„Il mondo è vostro, è nelle vostre mani. Fate quel cazzo che volete… ma fatelo bene!“

Ultimo aggiornamento 31 Agosto 2019. Storia
Argomenti
cazzo, bene, mondo
Vasco Rossi photo
Vasco Rossi234
cantautore italiano 1980

Citazioni simili

Gesù photo
Sem Benelli photo

„Fate che tutto sia preparato per bene…“

—  Sem Benelli poeta, scrittore e drammaturgo italiano 1877 - 1949

Brian Clough photo
Blaise Pascal photo
Beppe Grillo photo

„Sei solamente giovane, | non diventare pazzo, | non alzare le mani. | La libertà col cazzo.“

—  Filippo Gatti cantautore, musicista e produttore discografico italiano 1970

da Requiem per i grandi numeri, n.5
Tutto sta per cambiare

David Peace photo
Aldo Busi photo
Jim Morrison photo

„La morte e il mio cazzo sono il mondo.“

—  Jim Morrison cantautore e poeta statunitense 1943 - 1971

da An American Prayer; citato in Charles Shaar Murray, Jimi Hendrix. Una chitarra per il secolo

Roy Keane photo
Daniele Luttazzi photo

„[…] la satira informa, deforma e fa quel cazzo che le pare.“

—  Daniele Luttazzi attore, comico e scrittore italiano 1961

da Benvenuti in Italia, p. 13 https://books.google.it/books?id=GbUl0EDvBs4C&pg=PA13

Friedrich Nietzsche photo

„Quando volete parlar bene di voi, vi procurate un testimonio; e quando l'avete sedotto a pensar bene di voi, allora anche voi pensate bene di voi stessi.“

—  Friedrich Nietzsche filosofo, poeta, saggista, compositore e filologo tedesco 1844 - 1900

Dell'amore del prossimo
Variante: Quando volete parlar bene di voi stessi vi procurate un testimone; e quando lo avete indotto a pensar bene di voi, pensate voi stessi bene di voi.

Paolo Curtaz photo
Enzo Ferrari photo
Cesare Pavese photo

„Perdono tutti e a tutti chiedo perdono. Va bene? Non fate troppi pettegolezzi.“

—  Cesare Pavese scrittore, poeta, saggista e traduttore italiano 1908 - 1950

Origine: Parole d'addio riportate sul frontespizio http://www.internetculturale.it/upload/immagini/ultime%20parole%20grande.jpg di una copia dei Dialoghi con Leucò, ritrovata su un tavolino accanto al suo corpo senza vita. Il 27 agosto 1950 Pavese si suicidò con una dose eccessiva di barbiturici in una camera al terzo piano dell'Hotel Roma in piazza Carlo Felice, a Torino. Lo indussero a compiere questo «atto di ambizione» la delusione amorosa per la fine del rapporto sentimentale con l'attrice americana Constance Dowling – a cui dedicò gli ultimi versi di Verrà la morte ed avrà i tuoi occhi – e il disagio esistenziale che per tutta la vita aveva cercato di vincere.

Brian Clough photo
Jean Jacques Rousseau photo
Irvine Welsh photo
David Peace photo
John Selden photo

Argomenti correlati