„Se siamo troppo lassisti con l'immigrazione illegale verrà una valanga che non riusciremo a fermare più.“

Estratto da Wikiquote. Ultimo aggiornamento 17 Gennaio 2016. Storia
José Luis Rodríguez Zapatero photo
José Luis Rodríguez Zapatero13
politico spagnolo 1960

Citazioni simili

Giovanni Sartori photo
Khalifa Belqasim Haftar photo
Winston Churchill photo

„L'ottava armata avanza su Tripoli, valanga di ferro, di fuoco e di speranza.“

—  Winston Churchill politico, storico e giornalista britannico 1874 - 1965

da Radio Londra

Questa traduzione è in attesa di revisione. È corretto?
Voltaire photo

„Nessun fiocco di neve, in mezzo a una valanga, si sente mai responsabile.“

—  Voltaire filosofo, drammaturgo, storico, scrittore, poeta, aforista, enciclopedista, autore di fiabe, romanziere e saggista fran… 1694 - 1778

Gael García Bernal photo
Robert Jordan photo

„Moiraine fissò Cadsuane incredula. Non aveva mai visto nulla di simile. Tranne una valanga, una volta.“

—  Robert Jordan scrittore statunitense 1948 - 2007

Capitolo 17
La ruota del tempo. Nuova primavera

Matteo Salvini photo

„Combattere l'ISIS a partire dalle fonti di denaro che lo armano: petrolio e immigrazione clandestina.“

—  Matteo Salvini politico italiano 1973

Origine: Da un post https://www.facebook.com/salviniofficial/videos/10153882213838155/ sulla pagina ufficiale Facebook.com, 4 luglio 2016.

Marcello Pera photo

„In Europa la popolazione diminuisce, si apre la porta all'immigrazione incontrollata e si diventa tutti meticci.“

—  Marcello Pera filosofo e politico italiano 1943

Origine: Dal discorso al Meeting per l'amicizia fra i popoli, Rimini, 22 agosto 2005; citato in Pera: «Occidente in grave crisi morale» http://www.corriere.it/Primo_Piano/Politica/2005/08_Agosto/21/pera.shtml, Corriere.it.

Diego Fusaro photo

„Chi lotta contro l'immigrazione senza lottare contro il capitale è un criminale che non ha capito nulla del mondo in cui vive.“

—  Diego Fusaro filosofo italiano 1983

Origine: Visibile in Diego Fusaro: Capitalismo e immigrazione https://www.youtube.com/watch?v=5vn0pgmZLyY, YouTube.com, 17 giugno 2014.

George Gordon Byron photo

„Ho sentito le valanghe cadere quasi ogni cinque minuti – come se Dio stesse scacciando il Diavolo dal paradiso a palle di neve.“

—  George Gordon Byron poeta e politico inglese 1788 - 1824

Un vaso d'alabastro illuminato dall'interno

Sergej Aleksandrovič Esenin photo
Fabio Volo photo
Albert Einstein photo
Alain de Benoist photo

„I partiti politici specializzati nella denuncia anti-immigratoria non sono nient'altro che partiti demagogici piccolo-borghesi, che cercano di capitalizzare sulle paure e sulle miserie del mondo attuale praticando la politica del capro espiatorio. L'esperienza storica ci ha mostrato verso cosa conducono tali flautisti! Bisogna adesso distinguere l'immigrazione e gli immigrati. L'immigrazione è un fenomeno negativo, in quanto è lei stessa il frutto della miseria e della necessità, e i seri problemi che pone sono ben conosciuti. È quindi necessario cercare, se non di sopprimerla, almeno di rimuovere il carattere troppo rapido e troppo massiccio che la caratterizza attualmente. È chiaramente evidente che non risolveremo i problemi del Terzo mondo invitando i suoi popoli a venire ad installarsi in massa nei paesi occidentali! Nello stesso tempo, bisogna avere uno sguardo più globale dei problemi. Credere che è l'immigrazione a minacciare principalmente l'identità collettiva del paese d'accoglienza è un errore. Ciò che minaccia le identità collettiva, è inanzitutto il tipo di esistenza che prevale oggi nei paesi occidentali e che rischia di estendersi progressivamente al mondo intero. Non è colpa degli immigrati se gli Europei non sono più capaci di dare al mondo l'esempio di un modo di vita che sia loro! L'immigrazione, da questo punto di vista, è una conseguenza prima di essere un causa: costituisce un problema perché, di fronte a degli immigrati che hanno spesso saputo conservare le loro tradizioni, gli Occidentali hanno già scelto di rinunciare alle loro. L'americanizzazione del mondo, l'omogeneità dei modi di produzione e di consumazione, i regno della merce, l'estensione del mercato planetario, l'erosione sistematica delle culture sotto l'effetto della mondializzazione mettono in pericolo l'identità dei popoli molto di più dell'immigrazione.“

—  Alain de Benoist scrittore francese 1943

Origine: C'est-à-dire, Les Amis d'Alain de Benoist, 2006.

Mario Vargas Llosa photo
Umberto Bossi photo
John Turturro photo

„Napoli è un luogo sopravvissuto ad invasioni straniere, eruzioni vulcaniche, terremoti, rivolte popolari e che allo stesso tempo ha prodotto nella sua storia una valanga di musica.“

—  John Turturro attore, regista e sceneggiatore statunitense 1957

Origine: Citato in Turturro è pronto a girare in Puglia http://corrieredelmezzogiorno.corriere.it/napoli/notizie/spettacoli/2010/20-ottobre-2010/turturro-pronto-girare-puglia-1703990378563.shtml, Corriere del Mezzogiorno.it, 20 ottobre 2010.

Mario Rigoni Stern photo
Umberto Bossi photo

„L'import e l'immigrazione sono due facce dello stesso problema, così bisogna quotare sia gli immigrati in entrata sia le merci, altrimenti è il caos sociale.“

—  Umberto Bossi politico italiano 1941

da Porta a Porta, 29 ottobre 2003; citato in Bossi: "Per gli immigrati quote come per le merci" http://www.repubblica.it/2003/j/sezioni/politica/immigrazione3/refe/refe.html, la Repubblica, 29 ottobre 2003

Umberto Bossi photo

Argomenti correlati