Frasi di Diego de Saavedra Fajardo

Diego de Saavedra Fajardofoto

0  0

Diego de Saavedra Fajardo

Data di nascita:6. Maggio 1584
Data di morte:24. Agosto 1648

Diego de Saavedra Fajardo è stato uno scrittore e diplomatico spagnolo.

Segretario del cardinale Gaspare Borgia, fu a Napoli e a Roma, dove partecipò a due conclavi. Ebbe importanti missioni diplomatiche a Vienna, Ratisbona, Bruxelles e rappresentò la Spagna al Congresso di Munster.

Scrittore solido e minuzioso, è autore di numerose opere di valore documentario, interessanti sul piano europeo. Nel suo trattato sul principe ideale Empresas politicas o Idea de un principe politico cristiano representada en cien empresas , che ha un precedente strutturale nell'opera omonima di Alciato tradotta in castigliano nel 1549, illustra, in uno stile limpido e conciso, il suo orientamento pacifista e il suo concetto di autorità, antimachiavellico, nemico di finzioni e di inganni, in armonia con le idee cristiane.

Testimone dell'iniziale decadenza politica spagnola durante il regno di Filippo IV, Saavedra cercò, nell'opera Corona gotica del 1648, in difesa della situazione politica e militare del suo Paese, di dimostrare la legittimità dei diritti su cui fondava il proprio potere la Casa d'Austria, che egli difese anche dalle accuse dei suoi molti nemici.

L'unica opera di carattere strettamente letterario è La República literaria , pubblicata postuma nel 1655, rassegna dei più famosi autori dell'antichità e suoi contemporanei trascritta nella forma allegorica del sogno, interessante per conoscere l'atteggiamento critico del tempo.

Frasi Diego de Saavedra Fajardo


No data available.

Autori simili