Frasi di Mobutu Sese Seko

Mobutu Sese Seko photo
27   0

Mobutu Sese Seko

Data di nascita: 14. Ottobre 1930
Data di morte: 7. Settembre 1997

Mobutu Sese Seko, nome completo Mobutu Sese Seko Kuku Ngbendu Wa Zabanga nato come Joseph-Désiré Mobutu , è stato un politico, militare e dittatore della Repubblica Democratica del Congo.

Insediato e sostenuto soprattutto da Belgio e Stati Uniti, organizzò un regime autoritario, accumulando enormi ricchezze personali e tentando di ripulire il paese da tutte le influenze coloniali, mentre riceveva un forte supporto statunitense nelle sue posizioni anti-comuniste.

Durante la crisi del Congo del 1960, Belgio e CIA aiutarono Mobutu ad attuare il colpo di Stato contro il governo di Patrice Lumumba. Lumumba era il primo leader del paese ad essere stato eletto democraticamente e venne ucciso da un plotone d'esecuzione Katanghese. Mobutu, che era stato nominato capo di stato maggiore dallo stesso Lumumba solo pochi mesi prima, concentrò allora gran parte del potere effettivo nelle proprie mani. Raggiunse il potere nel novembre 1965 dopo aver deposto il presidente Joseph Kasa-Vubu con un secondo colpo di Stato. Come parte del suo programma di "nazionale autenticità" fece cambiare il nome dello Stato da Congo a Zaire nel 1971 e il suo nome divenne Mobutu Sese Seko nel 1972.

Quando Sese Seko salì al potere, la nazione si chiamava formalmente "Repubblica Democratica del Congo", ma era anche spesso chiamata informalmente "Ex-Congo belga", "Congo-Léopoldville" o "Congo-Kinshasa", per distinguerlo dall'ex colonia dell'Africa Equatoriale Francese, che negli anni sessanta prese il nome di Repubblica Popolare del Congo . Mobutu impose il mono-partitismo nel paese, con tutto il potere concentrato nelle sue mani, e divenne oggetto di un forte culto della personalità.

Durante il suo regime creò un sistema statale fortemente centralizzato e accumulò ingenti fortune attraverso lo sfruttamento dell'economia e la corruzione, tanto che si è definito il sistema come cleptocrazia. La nazione soffrì una inflazione incontrollata, un grande debito pubblico e forti svalutazioni correntizie. Nel 1991 il deteriorarsi dell'economia e le sommosse lo convinsero a condividere il potere con i leader dell'opposizione, anche se usò la forza delle armi per evitare il cambio di regime fino al 1997, quando le forze ribelli guidate da Laurent-Désiré Kabila lo espulsero dal paese. Malato di cancro alla prostata, morì tre mesi dopo in Marocco.

Mobutu divenne famoso per la corruzione, il nepotismo e per essere stato tra i tre uomini al mondo che hanno incamerato più denaro dello Stato per uso strettamente privato: accertati sono più di cinque miliardi di dollari, ma alcune stime riportano anche la cifra di quindici miliardi, oltre che per alcune stravaganze, come quando prese un volo Concorde per un viaggio di shopping a Parigi. Durante il suo trentennale governo venne registrata una grande diffusione delle violazioni dei diritti umani, tanto che venne definito come l'"archetipo del dittatore africano". Wikipedia

„La rivoluzione congolese non ha niente a che fare con quelle di Pechino, di Mosca o di Cuba. Non è fondata sulle teorie già esposte, né sulle dottrine straniere. È rivoluzionaria per la sua volontà di fare affidamento sulla popolazione e il suo scopo, che è quello di modificare il vecchio ordine delle cose. Ma si tratta di una rivoluzione veramente nazionale, essenzialmente pragmatica, nutrita dall'esperienza e identificando correttamente tutti gli aspetti della situazione del paese. Repudia totalmente il capitalismo e il comunismo, siccome egli, nella loro disputa per l'egemonia mondiale, hanno diviso le nazioni e i popoli in campi opposti.“

—  Mobutu Sese Seko

Citazioni di Mobutu, Paroles du Président
Variante: La rivoluzione congolese non ha niente a che fare con quelle di Pechino, di Mosca o di Cuba. Non è fondata su teorie già esposte (confezionate, precostituite), né su dottrine prese in prestito. È rivoluzionaria per la sua volontà di fare affidamento sulla popolazione e per il suo scopo, che è quello di modificare il vecchio stato di cose. Ma si tratta di una rivoluzione veramente nazionale, essenzialmente pragmatica, nutrita dall'esperienza e che individua nel modo più esatto tutti gli aspetti della situazione del paese. Ripudia tanto il capitalismo quanto il comunismo, siccome l'uno e l'altro sistema, nella loro disputa per l'egemonia mondiale, hanno diviso le nazioni e i popoli in campi opposti.

Autori simili

Sandro Pertini photo
Sandro Pertini62
7º Presidente della Repubblica Italiana
Vladimir Putin photo
Vladimir Putin34
politico russo
Charles de Gaulle photo
Charles de Gaulle21
generale e politico francese
Jair Bolsonaro photo
Jair Bolsonaro20
politico brasiliano
Juan Domingo Perón photo
Juan Domingo Perón44
politico e militare argentino
Nelson Mandela photo
Nelson Mandela35
politico sudafricano
Donald Trump photo
Donald Trump118
45esimo Presidente degli Stati Uniti d'America
Ronald Reagan photo
Ronald Reagan16
40º presidente degli Stati Uniti d'America e attore
Fidel Castro photo
Fidel Castro34
rivoluzionario e politico cubano
John Fitzgerald Kennedy photo
John Fitzgerald Kennedy33
35º presidente degli Stati Uniti d'America
Anniversari di oggi
Emily Brontë photo
Emily Brontë36
scrittrice e poetessa inglese 1818 - 1848
Anna Marchesini photo
Anna Marchesini80
attrice, doppiatrice e scrittrice italiana 1953 - 2016
Henry Ford photo
Henry Ford28
imprenditore statunitense 1863 - 1947
Otto Von Bismarck photo
Otto Von Bismarck30
politico tedesco 1815 - 1898
Altri 76 anniversari oggi
Autori simili
Sandro Pertini photo
Sandro Pertini62
7º Presidente della Repubblica Italiana
Vladimir Putin photo
Vladimir Putin34
politico russo
Charles de Gaulle photo
Charles de Gaulle21
generale e politico francese
Jair Bolsonaro photo
Jair Bolsonaro20
politico brasiliano
Juan Domingo Perón photo
Juan Domingo Perón44
politico e militare argentino