Frasi su germoglio


 Píndaro foto
Píndaro 40
poeta -522 – -446 a.C.
„Luogo di riposo sacro di Alfeo, Ortigia, | germoglio della celebre Siracusa, | giaciglio di Artemide, sorella di Delo, | da te sgorga un inno di dolci parole | per rendere grande lode | ai cavalli dai piedi di tempesta in onore di Zeus.“

Massimo Recalcati foto
Massimo Recalcati 36
psicoanalista italiano 1959
„Non va dimenticato che ogni azione educativa – anche quella più giusta e amorevole – non può mai pretendere di salvare la vita dei propri figli dall'incontro con il reale senza senso dell'esistenza, dalla sua contingenza illimitata, dalla sua ingovernabilità assoluta. Cosa vuol dire? Vuol dire che possiamo arare il campo, gettarvi la semente più buona, riparare i primi germogli dalle asperità del tempo cattivo, curarne le malattie, non fare mancare il giusto apporto di luce e acqua, ma tutto questo, e altro ancora che potremmo fare, non potrà mai assicurarci la qualità del risultato che otterremo. Possiamo contribuire a preparare un campo fertile, ma nulla ci garantirà dell'effettiva realizzazione di questa fertilità. La vita è esposta senza protezione al rischio irreparabile della contingenza.“ pp. 109-110


Fabri Fibra foto
Fabri Fibra 282
rapper, produttore discografico e scrittore italiano 1976
„Il mio nervoso non c'entra con il caffé | e il pessimismo qui germoglia insieme all'odio che già c'è.“ da Momenti No, n.° 6

Khalil Gibran foto
Khalil Gibran 233
poeta, pittore e filosofo libanese 1883 – 1931
„E quando addentate una mela, ditele nel vostro cuore: I tuoi semi vivranno nel mio corpo, i tuoi germogli futuri sbocceranno nel mio cuore, la loro fragranza sarà il mio respiro, e insieme gioiremo in tutte le stagioni...“

Hugo Wolf foto
Hugo Wolf 3
compositore austriaco 1860 – 1903
„In codesto lavoro l'anima di Brahms s'inebria con immagini pittoresche; non c'è più traccia di quella fredda nebbia di novembre che altrove riveste le sue composizioni e rattrappisce ogni caldo appello del cuore prima ancora che il cuore abbia potuto suonare alla porta; qui tutto è luce di sole, or diffusa or velata; una magica tinta, verde-smeraldo, sta stesa sopra questo fatato quadro della primavera; ogni cosa fiorisce, verdeggia e butta fuori i germogli. Noi possiamo realmente ascpltare l'erbe che crescono; la natura è così misteriosa, così solennemente calma, così felice e raggiante...“ citato in Giulio Confalonieri, La storia della musica

Andrea Riccardi foto
Andrea Riccardi 112
storico, accademico e pacifista italiano 1950
„C'è un valore misterioso di una vita caduta a terra, anche se non è dato di conoscere i tempi del germoglio.“ da Avvenire, 8 febbraio 2006

Michel Faber 1
scrittore olandese 1960
„Basta una sola parola, pronunciata dalla persona giusta al momento giusto, a far sbocciare l'infatuazione a velocità prodigiosa, come un tenero germoglio di carne da un prepuzio che si schiude. Né deve trattarsi per forza di "ti amo". Nel caso di Miss Sugar e George W. Hunt, che si avventurano per le strade buie e fradice dopo la pioggia violenta, procedendo fianco a fianco sotto i lampioni a gas ed un cielo asciutto e svuotato, la parola magica è questa: "Attento.“

Alexandr Isajevič Solženicyn foto
Alexandr Isajevič Solženicyn 39
scrittore, drammaturgo e storico russo 1918 – 2008
„Questa antica triunità della Verità, del Bene e della Bellezza non è semplicemente una caduca formula da parata, come ci era sembrato ai tempi della nostra presuntuosa giovinezza materialistica. Se, come dicevano i sapienti, le cime di questi tre alberi si riuniscono, mentre i germogli della Verità e del Bene, troppo precoci e indifesi, vengono schiacciati, strappati e non giungono a maturazione, forse strani, imprevisti, inattesi saranno i germogli della Bellezza a spuntare e crescere nello stesso posto e saranno loro in tal modo a compiere il lavoro per tutti e tre.“


