Frasi su cospirazione


Kurt Cobain foto
Kurt Cobain 67
cantante statunitense 1967 – 1994
„La cospirazione verso il successo in America consiste nell'immediatezza. Esporre a una forte ripetizione le menti con scarsa capacità di attenzione. Veloce, rapida, da oggi ancora di più al sapore di formaggio! Oggi qui, domani scomparso perché gli interessi di ieri non sono stati altro che uno strumento che serviva ai bisogni del singolo per riaffermare la propria importanza, i divertimento e i riti sociali.“

John Buchan foto
John Buchan 7
romanziere e politico scozzese 1875 – 1940
„La civiltà è cospirazione... La vita moderna è il patto segreto della gente benestante per mantenere le apparenze.“ da La casa del potere, 1916, cap. 3


Peter Bogdanovich foto
Peter Bogdanovich 64
regista, attore e sceneggiatore statunitense 1939
„[Su Anthony Perkins] Era divertentissimo e affascinante, mentre mi svelava, in un buffo tono di cospirazione, tutti i retroscena della sua sceneggiatura. Anche Tony amava il cinema: e questa era la terza cosa in comune tra noi. La quarta è che lo conosceva, il cinema. Aveva una grande cultura cinematografica Tony.“ p. 573

Telford Taylor foto
Telford Taylor 7
1908 – 1998
„Gli Stati Uniti d'America, nella persona del sottoscritto Telford Taylor, Capo del Consiglio per i crimini di guerra, debitamente riconosciuto a rappresentare il Governo nella persecuzione dei criminali di guerra, accusa gli imputati di aver partecipato in un disegno comune o cospirazione a commettere e perpetrare crimini di guerra e crimini contro l'umanità, come definito dal Control Council Law n. 10, stabilito dagli alleati il 20 dicembre 1945. Questi crimini includono uccisioni, brutalità, crudeltà, torture, atrocità e altri comportamenti inumani, come esposto nei capi d'accusa 1, 2 e 3 di questo processo.“

George Rudé 10
1910 – 1993
„In Francia, negli anni 1920, anche Pierre Gaxotte, seguendo Burke e Barruel, – e un successivo scrittore Augustin Cochin, – fece risalire le origini della rivoluzione a una cospirazione. E inoltre, con un occhio sulla rivoluzione russa che lo inorridiva non meno di quanto la Comune avesse inorridito Taine, arrivò a convincersi che la Montagna fosse per il comunismo e che il rovesciamento di Robespierre avesse segnato la fine del terrore comunista; convinto di questo, si impegnò in una polemica contro la rivoluzione, contro i capi giacobini e i sanculotti, la cui virulenza e i pittoreschi epiteti usati avrebbero fatto invidia allo stesso Taine.“ p. 87-88

„Non è necessario essere un esaltato teorico della cospirazione per tracciare un parallelo tra questa storia e alcuni possibili esiti degli eventi in corso. Il viscido e abietto portavoce televisivo del governo, per esempio, potrebbe essere uno qualsiasi degli ospiti di un talk show odierno e certi tratti kafkiani non appaiono inverosimili, se si pensa che una coppia può finire nel mirino del governo per aver saldato troppo in fretta i conti delle loro carte di credito, come di recente è accaduto nel Rhode Island. Ciò che rende così efficace "V per Vendetta" è appunto la sensazione che questo panorama terrificante si trova proprio al termine della china scivolosa su cui siamo oggi collocati. Una finzione inquieta e convince molto più di tutti quei documentari sulla politica che ultimamente hanno cercato di risvegliare l'indignazione del pubblico. Naturalmente molto dell'impatto che ha avuto il film dipende dalla perizia con cui è stato realizzato.“

Maria Lisa Cinciari Rodano foto
Maria Lisa Cinciari Rodano 1
politica italiana 1921
„[parlando di Antonio Tatò] Di lui vogliamo ricordare, in primo luogo, la generosità e l'entusiasmo. Da quando si dedicava appassionatamente, correndo in bicicletta per tutta Roma, a tessere la tela della cospirazione antifascista […] a quando passava giorni e notti a lavorare senza soste, dimentico anche degli impegni familiari, se Giuseppe Di Vittorio o Enrico Berlinguer avevano bisogno di collaborazione per preparare un discorso, un articolo, un'intervista, una relazione […]. Di lui vogliamo ricordare lo straordinario disinteresse. Tonino aveva le capacità, professionali, politiche, culturali e umane; aveva quella sua eccezionale capacità di lavoro, che gli avrebbero consentito di ambire a cariche prestigiose; si è speso senza riserve e senza mai preoccuparsi del proprio ruolo personale, al servizio degli interessi generali, prima nella Sinistra Cristiana, poi nella CGIL e nel PCI, infine nel PDS. Si è molto favoleggiato del suo rapporto con Enrico Berliguer; in realtà Tonino ebbe in quei lunghi anni una sola preoccupazione fondamentale: far conoscere il segretario del PCI come era veramente; farlo stimare e apprezzare anche fuori dell'area dei nostri iscritti, simpatizzanti, elettori; porre al servizio del segretario del partito e, per suo tramite, della linea e dell'azione del partito, tutte le proprie conoscenze e le proprie relazioni, tutta la sua intuizione politica e la sua capacità di elaborazione ideale.“ Discorso riportato dall'Agenzia DIRE, supplemento al n. 218/21, novembre 1992, p. 7

