Frasi su cuoco


Paul Julius Möbius foto
Paul Julius Möbius 9
scienziato e neurologo tedesco 1853 – 1907
„Non appena un uomo imprende un lavoro femminile, si fa sarto, tessitore, cuoco, ecc., tosto produce un lavoro migliore di quello della donna.“ libro Sull'inferiorità mentale della donna

Carlo Cracco 17
cuoco italiano 1965
„Un paio di frasi, come cuoco, mi piacciono tanto. La prima: "faccia lei". Quando il cliente la pronuncia, mi lascia campo libero. La seconda: "Questo gusto non l'avevo mai sentito in vita mia". Io ci metto l'anima e loro capiscono.“


Hunter Stockton Thompson foto
Hunter Stockton Thompson 19
giornalista e scrittore statunitense 1937 – 2005
„Mi sono svaccato sulla sedia e ho ripreso a trincare. Il cuoco in cucina faceva un casino d'inferno e per qualche ragione il pianoforte si era zittito. Dall'interno arrivava una gnagnera in spagnolo, un sottofondo in incoerente a quei pensieri senza capo né coda. Per la prima volta ho avuto la sensazione di trovarmi in un Paese straniero, la vera distanza che avevo messo tra me e il mio ultimo domicilio. Non c'era motivo di sentirsi sotto pressione, ma non ci potevo fare niente: l'oppressione dell'afa e del tempo che passa, una tensione indolente che, nei posti dove la gente suda per ventiquattr'ore al giorno, continua a salire.“ p. 41

Stanisław Jerzy Lec foto
Stanisław Jerzy Lec 187
scrittore, poeta e aforista polacco 1909 – 1966
„La lepre ama la polenta". Lo dice il cuoco.“

Samuel Beckett foto
Samuel Beckett 55
scrittore, drammaturgo e poeta irlandese 1906 – 1989
„Vladimiro
Un cane andò in...
(Si accorge di aver cominciato troppo basso, s'interrompe, tossisce, riprende più alto)
Un cane andò in cucina
e si accostò al fornello.
Allora col coltello
il cuoco lo sgozzò.
Ciò visto gli altri cani
scavarono una fossa...
(S'interrompe e dopo un istante di raccoglimento riprende)
Ciò visti gli altri cani
scavarono una fossa
e sulla terra smossa
scrissero con la coda:
Un cane andò in cucina
e si accostò al fornello.“

Carlo Cracco 17
cuoco italiano 1965
„Ma io sono essenzialmente un cuoco, passo qui dentro sedici ore al giorno, cucinare è un atto d'amore perché lo fai per gli altri. Vale anche per gli chef: cambia la difficoltà, non l'atto. Il difficile è capire il cliente, conoscerlo, intuirlo quando si mette a tavola, decidere dopo due parole cosa gli piacerà oppure no. Mi sento un po' psicologo e un po' alchimista. In Italia abbiamo l'immensa fortuna delle materie prime e della tradizione, se si mangia male la colpa è sempre di chi non sa cucinare, mai del cibo.“

Anacleto Verrecchia foto
Anacleto Verrecchia 98
filosofo italiano 1926 – 2012
„La moglie è scappata con il cuoco e lui ha commentato: "Sono stato fortunato perché non m'ha fatto avvelenare.“

Cristoforo Poggiali foto
Cristoforo Poggiali 52
bibliotecario, erudito ed ecclesiastico italiano 1721 – 1811
„Chi ha bravo cuoco, e amici sempre invita, se non ha buona entrata, ha buona uscita.“ p. 62


 Lenin foto
Lenin 61
rivoluzionario e politico russo 1870 – 1924
„Ogni cuoco deve imparare a governare lo stato.“ citato in A. I. Solženicyn, Il primo cerchio

Folgóre da San Gimignano 3
poeta italiano 1270 – 1332
„E poi tornare a casa e dire al cuoco: | "To' queste cose e acconcia per dimane, | e pela, taglia, assetta e metti a' fuoco; || ed abbie fino vino e bianco pane, | ch'e' s'apparecchia di far festa e giuoco: | fa che le tue cucine non sian vane!“ da Sonetto del sabato – Sabato die)

Rino Gaetano foto
Rino Gaetano 207
cantautore italiano 1950 – 1981
„Non che io lo menta, ma fui anch'io in loco, | in quel loco ove si ritrae il quadro | dello scritto, ivi conosco il capo e il cuoco, | ma la criticanza forse lo fa per mania | ma non vole che sia un biografico scritto, | quindi non mi nomo «scusate ma è vera cacofonia».“ Capitolo primo, p. 139

Gail Carson Levine foto
Gail Carson Levine 1
scrittrice statunitense 1947
„Mi dispiace tanto» disse la Regina Ermione. «Queste tartine al granchio sanno un po' troppo di pesce per i miei gusti.»
«Chiediamo scusa, ma dobbiamo obiettare ovvero dissentire» tuonò il Re. «Per i nostri gusti non sanno abbastanza di pesce.»
«I granchi non sono pesci» fece loro presente il Principe Nicholas, masticando di gusto. «I miei complimenti al cuoco.»“
p. 20


Pellegrino Artusi foto
Pellegrino Artusi 25
scrittore, gastronomo e critico letterario italiano 1820 – 1911
„Senza darmi a speculazioni azzardose, mi arricchii col commercio serico, e mi presi una amica. Ma dovetti guardarmi dalla servitù di canaglie che mi rubavano anche le posate d'argento. La cameriera e il cuoco di Bologna e la governante lunatica che tenni per diciassette anni a freno solo a forza di cazzotti.“

Cecco Angiolieri foto
Cecco Angiolieri 14
poeta, scrittore 1260 – 1312
„Ond'i' vo' questo motto aver per detto: | che s'uom dovesse stare con un cuoco, | sì 'l dovrìa far per non vivarci bretto.“ 1975; LXXII, vv. 12-14

Oscar Wilde foto
Oscar Wilde 285
poeta, aforista e scrittore irlandese 1854 – 1900
„Tutti gli uomini sono dei mostri. Non c'è altro da fare che cibarli bene. Un buon cuoco fa miracoli.“

Antonio Pappano foto
Antonio Pappano 3
direttore d'orchestra inglese 1959
„[Il Pianoforte] È lo strumento con cui sono entrato in contatto con la musica. Io non ho seguito l'iter canonico, non ho studiato in Conservatorio e fatto corsi di perfezionamento; ho imparato stando con mio padre, che faceva il cameriere e il cuoco, ma aveva la passione per il canto, ed era stato allievo di Campogalliani, il maestro di Pavarotti.“