Frasi di R. Kern

30   0

R. Kern

Noi non verificare l'identità di questo autore, non può essere una persona famosa.

R. Kern è scrittore.


„- “Ho perso la memoria” – disse un giorno un anziano di cent’anni ad uno della sua stessa età.
- “Hai perso cosa?” – chiese questi, ch’era sordo.
- “Non lo ricordo più“
libro Arguzie e facezie dei padri del deserto

„Abba, nessuno mi comprende – si lamentò un novizio col suo superiore.
Questi rispose:
- Ci si crede incompresi nella misura in cui si comprendono meno gli altri.“
libro Arguzie e facezie dei padri del deserto


„Abba – fa un giovane medico al superiore – non ho rubato pane. Ho solo preso una pagnotta di nascosto.
- Bene. Allora, invece di fare quindici giorni di eremo, farai due settimane.“
libro Arguzie e facezie dei padri del deserto

„Abba Serapione soleva dire ai suoi monaci: - Ricordatevi sempre che un solo minuto di cattivo umore vi fa perdere sessanta secondi di felicità.“ libro Arguzie e facezie dei padri del deserto

„Abba Macario ed abba Bessarione parlavano di un fratello.
- Non l’ho mai sentito parlar male di nessuno – disse il primo.
E il secondo:
- Non sarà forse perché parla solo di sé?“
libro Arguzie e facezie dei padri del deserto

„Così disse un anziano: “Se date ai maiali e ai fratelli tutto ciò che vogliono, avrete dei buoni maiali e dei cattivi fratelli“ libro Arguzie e facezie dei padri del deserto

„Poiché un monaco si lamentava col suo superiore del gran numero di emigranti che affluivano in Egitto attraversando il Mar Rosso, abba Filocolo disse:
- Perché ti lamenti? Siamo tutti discendenti di emigranti, da quando Adamo ed Eva han dovuto lasciare il Paradiso…“
libro Arguzie e facezie dei padri del deserto

„Perché, abba, calzi un paio di sandali così stretti? Hai tutti i piedi gonfi! Lo fai per penitenza? – chiese un monaco a un anziano. - Certo. Ma anche perché la sera, quando me li tolgo, provo una grande felicità.“ libro Arguzie e facezie dei padri del deserto


„Un giovane molto timido scrisse un giorno ad abba Sisoès: “Reverendo abate, con questa mia ti chiedo di poter entrare nel tuo monastero. Quanto ne sarei felice! Se la tua risposta è sì, scrivimi, ti prego. Se è no, non aprire neppure questa lettera“ libro Arguzie e facezie dei padri del deserto

„Un giorno d’agosto, il sole spaccava le pietre del deserto di Nitria. Un monaco andava faticosamente su è giù per le dune tirandosi dietro un asino e un carretto. A un certo punto si fermò, stremato.
- Non ho mai provato un caldo simile in vita mia – disse a voce alta.
- Neanch’io – disse l’asino.
- Strano – fece il monaco. – È la prima volta che sento parlare di un asino.
- Anch’io – disse il carretto.“
libro Arguzie e facezie dei padri del deserto

„È necessario che gli uomini sian grati di quanto facciamo per loro? – chiesero alcuni fratelli ad abba Macario.
Rispose l’anziano:
- Affatto. Provate a dare occhi ad un cieco: pretenderà le sopracciglia.
- Perché molti uomini sono ingrati? – venne chiesto ad abba Sisoès.
Egli rispose:
- Perché finita la cena non si apprezza più il cucchiaio.“
libro Arguzie e facezie dei padri del deserto

„Un giovane monaco andò a consultare un anziano:
- Abba – gli disse – tu sai che è da poco più di un anno che vivo nel deserto, e in questo tempo già sei o sette volte sono venute le cavallette. Tu sai quale tormento siano, poiché si infilano dappertutto, persino dentro il nostro desinare. Come ti comporti tu?
L’anziano, che viveva nel deserto da quaranta anni, così rispose:
- Le prime volte, quando mi cadeva una sola cavalletta nella zuppa, buttavo via tutto. Poi levavo le cavallette e mi mangiavo la zuppa. In seguito mangiai tutto, cavallette e zuppa. Adesso, se qualche cavalletta cerca di uscire dalla zuppa, ce la rimetto dentro…“
libro Arguzie e facezie dei padri del deserto


„L’anacoreta Lunatico era diventato talmente misantropo che, negli ultimi anni della sua vita, per chiamare il suo cane gli gridava:
- Uomo!“
libro Arguzie e facezie dei padri del deserto

„Un fratello che aveva lasciato il mondo per fuggire nel deserto ricevette questo messaggio dalla sua famiglia:
“Ritorna a casa. Non correre dietro all’impossibile. L’unico, autentico valore è la famiglia”.
Sul retro del messaggio c’era un post-scriptum:
“Quando sarai disposto a tornare, avvertici per tempo. Abbiamo affittato la tua camera…“
libro Arguzie e facezie dei padri del deserto

„Abba Michele ai bambini del villaggio:
- Ricordatevi che noi siamo su questa terra per servire gli altri.
Un fanciullo alzò la mano:
- Ma gli altri, allora, a che cosa servono?“
libro Arguzie e facezie dei padri del deserto

„Abba Daniele era noto per la sua dolcezza e la misericordia verso i peccatori. Un giorno, venuto a confessare un ammalato, lo trovò un po’ reticente.
- Io non insisto – disse – perché tu ti confessi. Non voglio che la paura ti faccia prendere una decisione affrettata. Dormici sopra. Se domattina ti svegli, chiamami.“
libro Arguzie e facezie dei padri del deserto

Autori simili