Frasi su congiunto


 Paracelso foto
Paracelso 21
medico, alchimista e astrologo svizzero 1493 – 1541
„Colui che non sa niente, non ama niente. Colui che non fa niente, non capisce niente. Colui che non capisce niente è sgradevole, ma colui che capisce, ama, vede, osserva... La maggior conoscenza è congiunta indissolubilmente all'amore. Chiunque creda che tutti i frutti maturino contemporaneamente come le fragole non sa nulla dell'uva.“

Francesco Petrarca foto
Francesco Petrarca 105
poeta italiano autore del Canzoniere 1304 – 1374
„Benedetto sia 'l giorno, e 'l mese, et l' anno, et la stagione, e 'l tempo, et l' ora, e 'l punto, e 'l bel paese, e 'l loco ov' io fui giunto da' duo begli occhi che legato m' ànno; et benedetto il primo dolce affanno ch' i' ebbi ad esser con Amor congiunto, et l' arco, et le saette ond' i' fui punto, et le piaghe che 'nfin al cor mi vanno.“ libro Canzoniere


Grigorij Efimovič Rasputin foto
Grigorij Efimovič Rasputin 6
monaco russo 1869 – 1916
„Se sono stati i tuoi congiunti ad orchestrare la mia morte, allora la tua famiglia, i tuoi figli ed i tuoi parenti moriranno nel giro di un paio d'anni. Verranno uccisi dal popolo russo.“

Stefano Rodotà foto
Stefano Rodotà 59
giurista e politico italiano 1933
„Credo che in un sistema equilibrato dopo la bonifica congiunta di magistrato e avvocato [i testi delle intercettazioni] possano essere diffusi. Aspettare il rinvio a giudizio comporta il rischio che la gente non sia informata di gravi comportamenti di chi ha responsabilità pubbliche, magari sotto elezioni.“

Jeremy Rifkin foto
Jeremy Rifkin 50
economista, attivista e saggista statunitense 1945
„Per quanto il mercato non abbia avuto rivali come stimolo economico alla promozione della creatività e dell’imprenditorialità, non è mai riuscito, da solo, a promuovere una rivoluzione economica. Molto semplicemente, si tratta di un mito che alberga nella psiche americana e che attrae i delusi. Trastullarsi con questa illusione è tollerabile negli anni di vacche grasse; ma in questo momento critico per la storia dell’uomo, con la nostra stessa sopravvivenza e il futuro del pianeta a rischio, non possiamo permetterci di baloccarci con miti e leggende. Le rivoluzioni economiche non emergono dal nulla: la progettazione di una nuova infrastruttura energetica e di comunicazione è sempre stata il risultato degli sforzi congiunti di governo e industria.“ libro La terza rivoluzione industriale

Paul Davies foto
Paul Davies 6
fisico, saggista e divulgatore scientifico inglese 1946
„La parola 'significato' è il frutto congiunto di tutta l'evidenza a disposizione di chi comunica, quindi un attributo culturale.“

Joseph-Louis Lagrange foto
Joseph-Louis Lagrange 6
matematico e astronomo italiano 1736 – 1813
„Finché algebra e geometria sono stati separate, il loro progresso è stato lento e il loro uso limitato; ma quando queste due scienze si sono congiunte hanno unito le loro forze e hanno marciato insieme verso la perfezione.“

Bonaventura da Bagnoregio foto
Bonaventura da Bagnoregio 19
cardinale, filosofo e teologo italiano 1217 – 1274
„L’uomo accecato e avvilito siede nelle tenebre e non riesce a vedere la luce celeste se non lo soccorre la grazia con la giustizia contro la concupiscenza e la scienza congiunta alla sapienza contro l’ignoranza.“


Veronica Franco foto
Veronica Franco 4
poetessa italiana 1546 – 1591
„E qual ella si sia, la mia bellezza, | quella che di lodar non sète stanco, | spenderò poscia in vostra contentezza: | dolcemente congiunta al vostro fianco, | le delizie d'amor farò gustarvi, | quand'egli è ben appreso al lato manco; | e 'n ciò potrei tal diletto recarvi, | che chiamar vi potreste per contento, | e d'avantaggio appresso innamorarvi.“ II, vv. 145-153

Lucien Rebatet foto
Lucien Rebatet 7
scrittore e giornalista francese 1903 – 1972
„[... ] la natura drammatica di Alban Berg avrebbe potuto, come quella di Beethoven e quella di Schumann, esprimersi unicamente attraverso la musica strumentale – ciò che fece nei Tre pezzi per orchestra, la Suite lirica – se ad essa non si fosse congiunta questa dote per il teatro cui dobbiamo i due più grandi capolavori dell'opera contemporanea. Quando si sa quanto raro è questo dono nei compositori, e la potenza che è stata necessaria per far servire ai suoi fini una musica ed una tecnica interamente reinventate, e questo sin nell'ordine segreto di questa musica, si può parlare, senza rischio d'iperbole, del genio di Alban Berg.“

