Frasi su granchio


 Aristofane foto
Aristofane 25
commediografo greco antico -446 – -385 a.C.
„Mai otterrai che il granchio cammini diritto...“ da La pace, in Le Commedie

Gregory Bateson 14
antropologo, sociologo e psicologo britannico 1904 – 1980
„Quale struttura connette il granchio con l'aragosta, l'orchidea con la primula e tutti e quattro con me? E me con voi? E tutti e sei noi con l'ameba da una parte e con lo schizofrenico dall'altra?“


 Zhuangzi foto
Zhuangzi 26
filosofo 369 – -289 a.C.
„Tra le molte virtù di Chuang-Tzu c'era l'abilità del disegno. Il re gli chiese il disegno d'un granchio. Chuang-Tzu disse che aveva bisogno di cinque anni e d'una villa con dodici servitori. Dopo cinque anni il disegno non era ancora cominciato. 'Ho bisogno di altri cinque anni' disse Chuang-Tzu. Il re glieli accordò. Allo scadere dei dieci anni, Chuang-Tzu prese il pennello e in un istante, con un solo gesto, disegnò un granchio, il più perfetto granchio che si fosse mai visto.“ da Chuang – Tzu; citato in Italo Calvino, Lezioni Americane, Palomar, 1993

Miguel de Unamuno foto
Miguel de Unamuno 52
poeta, filosofo e scrittore spagnolo 1864 – 1936
„L'uomo, per il semplice fatto di essere uomo, di avere coscienza di sé, è in confronto all'asino o al granchio, un animale malato. La coscienza è malattia.“ libro Del sentimento tragico della vita

John Steinbeck foto
John Steinbeck 75
scrittore statunitense 1902 – 1968
„E la perla si adagiò nella dolce acqua verde e precipitò verso il fondo. I rami ondeggianti delle alghe la chiamarono, le fecero cenno, e sulla superficie le luci apparvero verdi e delicate. Si posò sulla sabbia fra pianticelle simili a felci. Sopra, il velo dell'acqua era come uno specchio verde. E la perla giacque in fondo al mare. Un granchio che zampettava sul fondo sollevò una nuvoletta di sabbia, ed ecco, era sparita. La musica della perla si consumò in un sussurro e svanì.“

Pandolfo Collenuccio 13
umanista, storico e poeta italiano 1444 – 1504
„ESOPO. Cantava il lusignolo sopra una quercia. Ebbe ardire il cucco». Perversa cosa è pur per certo che alcun iudichi di quel che non intende. Anche a me ricorda che, combattendo io con l'idra, un granchio ebbe ardire di morsicarmi un calcagno: e furno sì pazzi quelli che allora iudicavano, che lo dedicorno in cielo e poseno nel zodiaco, non per altra virtù, se non per aver avuto ardire di pizzicare il piede ad Ercule. Ma lasciamo andar questo: la ignoranza di tutte le cose assurde è madre.“ Apologo intitolato Specchio d' Esopo, composto dal magnifico cavaliere e dottore Messer Pandolfo Collenuccio da Pesaro, p. 40

Luigi Pulci foto
Luigi Pulci 44
poeta italiano 1432 – 1484
„Ma non potea fuggir suo reo distino: | e' si scalzò, quando uccise il gran pesce; | era presso alla riva un granchiolino, | e morsegli il tallon; costui fuori esce: | vede che stato era un granchio marino; | non se ne cura, e questo duol pur cresce; | e cominciava con Orlando a ridere, | dicendo: – Un granchio m'ha voluto uccidere.“ XX-50

Henry Miller foto
Henry Miller 91
scrittore, pittore e saggista statunitense 1891 – 1980
„Non è né giorno né notte. È l'alba che viaggia a brevi onde al battito delle ali di un albatro. I suoni che mi giungono sono attutiti, rimbombanti, smorzati, come se i travagli dell'uomo si svolgessero sott'acqua. Sento la marea che si ritrae ma non ho paura di essere risucchiato, sento le onde che sciabordano ma non ho paura d'affogare. Cammino tra i relitti e i rottami del mondo, ma i miei piedi non sono contusi. Non c'è limite al cielo né divisione tra terra e mare. Mi muovo tra chiusa e orifizio con piede instabile, che scivola. Non annuso niente, non odo niente, non vedo niente, non avverto niente. Supino o prono, di fianco come il granchio o a spirale come un uccello, tutto è beatitudine vellutata e indifferenziata.“ 2000; p. 152


Paolo Burini 188
scrittore, comico 1986
„Questa è la prima e unica volta che mi tiro una sega!" disse il granchio.“

Gail Carson Levine foto
Gail Carson Levine 1
scrittrice statunitense 1947
„Mi dispiace tanto» disse la Regina Ermione. «Queste tartine al granchio sanno un po' troppo di pesce per i miei gusti.»
«Chiediamo scusa, ma dobbiamo obiettare ovvero dissentire» tuonò il Re. «Per i nostri gusti non sanno abbastanza di pesce.»
«I granchi non sono pesci» fece loro presente il Principe Nicholas, masticando di gusto. «I miei complimenti al cuoco.»“ p. 20