Geoffrey Chaucer foto
Geoffrey Chaucer 16
scrittore, poeta, cantante, burocrate e diplomatico inglese 1343 – 1400
„Quando aprile con le sue dolci pioggie ha penetrato fino alla radice la siccità di marzo, impregnando ogni vena di quell'umore che la virtù di dar ai fiori, quando anche Zeffiro col suo dolce flauto ha rianimato per ogni bosco e ogni brughiera i teneri germogli, e il nuovo sole ha percorso metà del suo cammino in Ariete, e cantando melodiosi gli uccelletti che dormono tutta la notte ad occhi aperti la gente è allora presa dal desiderio di mettersi in pellegrinaggio...“

Clemente Rebora foto
Clemente Rebora 18
presbitero e poeta italiano 1885 – 1957
„Se l'uom tra bara e culla | si perpetua, e le sue croci | son legno di un tronco immortale | e le sue tende frale germoglio | d'inesausto rigoglio, | questo è cieco destin che si trastulla?“ da Frammenti Lirici, V

 Gesù foto
Gesù 119
fondatore del Cristianesimo -2 – 30 d.C.
„Il regno di Dio è come un uomo che getta il seme nella terra; dorma o vegli, di notte o di giorno, il seme germoglia e cresce; come, egli stesso non lo sa. Poiché la terra produce spontaneamente, prima lo stelo, poi la spiga, poi il chicco pieno nella spiga. Quando il frutto è pronto, subito si mette mano alla falce, perché è venuta la mietitura.“ 4, 26 – 29

Johann Wolfgang von Goethe foto
Johann Wolfgang von Goethe 284
drammaturgo, poeta, saggista, scrittore, pittore, teolog... 1749 – 1832
„Sai tu la terra ove i cedri fioriscono? Splendon tra le brune foglie arance d'oro, pel cielo azzurro spira un dolce zeffiro, umil germoglia il mirto, alto l'alloro...»“ citato in Rina La Mesa, Viaggiatori stranieri in Sicilia, Cappelli, 1961; Goethe: "evocazione"


Georg Simmel foto
Georg Simmel 14
filosofo e sociologo tedesco 1858 – 1918
„Vi dev'essere nell'uomo un "terzo" al di là tanto dalla soggettività individuale, quanto del pensiero universalmente dimostrativo e logicamente obiettivo, e questo "terzo" dev'essere il terreno su cui germoglia la filosofia, anzi l'esistenza della filosofia esige, come suo presupposto, che vi sia un tal "terzo".“ da Problemi fondamentali; citato in Giorgio Di Giovanni, La società non è fissa

Friedrich Nietzsche foto
Friedrich Nietzsche 491
filosofo, poeta, saggista, compositore e filologo tedesco 1844 – 1900
„Cos'è l'intera filosofia morale tedesca, a partire da Kant, con tutti i suoi germogli e le sue secondarie diramazioni francesi, inglesi e italiane? Un attentato semiteologico contro Helvétius, un rifiuto dei liberi orizzonti lentamente e faticosamente conquistati o delle indicazioni della retta via, che egli da ultimo ha ben espresse e riunite. Ancor oggi Helvétius è in Germania il più vilipeso tra tutti i buoni moralisti e tra tutti i buon'uomini.“ 216

 Eschilo foto
Eschilo 61
tragediografo ateniese -525 – -456 a.C.
„Un antico proverbio è diffuso tra gli uomini,
che la felicità dei mortali,
raggiunto il suo culmine,
partorisce, non muore sterile:
dalla fortuna germoglia alla stirpe
dolore insaziabile.“
2004, p. 32

„L'intreccio di liane, con la mano di germogli folti che oscillano al vento, | quasi t'invita ad andare, o bella dalle cosce affusolate: lascia l'indugio, | segui lui, ingenua Rādhikā, Madhumathana che ti è fedele.“ 226; in Poesia indiana classica