritrovanno in un'amichevole collaborazione la certezza della fondamentale unità del sapere. Non è diverso lo spirito che costantemente animato la cultura della patria napoletana, in cui Renato Caccioppoli si è formato e a cui è tornato dopo la parentesi padovana. (Renato Caccioppoli, Istituto italiano per studi Filosofici, Città del sole, Napoli 1987/1999. ISBN 88-8292-019-4)

Giovanni Pugliese Carratelli foto
Giovanni Pugliese Carratelli 4
storico italiano 1911 – 2010

La modernità dell'epoca di Péguy aveva ancora delle ambizioni umaniste. Ora tutto questo è finito. Il secolo trascorso tra l'epoca di Péguy e i nostri tempi ha posto le condizioni per una sparizione completa dell'umanesimo.

Fabrice Hadjadj foto
Fabrice Hadjadj 191
scrittore e filosofo francese 1971

Mostrando 1-16 frasi un totale di 37 frasi

Articoli

10 Segreti per un matrimonio lungo e felice

Basandosi su quanto ha imparato nei sui trentacinque anni nel settore, Michael Hakimi, dottore in psicologia, alla Loyola University Health System, consiglia questo decalogo per avere un matrimonio riuscito.