Frasi su approfondimento


Marco Aurelio foto
Marco Aurelio 71
imperatore romano 121 – 180
„Tu puoi, ogni volta che lo desideri, ritirarti in te stesso. Nessun ritiro è più tranquillo né meno disturbato per l'uomo che quello che trova nella sua anima.
<br“

Ugo Foscolo foto
Ugo Foscolo 89
poeta italiano 1778 – 1827
„Approfondimento 1.“


Ugo Foscolo foto
Ugo Foscolo 89
poeta italiano 1778 – 1827
„Approfondimento ai sonetti con testo integrale.“

Michele Federico Sciacca foto
Michele Federico Sciacca 19
filosofo italiano 1908 – 1975
„Una dottrina non è vera perché attuale, ma è attuale perché vera: cioè perché suscettibile di ulteriori approfondimenti e di soluzioni più comprensive, aperte ad altri approfondimenti.“ da Interpretazioni rosminiane, Marzorati, Milano, 1958

Michele Federico Sciacca foto
Michele Federico Sciacca 19
filosofo italiano 1908 – 1975
„Vi sono pensatori che vivono di rendita o si ripetono, altri che crescono su se stessi; per comprenderli è necessario conoscerli in tutto il loro itinerario critico di approfondimento. Probabilmente io appartengo a questi ultimi.“ da Ontologia triadica e trinitaria, L'Epos, Palermo 1990

Emil Cioran foto
Emil Cioran 536
filosofo, scrittore e saggista rumeno 1911 – 1995
„Secondo la Bhagavadgītā, è perduto, per questo mondo e per l'altro, colui che è «preda del dubbio», quello stesso dubbio che il buddismo da parte sua cita fra i cinque ostacoli alla salvezza. Perché il dubbio non è approfondimento, bensì ristagno, vertigine del ristagno...“

Gianni Lannes foto
Gianni Lannes 34
giornalista e fotografo italiano
„Quando si finisce nel mirino delle mafie istituzionali vuol dire che attraverso l'approfondimento giornalistico si stanno intaccando interessi economici notevoli e sedimentati sul territorio, punti di contatto tra la criminalità organizzata, pezzi delle istituzioni e della politica. Le mafie dai colletti inamidati in odore di massoneria deviata non scherzano.“

Mara Carfagna foto
Mara Carfagna 3
politica italiana 1975
„In Italia paghiamo un grande ritardo: le donne hanno guadagnato il diritto di voto soltanto nel 1960, fino al 1919 erano sottoposte ad autorizzazione maritale, il delitto d'onore è stato abolito nel 1980, la riforma del diritto di famiglia è del 1970.“ all'approfondimento del TG2 "Punto di vista" dell'8 marzo 2010


Italo Calvino foto
Italo Calvino 226
scrittore italiano 1923 – 1985
„Il primo libro sarebbe meglio non averlo mai scritto. Finché il primo libro non è scritto, si possiede quella libertà di cominciare che si può usare una sola volta nella vita, il primo libro già ti definisce mentre tu in realtà sei ancora lontano dall'esser definito; e questa definizione poi dovrai portartela dietro per la vita, cercando di darne conferma o approfondimento o correzione o smentita, ma mai più riuscendo a prescinderne.“ dalla prefazione del 1964 a Il sentiero dei nidi di ragno

Friedrich Wilhelm Foerster 9
scrittore, pedagogo, pacifista 1869 – 1966
„Quanto maggiore è la nostra facoltà di disporre dei beni materialicon tutte le loro tentazioni ad ogni sorta di abuso e la loro inesauribile sollecitazione di sempre nuovi bisogni, tanto più urgente diventa il rafforzamento e l'approfondimento del lato spirituale della nostra natura. E ciò non solo nell'interesse del mantenimento dei beni ideali, ma anche nell'interesse della civiltà tecnica, che si fonda pur essa sull'opera di educazione morale di lunghi secoli, nei quali la disciplina dell'uomo interiore, la tecnica dell'autodominio, la pedagogia del sacrificio, l'educazione all'amore occupavano il primo posto nella cultura.“ p. 36

Tina Brown foto
Tina Brown 4
1953
„Obama è l'eroe giovane, attraente e superficiale dell'era tv, quando nessuno cerca i dettagli di cui abbonda Hillary. Lei è bravissima nelle tavole rotonde intime e volte all'approfondimento; lui negli stadi, grazie all'alto quoziente glamour che gli ha tirato dietro Hollywood e tv. Grazie a David Axelrod.“ da «Un Paese depresso e affamato di poesia: Hillary è tutta prosa», Corriere della sera, 6 febbraio 2008

