„E il mondo intero che cos'è? Un infinito senza facce!“

La lentezza

Estratto da Wikiquote. Ultimo aggiornamento 21 Maggio 2020. Storia
Argomenti
mondo, infinito, intero
Milan Kundera photo
Milan Kundera196
scrittore, saggista e poeta cecoslovacco 1929

Citazioni simili

Vasco Rossi photo

„Io non capisco senza di te… | il mondo che cos'è?“

—  Vasco Rossi cantautore italiano 1980

da Standing ovation, n. 3
Stupido hotel

Alda Merini photo

„Passo intere giornate a pensare cos'è il dubbio.“

—  Alda Merini, libro Aforismi e magie

Aforismi e magie

Raf photo

„L'infinito sai… cos'è? L'irraggiungibile, fine o meta che rincorrerai per tutta la tua vita.“

—  Raf cantautore italiano 1959

da Infinito
Iperbole

Eugéne Ionesco photo
Christoph Schönborn photo

„La televisione presenta un mondo fatto di facce e di facciate, di immagini. Ti fa credere che è tutto lì. Ti fa dimenticare che dietro quelle facce, quelle facciate c'è un altro universo. Che lei, la televisione, non ha modo di esplorare.“

—  Beniamino Placido giornalista, critico letterario e conduttore televisivo italiano 1929 - 2010

Origine: Citato in Aldo Grasso, Davanti allo schermo, affacciato alla finestra https://web.archive.org/web/20160101000000/http://archiviostorico.corriere.it/2010/gennaio/07/davanti_allo_Schermo_Affacciato_alla_co_9_100107037.shtml, Corriere della Sera, 7 gennaio 2010.

Christopher Irvine photo
Karen Blixen photo

„Che cos'è l'uomo, quando ci pensi, se non una macchina complicata e ingegnosa per trasformare, con sapienza infinita, il rosso vino di Shiraz in orina?“

—  Karen Blixen scrittrice e pittrice danese 1885 - 1962

Origine: Da Sette storie gotiche.

Søren Kierkegaard photo

„Cos'è che rende un uomo grande, ammirato dal creato, gradevole agli occhi di Dio? Cos'è che rende un uomo forte, più forte del mondo intero; cos'è che lo rende debole, più debole di un bambino? Cos'è che rende un uomo saldo, più saldo della roccia; cos'è che lo rende molle, più molle della cera? È l'amore! Cos'è che è più vecchio di tutto? È l'amore. Cos'è che sopravvive a tutto? È l'amore. Cos'è che non può essere tolto, ma toglie lui stesso tutto? È l'amore. Cos'è che non può essere dato, ma dà lui stesso tutto? È l'amore. Cos'è che sussiste, quando tutto frana? È l'amore. Cos'è che consola, quando ogni consolazione viene meno? È l'amore. Cos'è che dura, quando tutto subisce una trasformazione? È l'amore. Cos'è che rimane, quando viene abolito l'imperfetto? È l'amore. Cos'è che testimonia, quando tace la profezia? È l'amore. Cos'è che non scompare, quando cessa la visione? È l'amore. Cos'è che chiarisce, quando ha fine il discorso oscuro? È l'amore. Cos'è che dà benedizione all'abbondanza del dono? È l'amore. Cos'è che dà energia al discorso degli angeli? È l'amore. Cos'è che fa abbondante l'offerta della vedova? È l'amore. Cos'è che rende saggio il discorso del semplice? È l'amore. Cos'è che non muta mai, anche se tutto muta? È l'amore, e amore è solo quello che mai si muta in qualcos'altro.“

—  Søren Kierkegaard filosofo, teologo e scrittore danese 1813 - 1855

Origine: Da Discorsi edificanti (1843), traduzione e cura di Dario Borso, Edizioni Piemme, 1998, pp. 81-82. ISBN 88-384-3179-5

Lucrezia Borgia photo
Alessandro Esseno photo
Jack Kerouac photo
Emily Dickinson photo
Simone de Beauvoir photo

„Mi ero voluta senza limiti ed ero informe come l'infinito“

—  Simone de Beauvoir insegnante, scrittrice, saggista, filosofa e femminista francese 1908 - 1986

Memoirs of a Dutiful Daughter

Samuele Bersani photo
Giorgio Faletti photo

„Il mondo intero stava scontando la sua follia.“

—  Giorgio Faletti, libro Io uccido

Origine: Io uccido, p.93

Giambattista Giraldi Cinzio photo

„Nèmesi: Nulla procede senza ordine infinito.“

—  Giambattista Giraldi Cinzio, Orbecche

Origine: Orbecche, p. 112

Confucio photo

Argomenti correlati