Noam Chomsky foto
Noam Chomsky 125
linguista, filosofo e teorico della comunicazione statun... 1928
„Quando il presidente Johnson afferma che ci stiamo difendendo contro una forza superiore, che noi dobbiamo rimanere nel Vietnam altrimenti essi «invaderanno gli Stati Uniti e prenderanno quello che abbiamo», disgraziatamente egli rappresenta un settore cospicuo, forse prevalente, dell'opinione americana. Per noi oggi può sembrare difficile capire come trent'anni fa si potesse credere sul serio che una cospirazione giudaico-bolscevica minacciasse la sopravvivenza della Germania, depositaria dei valori spirituali della civiltà occidentale. Per altri oggi può essere altrettanto difficile prendere sul serio l'immagine della nazione piú forte e piú ricca della terra in preda al terrore dietro ai suoi missili e testate nucleari, per paura che «quello che abbiamo» ci venga portato via se permettiamo a un piccolo paese, dall'altra parte del globo, di seguire il proprio corso liberandosi dal dominio americano. Ciononostante, questa descrizione non è caricaturale. Gli aderenti al cosiddetto «movimento della pace» hanno la tendenza a considerare Lyndon Johnson un usurpatore illegittimo che non rappresenta il grosso dell'opinione americana. Probabilmente s'ingannano. Affermazioni come quella sopra citata possono benissimo riflettere atteggiamenti predominanti tra gli americani, e chi voglia pensare in maniera realistica al ruolo imperialistico dell'America farà bene a tenerlo a mente.“ La logica della ritirata, p. 255


John Fitzgerald Kennedy foto
John Fitzgerald Kennedy 55
35º presidente degli Stati Uniti d'America 1917 – 1963
„Signore e signori, la parola "segretezza" è ripugnante in una società libera e aperta e noi, come popolo, ci siamo opposti, instrinsecamente e storicamente, alle società segrete, ai giuramenti segreti e alle riunioni segrete. Siamo di fronte, in tutto il mondo, ad una cospirazione monolitica e spietata, basata soprattutto su mezzi segreti per espandere la sua sfera d'influenza, sull'infiltrazione anziché sull'invasione, sulla sovversione anziché sulle elezioni, sull'intimidazione anziché sulla libera scelta. È un sistema che ha reclutato ampie risorse umane e materiali nella costruzione di una macchina affiatata, altamente efficiente, che combina operazioni militari, diplomatiche, di intelligence, economiche, scientifiche e politiche. Le sue azioni non vengono diffuse, ma tenute segrete. I suoi errori non vengono messi in evidenza, ma vengono nascosti. I suoi dissidenti non sono elogiati, ma ridotti al silenzio. Nessuna spesa viene contestata. Nessun segreto viene rivelato. Ecco perché il legislatore ateniese Solone decretò che evitare le controversie fosse un crimine per ogni cittadino. Sto chiedendo il vostro aiuto nel difficilissimo compito di informare e allertare il popolo americano. Sono convinto che con il vostro aiuto l'uomo diventerà ciò che per cui è nato: un essere libero e indipendente.“ dal discorso presso l'Hotel Waldorf-Astoria di New York, 27 aprile 1961

David Riesman 3
sociologo statunitense 1909 – 2002
„I media, lungi dall'essere una cospirazione per attutire il senso politico della gente, potrebbero essere considerati una cospirazione per celare l'ampiezza dell'indifferenza politica.“

„Il doping era utilizzato in molti paesi del mondo, ma nella DDR il sistema era assolutamente perfetto; la migliore organizzazione in tutto il mondo negli ultimi vent'anni. [... ] Era un sistema concepito in maniera che gli atleti venissero sistematicamente dopati senza che nessuno sapesse nulla: il segreto assoluto a tutti i livelli, dal più piccolo al più grande. Si può dire che in Germania è avvenuta una cospirazione sportiva a fini politici. Un sistema a piramide: le decisioni erano politiche e venivano date disposizioni molto accurate ai medici sportivi, agli allenatori. Tutto questo perché le atlete dovevano assolutamente vincere, era questo l'ordine che arrivava dall'alto non trapelava nulla all'esterno: agli atleti veniva detto che si somministravano loro delle vitamine mentre invece, in realtà, venivano dopati.“ dal documentario I duellanti. Parte II - La Guerra fredda alle Olimpiadi, puntata di La Storia siamo noi

 Senofonte foto
Senofonte 12
storico e filosofo ateniese -430 – -354 a.C.
„Quando gli si chiese il motivo della cospirazione, rispose che non voleva essere inferiore a nessuno a Sparta.“ III, 3, 11


Adam Smith foto
Adam Smith 34
filosofo ed economista scozzese 1723 – 1790
„Raramente la gente dello stesso mestiere si ritrova insieme, anche se per motivi di svago e di divertimento, senza che la conversazione risulti in una cospirazione contro i profani o in un qualche espediente per far alzare i prezzi.“

George Saville Halifax foto
George Saville Halifax 18
politico e scrittore inglese 1633 – 1695
„Il miglior partito non è altro che una sorta di cospirazione contro il resto della nazione... L'ignoranza spinge gli uomini a entrare in un partito, e la vergogna impedisce loro di uscirne.“

Adam Smith foto
Adam Smith 34
filosofo ed economista scozzese 1723 – 1790
„Raramente la gente dello stesso mestiere si ritrova insieme, anche se per motivi di svago e di divertimento, senza che la conversazione risulti in una cospirazione contro i profani o in un qualche espediente per far alzare i prezzi.“

Douglas MacArthur foto
Douglas MacArthur 19
militare statunitense 1880 – 1964
„Ultimo, ma assolutamente non meno importante, il coraggio - il coraggio morale, il coraggio delle proprie convinzioni, il coraggio di vedere attraverso le cose. Il mondo è in costante cospirazione contro i coraggiosi. È una battaglia vecchia come il tempo - il ruggito della folla da un lato e la voce della tua coscienza dall’altro.“