Frasi su pipistrello


Ernst Jünger foto
Ernst Jünger 284
filosofo e scrittore tedesco 1895 – 1998
„Ogni tanto afferriamo con la mano un oggetto casualmente trovato, e lo rigiriamo dinanzi agli occhi – forse un cristallo di rocca, o un guscio rotto di chiocciola di cui ci sorprende la struttura interna a scala, o una punta di stalattite dal pallore lunare giunta qui dalle grotte sconosciute in cui il pipistrello traccia i suoi cerchi silenziosi. Questa è la terra d'origine dei musicali capricci, degli scherzi notturni che lo spirito senza alcuna commozione e non senza pericolo si gode come in una sua loggia solitaria. Ma ci sono anche pezzi rotondi di granito, molati e lavorati nelle marmitte glaciali, e si trovano nei punti in cui ci si affaccia su un ampio panorama, là dove il mondo appare un po' più piccolo ma anche più chiaro e regolare, come su nitide e precise carte geografiche, poiché l'ordine supremo si nasconde nel molteplice come in um rebus. Sono enigmi sorprendenti – quanto più cresce la distanza, tanto più ci avviciniamo alla soluzione. Nel punto estremo, all'infinito, la afferriamo.“ da La cava di ghiaia, pp. 7-8

Gene Gnocchi foto
Gene Gnocchi 166
comico, conduttore televisivo e ex calciatore italiano 1955
„Il pipistrello che manifesta propensione alla musica si chiama menestrello, come da noi.“


„Il 5 aprile, Johann Strauss figlio aveva finalmente presentato Il Pipistrello, attesissimo, al Theater-An-Der-Wien, in cui Beethoven aveva creato il suo Fidelio; Franz c'era andato con la madre. Il pubblico non apprezzò i leggiadri adulteri dei parvenu viennesi e lo champagne che colava a fiotti in una prigione inventata. Si mormorò che forse Strauss figlio non leggeva i giornali; non aveva sentito parlare del crak dell'anno passato e non sapeva che i suoi concittadini erano sul lastrico? Il Pipistrello fu un fiasco.“ p. 113

Luigi Fiacchi 15
religioso, scrittore e filologo italiano 1754 – 1825
„L'utile sovente | I più schivi allettando ha persuaso.“ da Il gatto e il pipistrello

Danilo Mainardi foto
Danilo Mainardi 33
etologo italiano 1933
„I pipistrelli sono particolarmente «sgradevoli». L'ala è flaccida, il corpo è sgraziato, il muso è affollato di peculiari «mostruosità», quali appendici nasali fogliacee e membranose, padiglioni auricolari presentanti arricciature, ripiegamenti, smisuratezze e modanature. Eppure queste singolari mostruosità partecipano, come casse di risonanza, come trasmettitori direzionali, come ricevitori, per ottenere le informazioni essenziali per il crearsi di quella raffigurazione ultrasonora del mondo che è la loro immagine del mondo. Sì, i pipistrelli non sono rondini, loro vanno capiti colla ragione, colla conoscenza.“ p. 7

Paul Gascoigne foto
Paul Gascoigne 21
allenatore e calciatore inglese 1967
„[Durante la parentesi finale della sua carriera agonistica in Cina] In questi giorni ho mangiato di tutto. Teste d'anatra, teste di pollo, zampe di gallina, pipistrelli e altre amenità. Secondo me, se continuo con questa dieta, finirò per volare.“

Gene Gnocchi foto
Gene Gnocchi 166
comico, conduttore televisivo e ex calciatore italiano 1955
„Il pipistrello, quando invecchia e non riesce più a volare, si adatta a fare piccoli lavoretti.“

Ozzy Osbourne foto
Ozzy Osbourne 35
cantante, compositore e attore britannico 1948
„Mi ci volle una montagna d'acqua per mandare giù il sapore di quella fottuta testa di pipistrello, lasciamelo dire. Mi è rimasto nella mia fottuta gola per tutti questi anni. La gente, da tutto il mondo, mi dice: "Tu sei quello che uccide le creature?","Continui a farlo?","Lo fai tutte le notti?". Per l'amor di Dio, è accaduto solamente una fottutissima volta.“ citato in Rolling Stones Online, maggio 1997


Mario Tobino foto
Mario Tobino 22
scrittore, poeta e psichiatra italiano 1910 – 1991
„Ci sono delle pagine che puzzano di vino, delle pagine dove c'è la sera, lenta; altre pagine sono notturne nelle quali i pipistrelli battono le ali.
Il figlio del farmacista cammina a notte alta tra erbe scomposte, a ciuffi lunghi e ispidi.
Si è che il figlio del farmacista da un pezzo beve, si ubriaca: la solitudine vi conduce.
Gli imbecilli hanno tutti lo stesso cappello, sia esso lungo o basso, nero o bianco, ogni loro cappello ha il senso dell'imbecillità.
Così ogni ubriacatura dà la pasta dell'uomo che la sostiene. Del resto con l'alcool si passano le ore, ci si diverte a contemplare la nostra natura, i ricordi, dai quali si possono trarre gli scopi, la conclusione del perché del nostro vivere; vengono fuori qualità e vizi che non si pensava avessero tali radici radicate.“