Leonard Woolley foto
Leonard Woolley 9
archeologo inglese 1880 – 1960
„Il presente di ogni paese ha in larga misura le radici nel passato e il modo migliore per capire il passato è apprezzare il presente. Sono più che sicuro che un archeologo che sia insensibile all'ambiente, allo spirito, cioè, della terra nella quale opera, non potrà mai arrivare ad un effettivo successo nel suo lavoro. La verità di questo risultava con evidenza immediata nelle cittadine e nei villaggi dell'Italia meridionale; passato e presente là erano strettamente congiunti.“ da Italia meridionale, pp. 51-52

Giovanni Battista Morgagni foto
Giovanni Battista Morgagni 6
medico, anatomista e patologo italiano 1682 – 1771
„[... ] non ignoro quanto vadano di sovente congiunti alla gotta i calcoli dei reni, e mi è noto che, a motivo di questi, il sangue dei gottosi è meno purificato, e che così si accresce la materia artritica.“ libro IV, lettera LVII; vol. 13, p. 104


Hélène Carrère d'Encausse foto
Hélène Carrère d'Encausse 24
storica francese 1929
„Ma il tempo delle disillusioni arrivò presto. La repubblica bavarese ebbe solo due settimane di vita. La sua fine, avvenuta il 1 maggio del 1919, è emblematica dello sconcerto dei proletari tedeschi piegati da una terribile guerra e poco inclini a voler cambiare il mondo. Il mese successivo un colpo di Stato fallito a Vienna testimoniò delle difficoltà dei responsabili comunisti a trascinare gli operai in azioni decisive. In agosto la repubblica dei Consigli di Bela Kun non riuscì a sopravvivere ai colpi congiunti delle truppe rumene, sostenute dall'Intesa, e dell'opposizione interna. Nel giro di cinque mesi, il risveglio rivoluzionario di Ungheria, Baviera, Austria sfociava in disastri che si aggiunsero a quello conosciuto all'inizio dell'anno dal comunismo tedesco (cap. 12, p. 335).“

Marino Moretti foto
Marino Moretti 10
scrittore, poeta e romanziere italiano 1885 – 1979
„Ora erano penetrati in me certi bacilli che diremo dell'ignoranza, della volgarità, della liberalità, della democrazia sciamannata; ed è forse perciò, se non anche per il ricordo del più infelice e tetro de' miei congiunti, ch'io dovevo poi preferire nella vita la gente indotta, la cara superstizione.“ da Il tempo felice: ricordi d'infanzia e d'altre stagioni, Treves, Milano, 1929, p. 46

„Dal tempo della divisione avvenuta dopo l'ultima Grande Congiunzione, un avvenimento di tantissimo tempo prima, gli Skeksis avevano abbandonato gli urRu a se stessi nella loro valle. Avevano dovuto fare così: l'oggetto e la sua immagine speculare potevano unirsi solo annullandosi a vicenda. Inoltre gli Skeksis non avevano mai avuto bisogno degli urRu, vecchi visionari, privi di senso pratico e ossessionati solo dalla loro vita collettiva interiore, i cui valori erano diametralmente opposti a quelli degli Skeksis.
Poco dopo la divisione, gli Skeksis avevano scoperto che, scheggiando il Cristallo, potevano intrappolare energie malvagie che, a livello molecolare, erano visibili solo nella sfumatura più cupa che il Cristallo aveva assunto. Dopo alcune ricerche, lo Scienziato aveva spiegato che il Cristallo possedeva una connessione a spirale nella sua struttura, da cui derivava la proprietà di far ruotare il piano di polarizzazione di un raggio di luce polarizzata. Quando i tre soli erano congiunti direttamente al di sopra di esso, emanavano una forza polarizzata tale da svolgere la spirale, rischiarare il colore del cristallo e produrre un raggio focalizzato della massima concentrazione. Ma se il Cristallo fosse stato scheggiato, il collegamento a spirale sarebbe rimasto intatto. La luce della Grande Congiunzione avrebbe irradiato d'energia solo gli Skeksis, ma di un'energia tutta particolare, oscura, piena di malvagità.
Gli Skeksis si erano avvantaggiati di questa cognizione e ne avevano approfittato tenendo sotto il loro controllo il Cristallo nella fortezza, che avevano ricavato dalla montagna che lo conteneva. Attraverso le linee di energia che circondavano il pianeta, essi avevano trasmesso incessantemente impulsi dannosi, fomentando la miseria e la debolezza e risucchiando per i loro fini tutte le energie geodinamiche. Il lampo che Jen aveva visto era stato concentrato sulle Pietre Erette e di lì rinviato al castello. Gli Skeksis controllavano i punti nevralgici del pianeta mediante l'agopuntura terrestre. Per tutti questi motivi essi avevano sempre ignorato gli urRu. Le spie di cristallo non li avevano mai sorvegliati, né erano stati fatti oggetto delle scorrerie dei Garthim. All'infuori delle Pietre Erette, nulla, in quella valle remota, avrebbe potuto costituire una minaccia per la tirannia degli Skeksis. La valle degli urRu era un'enclave di nozioni, la provincia delle nuvole, nient'altro.“

Tito Brandsma foto
Tito Brandsma 5
sacerdote olandese 1881 – 1942
„La nostra esistenza è congiunta con quella di milioni di esseri. Noi cresciamo vertiginosamente quando ripercorriamo la nostra relazione con la creazione [... ].“