Frasi su schianto


Fabri Fibra foto
Fabri Fibra 282
rapper, produttore discografico e scrittore italiano 1976
„Ma finché esisto brucerò ogni impianto | che piuttosto di calmarmi vado in cerca allo schianto | come il figlio scomparso di Lory del Santo | benvuti al mio drive in sono pazzo | questo è quanto. (da Rap in guerra, n.° 1)“

Giovanni Pesce 2
partigiano e politico italiano 1918 – 2007
„Ora tirano dalla strada, dal campanile e dalle case più lontane. Gli sono addosso, non gli lasciano scampo. Di Nanni toglie di tasca l'ultima cartuccia, la innesta nel caricatore e arma il carrello. Il modo migliore di finirla sarebbe di appoggiare la canna del mitra sotto il mento, tirando il grilletto poi con il pollice. Forse a Di Nanni sembra una cosa ridicola; da ufficiale di carriera. E mentre attorno continuano a sparare, si rovescia di nuovo sul ventre, punta il mitra al campanile e attende, al riparo dei colpi. Quando viene il momento mira con cura, come fosse a una gara di tiro. L'ultimo fascista cade fulminato col colpo. Adesso non c'è più niente da fare: allora Di Nanni afferra le sbarre della ringhiera e con uno sforzo disperato si leva in piedi aspettando la raffica. Gli spari invece cessano sul tetto, nella strada, dalle finestre delle case, si vedono apparire uno alla volta fascisti e tedeschi. Guardano il gappista che li aveva decimati e messi in fuga. Incerti e sconcertati, guardano il ragazzo coperto di sangue che li ha battuti. E non sparano. È in quell'attimo che Di Nanni si appoggia in avanti, premendo il ventre alla ringhiera e saluta col pugno alzato. Poi si getta di schianto con le braccia aperte nella strada stretta, piena di silenzio. (cap. VI, Morte e Trasfigurazione, pp. 144-145)“


Michel Houellebecq foto
Michel Houellebecq 43
scrittore, saggista e poeta francese 1956
„Per l'occidentale contemporaneo, anche quando gode di buona salute, il pensiero della morte costituisce una sorta di rumore di fondo che si insinua nel suo cervello man mano che progetti e desideri vanno sfumando. Con l'andar del tempo, la presenza di tale rumore si fa sempre più invadente; la si può paragonare a un brusio sordo, talvolta accompagnato da uno schianto. In altri tempi, il rumore di fondo era costituito dall'attesa del regno del Signore; oggi è costituito dall'attesa della morte. Così è.“

Sergej Aleksandrovič Esenin foto
Sergej Aleksandrovič Esenin 68
poeta russo 1895 – 1925
„E dall'oscuro precipizio, | perché l'intero universo ne accolga lo schianto, | come un raggio di luce | infilerò nella valanga il mio capo ornato di stelle.“

Stefano Benni foto
Stefano Benni 143
scrittore, giornalista e sceneggiatore italiano 1947
„Come prima cosa, accadde che si udì uno schianto e apparve Don Bracco. In mano aveva un pomello della porta, che aveva divelto con la grazia propria del suo ordine.
"Eccheccazzo", dixit, e si fece avanti.“

Giorgio Faletti foto
Giorgio Faletti 247
scrittore italiano 1950 – 2014
„Non ho paura di morire. Uno schianto con un'auto sparata ai duecento all'ora non sarebbe che una formale ratifica, il sigillo di ceralacca su una lettera che è già stata scritta. (pag. 66)“

Bertolt Brecht foto
Bertolt Brecht 89
drammaturgo, poeta e regista teatrale tedesco 1898 – 1956
„Segavano i rami sui quali erano seduti e si scambiavano a gran voce la loro esperienza di come segare più in fretta, e precipitarono con uno schianto, e quelli che li videro scossero la testa segando e continuarono a segare. (da Esilio)“

 Kiave foto
Kiave 12
rapper italiano 1981
„Io vengo giù da dove le persone in preda alla disperazione | fanno le peggio cazzate | dove piove con il sole | ed ogni goccia che cade si schianta sulle strade come angeli nell'Ade | dove chi è stanco di lottare sa | che il suo paradiso brilla all'ombra delle spade. (da Imparo)“


 Nek foto
Nek 158
cantautore e musicista italiano 1972
„E per noi | è così | ti parliamo anche se tu | non sei qui | dimmi un po' che stella sei | e ti cercherò nei giorni bui | Fianco a fianco | siamo già | rivivendo la tua età | e uno schianto dentro il blu | verso un mondo che non c'è quaggiù | non lasciare la mia mano ancora | tu. (da Fianco a fianco, n.° 14)“

Rino Gaetano foto
Rino Gaetano 207
cantautore italiano 1950 – 1981
„Quel giorno Renzo uscì, andò lungo quella strada | e una Ferrari contro di lui si schiantò, | il suo assassino lo aiutò e Renzo allora partì | verso un ospedale che lo curasse per guarir. (da Quando Renzo morì io ero al bar, 55a composizione, p. 80)“

Ezra Pound foto
Ezra Pound 168
poeta, saggista e traduttore statunitense 1885 – 1972
„L'enorme tragedia del sogno sulle spalle curve del | contadino | Manes! Manes fu conciato e impagliato, | Così Ben e la Clara a Milano | per i calcagni a Milano | Che i vermi mangiassero il torello morto | DIGENES, διγενές, ma il due volte crocifisso | dove lo trovate nella storia? | eppure dite questo al Possum: uno schianto, non una lagna, | con uno schianto, non con una lagna, | Per costruire la città di Dioce che ha terrazze color delle stelle.(Canti Pisani, Canto LXXIV, Garzanti, traduzione di Alfredo Rizzardi)“

Quinto Ennio foto
Quinto Ennio 38
poeta, drammaturgo e scrittore romano -239 – -169 a.C.
„Avanzano tra gli alberi, incidono le cortecce con le scuri;
atterrano le grandi querce, tagliano il leccio,
spezzano il frassino, abbattono l'alto abete,
travolgono i pini più elevati. Ogni albero risuonava
per lo schianto della selva frondosa. (1976)“


„Scalpita l'orchestra del sud e vibra | altrove, uno schianto di carcassa, | madre degli accenti. Da una Carmen [Opera di Georges Bizet] minore, | dalla radio fuori orario: je sais que tu | me tueras. | Sì; | una sorta tira l'altra | e io ho amato quasi subito | questo mondo riflesso | obliquo dei vetri e della mente. (da Nessun uomo è visibile)“

Cesare Pavese foto
Cesare Pavese 226
scrittore, poeta, saggista e traduttore italiano 1908 – 1950
„Britomarti. O Saffo, non è questo il sorridere. Sorridere è vivere come un'onda o una foglia, accettando la sorte. È morire a una forma e rinascere a un'altra. È accettare, accettare, se stesse e il destino. [... ]
Saffo. Il desiderio non è canto. Il desiderio schianta e brucia, come il serpe, come il vento. (Schiuma d'onda)“

Vincenzo Monti foto
Vincenzo Monti 189
poeta italiano 1754 – 1828
„Mugge il tuono fra' lampi, e dappertutto | Dal sen de' nembi la tempesta sbalza | E schianta i boschi il ruinoso flutto. (p. 224)“

Eustachio Manfredi foto
Eustachio Manfredi 6
matematico, astronomo e poeta italiano 1674 – 1739
„O Gentil ramo, o fortunata pianta, | Cui dal tronco natio VITAL divise, | E nel cui tronco a verdeggiar poi mise, | Ch'empito di procella unqua non schianta! (p. 18)“