Charles Baudelaire foto
Charles Baudelaire 152
poeta francese 1821 – 1867
„Quando il cielo basso e greve pesa come un coperchio sullo spirito che geme in preda a lunghi affanni, e versa, abbracciando l'intero giro dell'orizzonte, una luce diurna più triste della notte; quando la terra è trasformata in umida prigione dove, come un pipistrello, la Speranza sbatte contro i muri con la sua timida ala picchiando la testa sui soffitti marcescenti; quando la pioggia, distendendo le sue immense strisce, imita le sbarre d'un grande carcere, e un popolo muto d'infami ragni tende le sue reti in fondo ai nostri cervelli, improvvisamente delle campane sbattono con furia e lanciano verso il cielo un urlo orrendo, simili a spiriti vaganti, senza patria, che si mettono a gemere, ostinati. E lunghi trasporti funebri, senza tamburi né bande, sfilano lentamente nella mia anima, vinta; la Speranza, piange; e l'atroce Angoscia, dispotica, pianta sul mio cranio chinato, il suo nero vessillo.“

Sem Benelli foto
Sem Benelli 4
poeta, scrittore e drammaturgo italiano 1877 – 1949
„Fazio: Ma che volete fare?
Giannetto: Giocare!
Fazio:
Con la morte non si gioca!
Giannetto: Non è la vita un gioco con la morte?
Vedi, come son fatto! Più ne tremo
e più mi piace il gioco. Deformato
mi sono, col terrore, come stelo
nell'ombra: più s'affina e più s'ostina!
In questa giostra io sento ora la vita
raccogliersi in un nodo di terrore
più tenace de' serpi di Medusa:
Io voglio; io voglio che il perfido Neri
a me si raccomandi per pietà,
che mi sorrida come si sorride
ad un pari, non disdegnosamente.
Io lo voglio; io lo voglio con furore,
altrimenti il mio nodo di terrore
lo può strozzare disperatamente!...
Fazio: Voi mi parete di quelle farfalle
che giocano coi lumi nell'estate.
Alieggiano e tremano e ti pare
che vogliono sfuggir la fiamma e invece
la cercano; la cercano e la fuggono,
la temono e la bramano e si bruciano
e muiono pel gusto di temere…
Giannetto: Hanno sul dorso i segni della morte!
Fazio: Ma non ho visto mai questo miracolo;
Che una farfalla spegnesse una torcia!...
Giannetto: Una farfalla no; ma un pipistrello Sì!...“
atto terzo

Jurgis Baltrušaitis (figlio) foto
Jurgis Baltrušaitis (figlio) 2
storico dell'arte, critico d'arte e diplomatico lituano 1903 – 1988
„I grilli di Bosch e di Bruegel emergono da genesi antiche, pur facendo già parte d'un mondo nuovo. I paesaggi d'acqua e di rocce, le bestie e le battagli che nascono dalle crepe di un muro, le ali di pipistrello applicate agli uomini volanti, i dedali dei rosoni intrecciati di Leonardo, riportano in luce eclettismi anteriori. Anche i sistemi ornamentali diffusi ora dall'Italia, come le 'moresche', con i loro poligoni, i loro poliboli e i loro rũmĩ, come pure i meccanismi composti di piante d'orificeria e d'animali, montati sul modello della decorazione delle grotte di Roma, ma arricchiti di cineserie e di bizzarie, ricuperano forme già da lungo temp assimilate. Nel suo possente rinnovamento delle fonti, il Rinascimento attinge spesso a riserve già utilizzate. I suoi esotismi e le sue mostruosità possiedono radici profonde che partono direttamente dal Medioevo.“ da 'Il Medioevo fantastico: antichità ed esotismi nell'arte gotica, pagina 296


Gene Gnocchi foto
Gene Gnocchi 166
comico, conduttore televisivo e ex calciatore italiano 1955
„Nelle persone calve il pipistrello si attacca alle sopracciglia.“

William Cutberth Faulkner 29
scrittore 1896 – 1962
„Lui non era posseduto da nessuno e niente al mondo, non lo era mai stato, non lo sarebbe mai stato, [... ]. Perché lui non era inserito in questo mondo. Era un’ombra ambulante. Era l’abbacinata immagine da pipistrello del suo tormento, proiettata in alto dalla feroce lanterna demoniaca di sotto la crosta terrestre…“ libro Assalonne, Assalonne!

Giorgio Saviane 28
scrittore italiano 1916 – 2000
„I ricordi sono voli brevi, barbaglianti: ma il pipistrello che hai abbattuto è la realtà.“ pag. 62

Gene Gnocchi foto
Gene Gnocchi 166
comico, conduttore televisivo e ex calciatore italiano 1955
„Il pipistrello povero di solito impegna il radar.“