Frasi di Bertolt Brecht pagina 3


„Per l'arte [... ] essere apartitica significa semplicemente essere del partito dominante.“ da Breviario di estetica teatrale

„Segavano i rami sui quali erano seduti e si scambiavano a gran voce la loro esperienza di come segare più in fretta, e precipitarono con uno schianto, e quelli che li videro scossero la testa segando e continuarono a segare.“ da Esilio


„Molti di coloro che sono perseguitati perdono la facoltà di riconoscere i propri difetti.“ citato in Pier Paolo Pasolini, Il caos. L'«orrendo universo» del consumo e del potere, a cura di Gian Carlo Ferretti, Editori Riuniti, Roma 1998, 20 settembre 1969

„La cosa più grande di Cesare erano i suoi debiti.“ da Gli affari del signor Giulio Cesare, traduzione di Lorenzo Bassi, Einaudi Editore

„Per pensare di dove venga e dove | vada, chi è in basso, | nelle belle serate, | troppo è sfinito.“ da Poesie di Svendborg

„Generale, l'uomo fa di tutto. | Può volare e può uccidere. | Ma ha un difetto: | può pensare.“ da Poesie di Svendborg

„Fuggito sotto il tetto di paglia danese, amici, seguo la vostra lotta. Di qui vi mando, come già ogni tanto, i miei versi, incalzati da sanguinose visioni oltre il Sund e il fogliame. Fate uso di quel che ve ne giunga, con prudenza! Libri ingialliti, consunti rapporti mi sono scrittoio. Se ci vedremo ancora, volentieri ritornerò apprendista“ da Poesie di Svendborg, prefazione)

„Molti giudici sono incorruttibili, nulla può indurli a fare giustizia.“


„Prima viene lo stomaco, poi viene la morale.“

„Chi ride per ultimo è quello che non ha ancora ascoltato le cattive notizie.“

„Perché essere un uomo quando puoi essere un successo?“

„Ogni mattina per guadagnarmi il pane, vado al mercato dove si vendono bugie. E, pieno di speranza, mi faccio largo tra i venditori.“


„Per una volta non dovreste provare a travisare i fatti: il genere umano viene tenuto vivo da atti bestiali.“

„Sempre pronto a una nuova idea e ad un antico vino.“

„Nessuno può essere buono per molto tempo se la bontà non viene richiesta.“

„Al momento di marciare molti non sanno che alla loro testa marcia il nemico.
La voce che li comanda è la voce del nemico.
E chi parla del nemico è lui stesso il nemico.“

Autori simili