Frasi su zingaro

Fabrizio De André foto
Fabrizio De André 322
cantautore italiano 1940 – 1999
„Mia madre mi disse: «Non devi giocare | con gli zingari nel bosco» | ma il bosco era scuro, l'erba già verde, | lì venne Sally con un tamburello. | Ma il bosco era scuro, l'erba già alta, | dite a mia madre che non tornerò. (da Sally, n.° 7)“

Alessandro Bergonzoni foto
Alessandro Bergonzoni 42
comico e scrittore italiano 1958
„Morale Luterana o del Taglione (che in pratica dice: «Bussa e sarai bussato, suona o sarai suonato»).
Morale Pragmatica («invece di non fare fa'»).
Morale cardiaca Rom («il cuore è uno zingaro e va!») o Apoplettica («un colpo e via»).“


Emil Cioran foto
Emil Cioran 518
filosofo, scrittore e saggista rumeno 1911 – 1995
„Gli zingari, popolo autenticamente eletto, non portano la responsabilità di alcun evento e di alcuna istituzione. Essi hanno trionfato sulla terra per la loro attenzione di non fondarvi niente.“

Eros Drusiani foto
Eros Drusiani 197
cabarettista e scrittore italiano 1954
„C'è chi odia gli zingari e poi non vede l'ora di andare in vacanza col camper o la roulotte.“

Indro Montanelli foto
Indro Montanelli 395
giornalista italiano 1909 – 2001
„È assolutamente impossibile istillare negli zingari il concetto di proprietà e quindi educarli al lavoro come mezzo per conquistarsela. Ma temo che sia altrettanto impossibile far capire tutto questo ai nostri pietisti, religiosi e laici, che farneticano di "integrarli". (30 dicembre 1995)“

Ascanio Celestini foto
Ascanio Celestini 23
attore teatrale, regista cinematografico e scrittore ita... 1972
„Per sopravvivere si era smussato. Gli zingari invece erano un groviglio di spigoli. Non era l'imperfezione nel corpo o nel cervello, un'incisione sul pisello, il cognome di una città, la barba o il modo di parlare che li distingueva. Nemmeno la religione, la musica o il cibo. Nessuno di loro era mai diventato ricco, non avevano fatto guerre contro nessuno, non pensavano alla bomba atomica e alla armi chimiche o batteriologiche, non reclamavano una terra, non avevano creato né galere né manicomi. Qualcuno sapeva rubare sul tram, lavorare gli piaceva poco come a tutti, ma loro lo nascondevano meno e non consideravano un dramma puzzare di sudore o restare per una settimana senza cambiarsi mutante e calzini. In un'Europa che aspirava a una perfezione fatta di purezza sintetica e occhi azzurri, gli zingari apparivano come una zecca sul cane di Barbie, la muffa nel cheeseburger, i tarli da Ikea. (pp. 217-218)“

Fabrizio De André foto
Fabrizio De André 322
cantautore italiano 1940 – 1999
„Si lamentano degli zingari? Guardateli come vanno in giro a supplicare l'elemosina di un voto: ma non ci vanno a piedi, hanno autobus che sembrano astronavi, treni, aerei: e guardateli quando si fermano a pranzo o a cena: sanno mangiare con coltello e forchetta, e con coltello e forchetta si mangeranno i vostri risparmi. L'Italia appartiene a cento uomini, siamo sicuri che questi cento uomini appartengano all'Italia? (da Fondazione Fabrizio De André)“

Gabriel García Márquez foto
Gabriel García Márquez 138
scrittore e giornalista colombiano 1927 – 2014
„Lo zingaro veniva deciso a restare nel villaggio. Era stato nella morte, effettivamente, ma era tornato perché non aveva potuto sopportare la solitudine. (1968, p. 57)“