Livio Fanzaga foto
Livio Fanzaga 13
presbitero italiano 1940
„In merito alla conciliazione tra fede ed evoluzionismo, io non prendo posizioni drastiche su questo argomento; comunque sia, esiste un evoluzionismo ateo e materialista come quello di Darwin e dei suoi seguaci moderni, vedi per esempio Richard Dawkins, ed esiste anche un evoluzionismo cristiano, che prevede l'intervento di Dio Creatore e concepisce l'evoluzione del mondo come un progetto in fieri; un progetto che si realizza da parte di Dio Creatore, quindi esiste diciamo così una versione atea e materialistica dell'evoluzionismo ma esiste anche una versione dell'evoluzionismo compatibile con la fede. Io non prendo una posizione fra creazionismo ed evoluzionismo, a mio giudizio è un dibattito scientifico aperto che ha bisogno ancora di molti approfondimenti“ da Radio Maria, 23/08/2008


Alessandro Blasetti foto
Alessandro Blasetti 12
regista, sceneggiatore, montatore e attore italiano 1900 – 1987
„Differenze tra cinema e televisione? Innumerevoli nel campo tecnico e meccanico ed anche artistico della realizzazione, importantissime nel criterio sociale e umano di selezione degli spettacoli, sorprendenti nella immediatezza e nella vastità o nella temporaneità dei risultati sul pubblico, notevoli anche, ma più per abitudine che per necessità effettiva, nella impostazione organizzativa e quindi economica della produzione. Assolutamente nulle nella qualità del mezzo espressivo. [... ] I due mezzi espressivi non possono dirsi fratelli gemelli soltanto perché l'uno è nato prima e l'altro dopo. Ma come fratelli debbono guardarsi tra loro per assimilare l'uno il meglio dell'altro. Il cinema deve adeguarsi in coraggio, spregiudicatezza, approfondimento e conquista di una più viva realtà. La televisione deve adeguarsi in esperienza organizzativa e cioè in affinamento della qualità attraverso una più adeguata preparazione ed un più attento controllo, un più serio impegno nella fase conclusiva e determinante delle trasmissioni.“ dalla Relazione alla tavola rotonda Cinema e televisione: influenze reciproche, Grosseto, 29-30 settembre 1962; citato in Gianfranco Gori, Alessandro Blasetti

Enrico Mayer 10
pedagogista e scrittore italiano
„Chi ha tenuto dietro alla gran questione degli Esposti [Per un maggiore approfondimento sul tema: http://www. incontrinapoletani. it/cultura/archivio/la-ruota-degli-esposti-in-europa-nel-xvii-e-xix-secolo], agitata da più anni in Francia ed altrove, sa che molti di questi infelici, sulla fronte de' quali la società stampa un segno di avvilimento, supponendoli frutto di colpevoli unioni, sono in realtà nati da matrimonj improvvidi sì, ma pur legittimamente contratti; e che vengono abbandonati, perché i loro genitori ridotti in estrema miseria, vedono quest'unico mezzo di salvar loro una vita che non possono sostentare, ed abbracciano questo mezzo disperatamente, colpevolmente se vuoisi, ma infine lo abbracciano perché l'unico che li salvi da delitto maggiore. «Li giudichi Iddio, aggiungeva; ma gli uomini prima «di condannarli vedano qual'altra via stava aperta a quei «sciagurati fra l'esposizione della prole e l'infanticidio».“ p. 115

Jean Paul Sartre foto
Jean Paul Sartre 89
filosofo, scrittore, drammaturgo e critico letterario fr... 1905 – 1980
„Cristo si è fermato a Eboli, L'Orologio, sono i momenti di un'autobiografia che non può svolgersi altrimenti che ricostruendo la storia della società italiana, dal fascismo ai primi anni del dopoguerra. Carlo Levi — qui è il centro della sua arte — non dipinge un quadro d'insieme di codesta società per poi, subito dopo, inserirvisi; non procede verso l'universale astratto. Nella sua opera il moto di universalizzazione è tutt'uno con l'approfondimento del concreto. Dai suoi inizi ci ha posto, sempre, contemporaneamente su due piani: quello della Storia e quello delle sue storie, specchiantisi l'uno nell'altro. Mi sia consentito affermare, in questa occasione, il mio totale consenso a un'arte dello scrivere cosí concepita. Io credo che, attualmente, non possiamo tentare nient'altro che collocare i nostri lettori in questa doppia prospettiva: di una vita che si singola-rizza, avida di gustare il sapore di tutte le altre vite, e di una universalità strutturata del vissuto che si totalizza soltanto nelle vite particolari. [... ] Quella curiosità di cui poco fa ho parlato, e che ha fatto di lui lo scrittore di cui non possiamo mai dimenticarci, è nata dalla passione di vivere, che lo induce a cogliere come un valore, in se stesso e negli altri, ogni esperienza vissuta. In Levi tutto si accorda, tutto si tiene. Medico dapprima, poi scrittore e artista per una sola identica ragione: l'immenso rispetto per la vita. E questo stesso rispetto è all'origine del suo impegno politico, cosí come alla sorgente della sua arte.“

Jane Pauley foto
Jane Pauley 10
giornalista 1950
„Più fai approfondimenti sulla depressione e sulle sue varie forme, più sono ne domande che ti poni.“