Gertrud Kolmar foto
Gertrud Kolmar 7
poetessa tedesca 1894 – 1943
„Di recente mi ha offerto aiuto un breve, piccolo episodio. Durante la pausa per la colazione (un quarto d'ora circa), mi trovavo nella stanza degli armadi e sedevo tutta sola su una panca vicino a una giovane zingara che non faceva nulla, non parlava, guardava completamente immobile fuori, verso il cortile deserto della fabbrica... Io l'ho osservata: non aveva quella faccia angolosa degli zingari con gli occhi inquieti e scintillanti, anzi i suoi tratti erano morbidi, quasi slavi; era di carnagione abbastanza chiara... E non aveva soltanto l'aria cupa, vinta degli animali, dei vecchi cavalli da tiro. Questo inevitabilmente c'era, ma c'era anche qualcosa di più: una chiusura impenetrabile, un silenzio, una distanza non più raggiungibile da una parola o da uno sguardo del mondo esterno... E ho capito che proprio questo avevo sempre voluto possedere senza riuscirvi e che se adesso l'avessi niente e nessuno dall'esterno mi potrebbe più toccare. Però mi trovo già su questa strada e ne sono contenta... (23 ottobre 1941, pp. 228-229)“

Jean-Claude Izzo 81
scrittore, giornalista e poeta francese 1945 – 2000
„«Il mio sangue è italiano. Noi italiani non siamo arabi.» «Il sud non è Italia. È il paese dei vagabondi. Sai come dicono in Piemonte? Mau-Mau. Un'espressione per indicare gli arabi, gli zingari e tutti gli italiani da Roma in giù. Cazzo! [... ]»“

Francesco De Gregori foto
Francesco De Gregori 275
cantautore italiano 1951
„Così disse il ragazzo: | "Nella mia vita non ho mai avuto fame | e non ricordo sete di acqua o di vino. | Ho sempre corso libero, felice come un cane, | tra la campagna e la periferia. | E chissà da dove venivano i miei: | dalla Sicilia o dall'Ungheria. | Avevano occhi veloci come il vento, | leggevano la musica, | leggevano la musica nel firmamento." (da Due zingari, n. 10)“

Jean Cocteau foto
Jean Cocteau 86
poeta, saggista e drammaturgo francese 1889 – 1963
„Chaplin deve essere pronunciato alla francese: è la famiglia del pittore.
Di due origini è orgoglioso. Questa discendenza francese e una nonna zingara. (p. 141)“


Roberto Vecchioni foto
Roberto Vecchioni 105
cantautore, paroliere e scrittore italiano 1943
„I poeti son vecchi signori che mangian le stelle distesi sui prati delle loro ville. E s'inventano zingare e more per farsi credibili agli occhi del mondo col loro dolore. (da I poeti)“

Arthur Rimbaud foto
Arthur Rimbaud 79
poeta francese 1854 – 1891
„Non dirò niente, non penserò niente: ma | L'amore infinito mi salirà nell'anima, | E andrò lontano, più lontano, come uno zingaro | Nella Natura, – felice come con un donna. (da Sensazione, vv. 4-8, 1992)“

„Non ci vuol nulla a obbligarli a rendersi più simili a noi. Ai tempi nostri persino i tedeschi asseriscono a piena voce che gli slavi dovrebbero germanizzarsi almeno un poco. La vera sfida europea è la continuità degli zingari in quella forma che essi stessi sceglieranno. E qui che il nostro essere europei giunge a compimento. (da Io ballo con gli zingari, traduzione di Laura Quercioli Mincer, L'espresso, anno LIII, n. 52, 3 gennaio 2008, p. 49)“

Maurizio Milani 30
comico, scrittore e attore teatrale italiano 1961
„Chiedo a un amico che lavora come "produttore" presso un concessionario Mercedes: Quali sono i clienti migliori? Gli zingari. Non ti fanno tribulare per il colore e gli optional obbligatori: quello che c'è disponibile prendono e non tirano neanche il prezzo. Hanno delle borse di plastica, come quelle del supermercato; sono piene di banconote, ti mettono li 130/140 milioni, un foglio di filigrana sull'altro. In contanti. Non aspettano neanche le targhe, le fanno loro.“

Mostrando 1-16 frasi un totale di 135 frasi